Weekend a Atri.

Informazioni turistiche per un fine settimana nel comune di Atri in Abruzzo.

di

Antica città d’arte dell’Abruzzo in provincia di Teramo, Atri è ben collegata a Pescara e vicina al litorale adriatico.

La città rappresenta uno dei centri artisticamente e storicamente più rilevanti della regione vantando origini antichissime (VII-V secolo a. C.).

In Piazza Duomo è possibile ammirare la Cattedrale di Santa Maria Assunta del 1285 con l’annesso museo che conserva preziosi resti antichi. Sempre rimanendo nella piazza, ci si trova di fronte al porticato di Palazzo Mambelli, al Palazzo Vescovile e al Seminario del tardo Cinquecento.





Nelle vicinanze anche l’ottocentesco Teatro Comunale e il trecentesco Palazzo Ducale degli Acquaviva sede del comune.

Chi decide di trascorrere un weekend ad Atri può contare su interessanti dintorni dal punto di vista naturalistico.

Nella costa antistante Atri, nei pressi della cinquecentesca Torre di Cerrano (dove sorgono le rovine sommerse dell’antico porto romano) si trova un’area marina protetta molto suggestiva.

A pochi minuti dal centro cittadino si può raggiungere l’Oasi WWF dei Calanchi di Atri, e ancora, immersi nel paesaggio collinare, si possono vedere i Calanchi, formazioni geologiche simili a sculture naturali scaturite dall’effetto della millenaria erosione del terreno argilloso.

Ben collegata ad Atri anche Pineto, nota e frequentata località balneare abruzzese.

Tra le specialità culinarie, da provare il tipico formaggio Pecorino di Atri e gli arrosticini di carne.