Cartellone Teatro Gesualdo Avellino.

Il Teatro Carlo Gesualdo di Avelino

Il Cartellone della Stagione invernale 2015-2016 del Teatro Carlo Gesualdo di Avellino

Informazioni su Spettacoli, Concerti e rappresentazioni teatrali del Teatro Gesualdo

Quali sono gli spettacoli teatrali in cartellone ? A che ora inizia lo spettacolo ? Quanto costano i biglietti ? I ticket Sono in vendita online ?

Non è sempre facile riuscire ad ottenere informazioni precise dai teatri italiani. Non di rado le rappresentazioni vengono annullate e le date modificate

 Per questo motivo, Agendaonline.it invita i suoi lettori a contattare, sempre, il botteghino o l'ufficio informazioni per avere certezze sulle date e sugli orari degli appuntamenti in programma.

IL PROGRAMMA DELLA XIII STAGIONE DEL “GESUALDO” RASSEGNA GRANDE TEATRO

  • UTO UGHI “Concerto”
    Domenica 20 settembre 2015  
    Si inaugura la stagione sulle note del più grande violinista italiano
    Il violino più famoso d’Italia arriva ad Avellino per un concerto/evento che aprirà la nuova stagione del Teatro “Carlo Gesualdo” con un omaggio alla grande musica classica.
    Accompagnato al pianoforte dal maestro Marco Grisanti, Uto Ughi, uno dei più grandi violinisti al mondo, erede della tradizione che ha visto nascere e fiorire in Italia le prime grandi scuole violinistiche, incanterà il pubblico con l’inconfondibile suono di un Guarneri del Gesù del 1744 e di uno Stradivari del 1701, denominato “Kreutzer” perché appartenuto all’omonimo violinista a cui Beethoven aveva dedicato la famosa Sonata.
  • FIORELLA MANNOIA “Fiorella Live”
    Sabato 10 ottobre 2015
    Domenica 11 ottobre 2015 
    Una straordinaria antologia musicale per festeggiare i 46 anni di carriera
    Grande festa al Teatro “Carlo Gesualdo” per i 46 anni di carriera di Fiorella Mannoia con un concerto che metterà insieme tutti i più grandi successi della cantautrice romana. Una straordinaria antologia per i fan avellinesi, sulle note di brani intramontabili come “Caffè nero bollente”, “Io non ho paura”, “Sally”, “Come si cambia” e “L’amore con l’amore si paga”, entrati di diritto nel grande repertorio della musica cantautorale italiana e racchiusi in un doppio album intitolato “Fiorella”, già disco di Platino.
  • ARTURO BRACHETTI “Brachetti che sorpresa!”
    Martedì 10 novembre 2015
    Mercoledì 11 novembre 2015  
    La magia del trasformista più famoso al mondo, in uno spettacolo per tutte le età.
    Dopo l’incredibile successo de “L’Uomo dai Mille Volti” e “Ciak si gira”, il “ciuffo” più famoso d’Italia ritorna nei teatri con uno straordinario e imprevedibile varietà magico d’illusionismo contemporaneo. Su un palco pieno di valigie, casse e bauli provenienti da tutto il mondo, in un limbo tanto misterioso quanto affascinante, colmo di oggetti ricchi di storie raccolte nei lunghi viaggi, Arturo Brachetti dovrà ritrovare la sua valigia rossa. Per farlo, come in un videogame, affronterà prove e livelli. Uno spettacolo che entusiasmerà il pubblico del “Gesualdo” attraverso il “quick change”, quell’arte che lo stesso Brachetti ha reinventato e che lo ha reso celebre e acclamato ai quattro angoli del pianeta. 
  • TEATRO DI SAN CARLO “La Traviata”
    Domenica 15 novembre 2015                         
    Un classico verdiano con la regia di Ferzan Ozpetek e le scenografie di Dante Ferretti
    Arriva la grande opera lirica targata Teatro San Carlo di Napoli, fiore all’occhiello della nuova stagione del “Carlo Gesualdo”. L’orchestra, il coro e il corpo di ballo del Teatro San Carlo porteranno in scena La Traviata, tratta dal libretto di Francesco Maria Piave e le musiche immortali di Giuseppe Verdi, per la regia del premiatissimo cineasta Ferzan Ozpetek e le scenografie del tre volte premio Oscar Dante Ferretti.
    Una delle opere più rappresentate al mondo, con un allestimento, scene e costumi di grande impatto nel segno della lunghissima e acclamata tradizione operistica del San Carlo, per il terzo anno consecutivo partner del “Gesualdo”.
  • MANUEL FRATTINI “Pinocchio – Il grande Musical”
    Sabato 21 novembre 2015 
    Domenica 22 novembre 2015 
    La fiaba senza tempo di Collodi diventa il musical dei record sulle note dei Pooh
    Quando la penna di Collodi incontra le musiche dei Pooh, la regia di Saverio Marconi e il re del musical italiano Manuel Frattini, nasce “Pinocchio”. Una delle fiabe più amate di sempre sarà portata in scena al “Gesualdo” in quella che è considerata una delle più grandi produzioni di musical italiano degli ultimi anni.
    “Pinocchio”, il burattino più famoso al mondo, rappresentato in centinaia di forme artistiche, dalla letteratura ai film, dalla musica ai videogiochi, fino a dare il nome ad un asteroide, rivivrà con Manuel Frattini nel musical dei record, con centinaia e centinaia di repliche all’attivo in tutta Italia e oltre 500.000 spettatori, due tournée internazionali in Corea (2009) e a New York (2010) per una fiaba tradotta in 240 lingue.
  • ALESSANDRO SIANI & CHRISTIAN DE SICA “Il Principe abusivo a teatro”
    Sabato 5 dicembre 2015
    Domenica 6 dicembre 2015 
    Si ride a crepapelle con il riadattamento del film che ha sbancato i botteghini nel 2013
    Un debutto nazionale ad Avellino per uno spettacolo che s’annuncia tra i più acclamati della prossima stagione teatrale. Risate assicurate con l’adattamento teatrale del film campione di incassi del 2013 che ha segnato il debutto alla macchina da presa di Alessandro Siani. Un successo senza precedenti, reso possibile grazie al duo comico formato dall’attore napoletano e dal grande Christian De Sica, rivivrà al teatro per uno spettacolo che, dopo la tappa al “Gesualdo”, partirà in tournée nei principali teatri d’Italia. Il “Principe abusivo” racconta la storia di Antonio, uno squattrinato cronico che lavora come cavia volontaria per i test di case farmaceutiche, che si innamora di Letizia, una principessa viziata in cerca di popolarità. L’amicizia di Antonio con il ciambellano di corte Anastasio genera una serie di irresistibili gag comiche ma anche una sincera e bella amicizia.
  • TONI SERVILLO & PEPPE SERVILLO “La parola canta”
    Sabato 2 gennaio 2016
    Domenica 3 gennaio 2016 
    Una dichiarazione d’amore per Napoli affidata alle voci inconfondibili di Toni e Peppe Servillo
    Dopo il successo internazionale de “Le voci di dentro”, il premio Oscar Toni Servillo, in compagnia del fratello Peppe, torna al “Gesualdo” con “La parola canta”, un concerto, un recital, una festa fatta di musica, poesia e canzoni per celebrare Napoli, l'eterna magia della sua tradizione vivente, l'importanza dell'incontro fra le epoche e le culture. Per l’occasione Peppe e Toni Servillo, con il prezioso e suggestivo supporto dei Solis String Quartet, cantano poesie e recitano canzoni, rendendo omaggio ad alcune delle vette più alte della cultura scenica partenopea, fra letteratura, teatro e musica, da Eduardo a Viviani, fino a voci contemporanee come Enzo Moscato, Mimmo Borrelli e Michele Sovente.
  • BALLETTO DI MOSCA – LA CLASSIQUE “La bella addormentata”
    Sabato 16 gennaio 2016
    Domenica 17 gennaio 2016 
    Dalla Russia un evento internazionale con l’Orchestra dal vivo del Conservatorio “Cimarosa”
    Sulle immortali note di Tchaikovsky e attraverso le straordinarie coreografie di Marius Petipa, la fiaba della Bella addormentata rivivrà nelle perfette movenze del Balletto di Mosca – La Classique, con le musiche originali eseguite dal vivo dall’Orchestra del “Carlo Gesualdo” di Avellino.
    Il palcoscenico del Teatro comunale irpino si trasformerà nella corte di re Floristano, dove si festeggia la nascita della principessa Aurora. Furiosa per non essere stata invitata alla festa giunge la perfida maga Carabosse, che lancia una maledizione: il giorno del suo sedicesimo compleanno troverà la morte pungendosi con un fuso. Soltanto l’arrivo della buona fata dei Lillà trasformerà la morte irreparabile in un lungo sonno che avrà fine solo grazie al bacio di un giovane principe.
  • CLAUDIA GERINI “Storie di Claudia”
    Sabato 23 gennaio 2016
    Domenica 24 gennaio 2016 
    Un omaggio alle grandi donne che hanno cambiato il mondo dell’arte
    A gennaio arriva ad Avellino la bellissima Claudia Gerini con il suo personale omaggio alle grandi donne che sono state di rottura e d’innovazione nel mondo delle arti e che hanno contribuito a creare la sensibilità artistica dell’attrice romana. Accompagnata sul palco da un corpo di ballo e da un gruppo musicale dal vivo, la Gerini racconta storie che intrecciano momenti e personaggi biografici ad altri di pura fantasia. Dall’incontro con la signorina Maria, anziana vicina di casa senza età e amante della musica e dell’arte, di cui Claudia ha subito il fascino sin da bambina, all’evocazione di grandi personaggi e miti femminili come Carmen Miranda, Marlene Dietrich, Frida Khalo e Monica Vitti.
  • STEFANO ACCORSI “Decamerone. Vizi, virtù passioni”
    Sabato 6 febbraio 2016
    Domenica 7 febbraio 2016 
    La Firenze di Boccaccio in un grande caposaldo della letteratura europea
    Stefano Accorsi torna ad Avellino con un altro grande classico della letteratura europea del ‘300: il Decamerone di Boccaccio. Dopo essersi cimentato con l’Orlando furioso di Ludovico Ariosto, uno degli attori più amati e apprezzati d’Italia porterà in teatro sette delle 100 novelle scritte da uno dei padri della lingua italiana, ambientate sui colli di Firenze, dove una compagnia di giovani attori si appresta a mettere in scena un’opera teatrale mentre in città imperversa la peste nera.
    Ed ecco che Accorsi racconta le storie del Boccaccio: storie di amori, erotici, furiosi, storie grottesche, paurose, storie senza tempo.
  • ALESSANDRO PREZIOSI “Don Giovanni di Molière”
    Sabato 27 febbraio 2016
    Domenica 28 febbraio 2016 
    Il più famoso rubacuori nell’opera immortale di Molière
    Dopo la fortunata interpretazione del Cyrano, Alessandro Preziosi torna ad Avellino per vestire i panni del seduttore per antonomasia Don Giovanni e ammaliare il cuore del pubblico femminile del “Gesualdo”. Personaggio raffinato, cinico, dissacrante, in aperto contrasto con le convenzioni sociali dell’epoca, pronto a burlarsi anche della religione, il Don Giovanni di Molière può essere considerato il mito dell’individualismo moderno.
    Preziosi si servirà della compresenza di toni drammatici e comici per tracciare il profilo di un grande personaggio del teatro classico, oggi come non mai ritornato d’attualità in uno spettacolo teatrale che farà battere di sicuro il cuore degli spettatori.
  • SABRINA FERILLI-MAURIZIO MICHELI “Signori… Le paté de la maison”
    Sabato 19 marzo 2016
    Domenica 20 marzo 2016 
    Un affresco familiare dolceamaro in una commedia brillante e attuale
    Una cena in famiglia con marito, amico del cuore e cognati. Il profumo del cibo preparato dalla padrona di casa fin dal primo mattino con l’aiuto di una madre esperta e pignola. L'annuncio di un imminente lieto evento. La voglia e il piacere di stare insieme, di dirsi tante cose non dette e forse tenute dentro per anni. Questi gli ingredienti della commedia brillante, a tratti grottesca, e dai risvolti amari, che Sabrina Ferilli, uno dei volti più amati del piccolo e del grande schermo, e Maurizio Micheli porteranno in scena al “Gesualdo”. Le sorprese non mancheranno e uno scherzo innocente e goliardico rivelerà realtà inaspettate ed imbarazzanti e allora anche la più gustosa delle pietanze, il paté, che dà il nome al titolo dello spettacolo, cambierà sapore e diventerà un vero "pasticciaccio". Finita la cena, niente sarà più come prima.

IL PROGRAMMA DELLA XIV STAGIONE DEL “GESUALDO” RASSEGNA TEATRO CIVILE

  • MARCO TRAVAGLIO “Slurp”
    Sabato 19 dicembre 2015
    Domenica 20 dicembre 2015 
    La penna più sferzante del giornalismo italiano contro la classe dirigente del nostro Paese
    Marco Travaglio torna al “Gesualdo” con “Slurp - Vent’anni di Lecchini, Lecconi & Leccalecca al servizio dei potenti che ci hanno rovinato”, il suo nuovo recital teatrale, tutto da ridere per non piangere, che aprirà la stagione del Teatro Civile. Con l'aiuto dell'attrice Giorgia Salari, Travaglio ci racconta come i giornalisti, gli intellettuali e gli opinionisti più servili del mondo hanno beatificato, osannato, magnificato, propagandato e smarchettato la peggior classe dirigente del mondo, issando sul piedistallo politici incapaci di ogni colore, ma(g)nager voraci, (im)prenditori falliti che hanno quasi distrutto l'Italia.
    Un recital terapeutico, un'arma di autodifesa, un antidoto satirico contro il malaffare.
  • MONI OVADIA “Cabaret Yiddish”
    martedì 26 gennaio 2016 
    La pungente comicità Yiddish per la Giornata della Memoria
    In occasione della Giornata della Memoria, la lingua, la musica e la cultura Yiddish, quell’inafferrabile miscuglio di tedesco, ebraico, polacco, russo, ucraino e romeno, la condizione universale dell’ebreo errante, il suo essere senza patria sempre e comunque, saranno al centro di “Cabaret Yiddish”, spettacolo di Moni Ovadia.
    Attraverso la forma classica del cabaret, sul palco del “Gesualdo” si alterneranno brani musicali e canti a storielle, aneddoti, citazioni che la comprovata abilità di Ovadia renderà gustosamente vivaci. Ma la curiosità dello spettacolo sta nel fatto di essere interamente dedicato a quella parte di cultura ebraica di cui lo Yiddish è la lingua e il Klezmer la musica.
  • DANIELE RUSSO – ELISABETTA VALGOI “Qualcuno volò sul nido del cuculo”
    Martedì 2 febbraio 2016 
    Una pietra miliare della cinematografia rivive a Teatro con la regia di Alessandro Gassman
    Dal romanzo di Ken Kesey, pubblicato nel 1962, e dall’omonimo film diretto da Miloš Forman e interpretato da Jack Nicholson, entrato di diritto nella storia del cinema, “Qualcuno volò sul nido del cuculo” torna in scena rielaborato dallo scrittore napoletano Maurizio de Giovanni, che, senza tradirne la forza e la sostanza visionaria, l’ha avvicinato a noi, cronologicamente e geograficamente.
    E così Randle McMurphy diventa Dario Danise e la sua storia e quella dei suoi compagni si trasferiscono nel 1982, nell’ospedale psichiatrico di Aversa.
    Sarà il talento registico di Alessandro Gassmann, con la sua inconfondibile cifra stilistica elegante ma al tempo stesso appassionata, a portare in scena la forte carica emotiva e sociale dell’opera originale.
  • VITTORIO SGARBI “Caravaggio”
    Giovedì 18 febbraio 2016 
    Lo spirito rivoluzionario di un Maestro della Pittura di ogni tempo
    Una lectio magistralis tenuta dal più controverso critico d’arte italiano ci porterà alla scoperta della vita e della pittura rivoluzionaria di Caravaggio. Lo spettacolo di Vittorio Sgarbi, arricchito dalla musica di Valentino Corvino e dalle immagini delle opere più rappresentative del pittore lombardo, curate dal visual artist Tommaso Arosio, condurrà per mano lo spettatore nel mondo di Michelangelo Merisi, pittore doppiamente contemporaneo, riscoperto nel Novecento, in un'epoca fortemente improntata ai valori della realtà, del popolo, della lotta di classe.
    Un grande Maestro della pittura, quanto mai vicino a noi, alle nostre paure, ai nostri stupori, alle nostre emozioni.
  • SIMONE CRISTICCHI “Magazzino 18”
    Martedì 1 marzo 2016 
    Il dramma dell’esodo degli istriani in un Musical civile per non dimenticare
    Trieste 1947. L’Italia è appena uscita dalla guerra e inizia l’esodo dall’Istria.
    “Magazzino n. 18” racconta quella pagina dolorosa della storia del nostro Paese, una complessa vicenda del nostro Novecento mai abbastanza conosciuta e se possibile resa ancora più straziante dal fatto che la sua memoria è stata affidata non a un imponente monumento ma a tante, piccole, umili testimonianze che appartengono alla quotidianità.
    Un testo teatrale scritto da Simone Cristicchi e da Jan Bernas per la regia di Antonio Calenda e le musiche eseguite dalla FVG Mitteleuropa orchestra, diretta dal Maestro Valter Sivillotti.
    Una messa in scena che intreccia sensibilità, documentazione storica e poesia.

Concerti Teatro Gesualdo

  • 10 e 11 ottobre 2015 Fiorella Mannoia in Fiorella Live

Ristoranti nella zona del Teatro Carlo Gesualdo di Avellino

Lo sapevi che ... ?

Biglietti Teatro Gesualdo Avellino

Per info: biglietteria telefono 0825771620, oppure consultare il sito del Teatro Gesualdo all’indirCivico 14 www.teatrogesualdo.it

I botteghini del Comunale, ingresso da Piazza Castello, sono aperti tutti i giorni dal martedì al sabato, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20 e , nei giorni festivi in cui sono in programma eventi, due ore prima dell’inizio degli spettacoli. La biglietteria è chiusa il lunedì.

Come raggiungere il Teatro Gesualdo

Il Teatro è in Piazza Castello in pieno centro ad Avellino, zona via Circumvallazione.