fbpx
Joy Rose la voce degli incognito
Joy Rose la voce degli incognito
Spettacoli

A I Senzatempo, in concerto Jason Rebello con Joy Rose la voce degli Incognito.

In concerto ad Avellino, alla rassegna musicale de “I Senzatempo”, Jason Rebello il pianista di Sting e Joy Rose la voce degli Incognito.

Sabato 20 febbraio 2016 alle ore 20.30 presso l’Hotel de la Ville di Avellino in Via Palatucci un altro appuntamento con l’ottima musica internazionale firmato “I Senzatempo”.

Dopo il successo dei precedenti concerti, ospiti di questo nuovo spettacolo di qualità sono Jason Rebello con George Rebello, drums, James Morgan al basso elettrico, accompagnati dalla voce inimitabile di Joy Rose.

Due ore di grande spettacolo, che porta nuovamente il palcoscenico del club avellinese tra i primi in Italia per la qualità artistica degli ospiti che di volta in volta propone al suo pubblico.

Ad esibirsi, infatti, alcuni massimi esponenti della musica jazz mondiale, con una storia artistica lunga e densa di grandi successi.

Classe 1967, Rebello fin da bambino si dedica alla musica divenendo uno dei massimi esponenti della scena jazz.

La sua formazione è di impronta prettamente classica, ma ha dalla sua la forte influenza del geniale Herbie Hancock, ed è proprio per questo che richiama l’attenzione di Wayne Shorter che ne produce l’album “A clearer view” nel 1990.

Nel 1992 arriva poi il suo secondo disco che lo consacra a pieno diritto nel gotha internazionale a soli 23 anni.

Tantissime le collaborazioni lungo la sua carriera: da Branford Marsalis a Des’ree, da Omar a Tommy Smith e Gary Burton.

Nel 1994 il suo maggiore successo commerciale con l’album “Make it real”, mix di jazz, latin, soul e hip hop, nel quale è accompagnato da voci straordinarie come Joy Rose, il rapper Maxi Jazz e Maysa Leak.

Rebello è stato inoltre invitato da Sting a far parte della sua band, dove ha  preso il posto del pianista scomparso Kenny Kirkland, partecipando a ben tre album della star internazionale.

Ormai si dedica prevalentemente alla musica jazz e propone uno spettacolo fatto di digressioni musicali che senza limiti vanno anche oltre l’etichetta e la classificazione didattica vera e propria.

Con lui ad Avellino la preziosa voce black di Joy Rose, prima cantante dei Mocca Soul e poi degli Incognito passando attraverso collaborazioni con artisti del calibro di Sting, Noel Gallagher, Hancock, Brenda Russell, Billy Ocean.

Un’altra stella della musica internazionale che omaggerà con la sua voce tutti coloro che parteciperanno a una nuova serata ideale per trascorrere un sabato sera all’insegna della musica elegante e di qualità.

Al termine della serata durante il light dinner, degustazione dei Vini Sertura.

Per ulteriori informazioni: info.senzatempo@libero.it.

  • Nel video una esibizione di Joy Rose con gli Incognito
[ot-video type=”youtube” url=”https://www.youtube.com/watch?v=kUSquoEjDG0″]

Spot

Spot

Spot