Ad Avellino il festival culturale “Le Notti Ritrovate”.

Un festival culturale tra arte, musica e letteratura, riscoprendo il territorio ed i castelli della provincia di Avellino.

L’ottava edizione de “Le Notti Ritrovate”, in programma in Irpinia dal 15 al 21 novembre 2010, si preannuncia particolarmente articolata e ricca di appuntamenti.

A promuovere l’evento l’associazione “Per caso sulla piazzetta” di Tina Rigione che, con la consueta passione e maestria, ha costruito un programma in cui si alternano incontri letterari, concerti, mostre di fotografia, teatro ma anche promozione del territorio e delle tipicità locali.

Ospite d’eccezione dell’edizione 2010 di “Le Notti Ritrovate” sarà lo scrittore spagnolo Pedro Montalban Kroebel, autore di testi per teatro quali “Amor de madre”, “Paso a dos” e, soprattutto, “Dario Fo, sindaco?”, pubblicato in Italia nella collana Twin Faces Italiano Inglese dalla casa editrice “Per caso sulla piazzetta”.

Pedro Montalban sarà ad Avellino nei giorni 19 e 20 novembre, per presentare il suo lavoro all’Istituto scolastico “Imbriani” e alla sala Penta della Biblioteca provinciale.

L’autore spagnolo andrà, poi, alla scoperta del centro storico di Avellino e si intratterrà in alcune librerie cittadine prima di essere il protagonista di una cena letteraria che si terrà, la sera del 20 novembre, presso il castello di Tufo (per informazioni e prenotazioni contattare: associazione@tinarigione.com).

E proprio la presenza dei castelli d’Irpinia nel programma de “Le Notti Ritrovate” sarà una delle novità dell’edizione 2010.


Sostieni Agendaonline.it con una piccola donazione.

Ogni giorno siamo orgogliosi di offrire gratis i nostri contenuti a migliaia di persone.

Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico.

Per questo chiediamo a chi legge di sostenerci per contribuire alla crescita del nostro giornale on line

Dona un contributo anche minimo ma fondamentale per il nostro lavoro.

blank

I castelli della provincia di Avellino saranno il filo conduttore della manifestazione – spiega l’organizzatrice Tina Rigione – . L’idea di promuovere questi monumenti di cui è ricca l’Irpinia è nata dalla consapevolezza della presenza di numerosi manieri che raccontano la storia della nostra terra, una storia che spesso non è conosciuta nemmeno dagli stessi irpini. Da pochi mesi è nato il portale castellidiripinia.com che vuole essere un punto di riferimento ed un vademecum per far meglio conoscere i tanti borghi sorti nei secoli scorsi proprio intorno agli antichi castelli”.

Domenica 21 novembre, il festival culturale si concluderà proprio con tour dei castelli d’Irpinia, a cui sarà presente anche Montalban, che toccherà i comuni di Summonte (Torre Angioina), Monteforte Irpino (ruderi del Castello e chiesa di San Martino) e Lauro (Castello Lancellotti).

Nelle “Notti ritrovate“,ci sarà, anche quest’anno spazio per la musica del concorso di composizione delle “Note Ritrovate”:  un intreccio tra arte, musica e letteratura, alla scoperta di giovani musicisti emergenti, che abbinino la musica alla pittura.

Deus ex machina de “Le note ritrovate” è il maestro Massimo Testa, musicista, compositore e direttore d’orchestra.

  • Qui puoi trovare tutto il programma delle Notti Ritrovate 2010 con il cartellone degli appuntamenti delle “Note Ritrovate”.

Spot

Spot

Share via