Teatro Marrucino di Chieti

Spettacoli Teatrali

La Storia del Teatro Marrucino di Chieti

di

Il "Teatro Marrucino di Chieti" prende il nome dalla stirpe che storicamente si era insediata nel territorio teatino.

Il cambio di denominazione avvenne dopo l’Unità d’Italia, in quanto precedentemente lo stesso teatro era chiamato Real Teatro San Ferdinando.

È ubicato in via Cesare De Lollis e rappresenta uno degli edifici storici di pregio architettonico della città di Chieti.

Fu costruito nei primi anni dell’800. Dopo il cambio di denominazione la sua forma architettonica fu severamente modificata, con la platea che divenne di forma circolare e l’aggiunta di un ulteriore ordine di palchi.

Particolare bellezza il rosone dove sono stati realizzate le effige di noti drammaturghi e compositori, tra cui Verdi, Goethe e Shakespeare.

Le attività del Marrucino, dopo la seconda guerra mondiale, furono sospese per poi riprendere negli anni ’70 dopo una ulteriore ristrutturazione, ripetuta nel 1983.

Oggi il Marrucino conserva ancora lo spirito di un tempo e si accredita come un punto di riferimento dell’arte teatrale regionale.

Propone ogni anno una stagione lirico-concertistica ed una stagione di prosa.

Quest’ultima da spazio a tre filoni: il classico, le nuove scritture ed il teatro per ragazzi.

Fiore all’occhiello del Teatro Marrucino di Chieti, l’orchestra ed il coro, riconosciute in ambito nazionale.

 






 

Sito Internet Ufficiale