La Lombardia è il giardino del mondo. (Proverbio italiano)

La regione Lombardia  sorprende per la capacità di abbinare in maniera sapiente la modernità dei suoi centri industriali ed il rispetto per la natura.

In questa regione colline, montagne e parchi sono ricchi di sorprese per gli amanti della natura, per scoprire uno scorcio di rara bellezza nella regione più industrializzata d’Italia.

Gli agriturismi lombardi.

Sono oltre mille le aziende agrituristiche disseminate sul territorio lombardo.

Negli ultimi anni l’offerta turistica di questo settore ha beneficiato di un consistente aiuto da parte delle istituzioni che hanno assecondato e sostenuto chi ha deciso di valorizzare il territorio attraverso insediamenti che offrono servizi e confort di altissimo livello.

Sono le valli prealpine e l’Oltrepò pavese le zone dove si segnala la maggiore densità di agriturismi.

Nella provincia di Pavia, nel cuore dell’Oltrepò, è possibile conoscere l’essenza della campagna lombarda e godere a cavallo o in bicicletta della tranquillità di queste zone, costellate di vecchie cascine e casali adibiti ad aziende agrituristiche.

Qui, è il vino, l’elemento di maggior pregio dell’offerta della gastronomia lombarda.

Tra le Valli Bresciane e la Valcamonica, i turisti possono sfruttare le numerose alternative costituite escursioni più o meno impegnative per gli amanti del trekking.

Como e la sua valle a ridosso del lago è il luogo ideale per chi ama abbandonarsi alla calma ed al relax per rigenerare il proprio corpo.

La Valtellina è invece consigliata a chi vuole scoprire la bontà dei piatti tipici lombardi, come la polenta ed i casonsei e praticare numerosi sport in ogni periodo dell’anno.

L’area dei grandi laghi, con il Lago d’iseo ed il lago di Garda sul versante lombardo offrono la possibilità di abbinare un soggiorno esclusivo a contatto con la natura.

Le escursioni sugli isolotti o lunghe passeggiate sugli splendidi scenari del lungolago sono le alternative più richieste.

 Ovunque, in Lombardia, è possibile soggiornare con la massima soddisfazione grazie all’alta professionalità degli operatori turistici.

Inoltre, l’ottima dotazione di infrastrutture viarie, consente di programmare visite nei maggiori centri, come Mantova, Milano, Cremona, raggiungibili in pochi minuti da gran parte della regione. 

Cosa mangiare in un agriturismo lombardo

La cucina lombarda, può vantare decine di ricette tipiche o varianti esclusive a portate comuni.

Tra i primi piatti più caratteristici: polenta alla valtellinese con grana e burro, i pizzoccheri della Valtellina, e la supa de can, una minestra con pane raffermo a base di uova.

Tra i secondi piatti: Casoeula, Codeghì con la polenta,e baccalà alla mantovana.

Passando a Bacco, la zona della Valtellina vede la presenza vitivinicola del Nebiolo, insieme all’Oltrepò pavese, dove domina il re Barbera.

Share.
Riccardo Cannavale

Riccardo Cannavale, classe 1973, dopo la laurea in Scienze Politiche (con una tesi in Storia delle Dottrine Politiche dal titolo “La teoria della “guerra giusta” nell’era dell’informazione”) ha conseguito il Master in Relazioni Pubbliche Europee, presso l’istituto Ateneo Impresa di Roma, una tra le principali business school italiane nel settore della comunicazione. Giornalista pubblicista dal 1999, ha collaborato con numerose testate giornalistiche, tra cui i quotidiani “Roma” e “Il Mattino”. La passione per il variegato mondo della comunicazione lo ha portato ad approfondire gli aspetti e le dinamiche dello stesso, maturando esperienze nell’ambito della pubblicità (è stato copywriter ed account per l’agenzia di promo-comunicazione “Areatest” di Roma), delle relazioni pubbliche (è stato tra i fondatori e direttore responsabile della rivista specializzata “Spazio RP” di Roma) e degli eventi (è stato, tra l’altro, tra gli ideatori delle tre edizioni della “Notte Bianca” ad Avellino e coordinatore degli eventi del comitato tappa in occasione di diverse edizioni del Giro d'Italia). Consulente di comunicazione pubblica, dal 2007 è sato per molti anni il responsabile dell'Ufficio Stampa e Comunicazione del Comune di Avellino e, dal 2010, coordinatore della promozione del Teatro Comunale “Carlo Gesualdo” di Avellino. Specializzatosi “sul campo” in web writing, dal 2005 ha messo la sua esperienza a disposizione di Agendaonline.it.

Exit mobile version