Attualità

12 Eventi da non Perdere alla Casina del Principe di Avellino.

Ecco la programmazione invernale della Casina del Principe di Avellino: una serie di laboratori e appuntamenti con il gusto, l’arte e la cultura all’insegna della condivisione.

Il successo e i consenti ottenuti con la programmazione estiva hanno fornito linfa vitale all’ambizioso progetto dell’Associazione Segninversi, affidataria della gestione dello storico palazzo avellinese della Casina del Principe, anche per il cartellone di appuntamenti invernali.

Molto ricca la proposta per la nuova stagione, che intende fornire alla cittadinanza un luogo di condivisione e di incontro continuo, e alle associazioni presenti sul territorio una concreta possibilità di avere spazio e voce e di fare rete.

Un progetto a costo zero per l’amministrazione comunale, in quanto autofinanziato, ma che dà modo a tante energie, giovani e meno giovani, di emergere e di collaborare creando un vero e proprio polo culturale in città.

<<Una sinergia che sta avendo riscontri molto positivi – le parole dell’Assessore Nunzio Cignarella  del Comune di Avellino– e che rende finalmente vivo un pezzo importante di questa città con una serie di attività tutte interessantissime>>.

Presenti alla conferenza di presentazione alla Casina del Principe anche tutti i rappresentanti delle diverse associazioni che ne costituiscono il ricco programma di eventi e incontri.

Per l’Associazione Segninversi Bianka Pacilio e David Ardito, che hanno sottolineato l’intento di creare un luogo in cui <<ognuno di noi ha presentato delle idee e chiunque possa sentirsi libero di fare altrettanto. Noi vogliamo essere quelli del fare>>.

Presentato ufficialmente anche il nuovissimo sito web, un capiente contenitore di tutte le iniziative che di volta in volta si svolgeranno presso gli storici locali del palazzo di Corso Umberto.

Non a caso ampio spazio viene dato alla storia che c’è dietro la Casina del Principe, uno dei luoghi simbolo della città di Avellino, portata con orgoglio generale a nuova vita.

Al momento sono dodici le iniziative già in programma, per le quali sono partite ufficialmente le prenotazioni.

Si parte con due idee molto curiose e interessanti.

  1. La “Stazione co-working”, ovvero la possibilità di utilizzare gli spazi della Casina del Principe con funzione di ufficio, potendo contare anche sulla dotazione della connessione internet. Basterà portare con sé il proprio pc e tutto ciò che serve per incontrare clienti, colleghi o amici.
  2. Oppure “Libri in carriola”, un modo per mettere in comune le proprie letture, per poter prendere un libro lasciato da qualcun altro e lasciare il proprio, in un gioco continuo di scambio e incontro culturale.
  3. Non poteva mancare l’appuntamento con una delle eccellenze del territorio, il vino, con una serie di incontri organizzati dall’Associazione A.S.V.E. Università di Napoli Federico II dal titolo “Percorsi sensoriali di avvicinamento al vino” per il riconoscimento degli odori e le analisi sensoriali. I prossimi si svolgono nelle giornate del 20 (dalle 17 alle 21) e 27 (ore 15) novembre, 4, 11 e 18 dicembre dalle ore 18.
  4. C’è ancora l’ “Accademia di teatro” per i giovani tra i 16 e i 25 anni, fiore all’occhiello del Teatro d’Europa, guidata da attori e registi professionisti per offrire una formazione di qualità e garantire un apprendimento progressivo e personale. Appuntamento il martedì e il giovedì dalle 18 alle 20.
  5. Innovativi e divertenti i progetti dell’Associazione MorksTutti su per aria” e “I trampulilli”, il primo dedicato al laboratorio di trapezio statico e di tessuti aerei, per apprendere gli elementi di base di queste discipline circensi e acquisire una sempre maggior confidenza con gli attrezzi, il secondo per chi desidera imparare a preparare i trampoli e a salirvi su. Entrambi i corsi partiranno a dicembre.
  6. Sicuramente molto apprezzato soprattutto dai più giovani il laboratorio di “Guerrilla dancing”, primo progetto irpino che propone di esplorare tutte le possibili forme della danza andando oltre lo spazio chiuso e accademico, riappropriarsi degli spazi urbani, scoprendoli da nuovi punti di vista. Incontri il mercoledì dalle 20.30 alle 22.30.
  7. Le domeniche sotto l’ombrello” è invece l’iniziativa rivolta ai più piccoli a cura di Vernicefresca Teatro. Spettacoli, film e racconti che si svolgeranno a partire dal 30 novembre e fino al 19 aprile sotto forma di nove incontri che termineranno con una merenda bio per tutti.
  8. Gli amanti della buona cucina potranno partecipare a “Piatti e scatti – In cucina con uno chef e un fotografo”, dieci incontri per cucinare una fotografia o per fotografare una ricetta. Presentazione del laboratorio martedì 18 novembre alle ore 19.30.
  9. A cura dell’Associazione Tarantella Montemaranese e del Coni continuano con successo i laboratori di “Danze popolari”. Appuntamento con la musica e la danza per imparare la tammurriata, la pizzica e la tarantella montemaranese rispettivamente nelle giornate di lunedì, di martedì e di venerdì con inizio sempre alle ore 21.
  10. Per tutti coloro che desiderano avvicinarsi alla pratica scacchistica e verificare le proprie capacità, troviamo il “Corso di scacchi” a cura dell’ADS Avellino Scacchi, con appuntamento settimanale il giovedì dalle 19.
  11. Tutte le domeniche, dalle 10 alle 13, infine, si continua a fare colazione insieme con Ortobello dell’Associazione Donne in Campo, la prima mostra/mercato a km 0 che offre la colazione raccontando la stagionalità dei territori.
  12. Ed a fine evento che sia di giorno o di sera, appuntamento quotidiano da “Gusto”, la cucina della Casina del principe di Avellino, dove la tradizione enogastronomica irpina viene portata in tavola con il progetto “Be Food”.

 


Spot

Spot

Spot