Le strade del Formaggio in Emilia Romagna.

Parmiggiano Reggiano

Italia del Gusto e della Buona Tavola: I Formaggi della Emilia Romagna.

L' Emilia Romagna, patria della gastronomia per eccellenza, è la culla di numerose tipologie di formaggio che il mondo intero invidia (e talvolta tenta di imitare) all'Italia.

A cominciare dal Parmigiano Reggiano Dop, che ha nelle province di Parma, Reggio Emilia, Modena e Bologna il cuore della produzione.

Le origine del re dei formaggi risalgono addirittura al Medioevo: da allora, la ricetta con cui si ottengono le celebri forme non è mai cambiata.

A contendere la palma del miglior formaggio emiliano al parmigiano c'è il Grana Padano Dop, la cui produzione avviene tra le province di Piacenza, Bologna, Ferrara e Ravenna.

I cultori dei prodotti caseari non possono fare a meno di apprezzare il gustosissimo Formaggio di fossa di Sogliano al Rubicone, stagionato in specifici luoghi nel periodo che va da luglio a novembre.

Tra i pecorini emiliani, spicca il Pecorino dell'Appennino Reggiano, ottenuto con latte di ovini. La stagionatura dura due mesi, per un prodotto dal gusto sublime.

Tra gli altri formaggi tipici dell'Emilia Romagna, si segnalano la Robiola di Castel San Giovanni, alla quale viene aggiunto lo zucchero, e i diversi tipi di pecorino a stagionatura media.

La Commissione europea ha dato  il via libera al riconoscimento DOP allo 'squacquerone di Romagna' (Dop) un formaggio a pasta molle ottenuto esclusivamente da latte vaccino intero.

Ha una pasta di colore bianco, madreperlaceo, senza crosta ne' buccia e la sua zona di produzione include le province di Ravenna, Forli'-Cesena, Rimini, Bologna e parte del territorio della provincia di Ferrara.

Le razze bovine interessate dalla produzione di questo formaggio dell'Emilia Romagna sono la frisona italiana, bruna alpina e romagnola. 

Articoli Correlati