Agriturismi in Basilicata.

Scegli il verde di un agriturismo in Basilicata

Agriturismo in Basilicata: dove andare, cosa mangiare nelle country house e nelle aziende agrituristiche lucane.

di

La Basilicata, nonostante l'industria turistica sia relativamente giovane, è una delle regioni italiane dove un soggiorno in un agriturismo può far apprezzare a pieno le sue doti di accoglienza e ospitalità.

 Le montagne della Basilicata, con la catena degli Alburni ad Ovest e la catena del Sirino, che da Potenza si estende fino allo Jonio, sono i luoghi privilegiati per chi cerca un contatto quotidiano con la natura in una delle tante aziende agrituristiche che sono sorte negli ultimi anni.

Boschi di castagni, aceri e querce sono invece l’habitat naturale di chi sceglie la zona del Vulture per il suo soggiorno, dove è possibile passeggiare in riva ai laghi vulcanici o ammirare splendide farfalle che solo in questa zona vivono.

Silenzio, relax e tranquillità. Scegliere un agriturismo in Basilicata, non vuol dire solo optare per la montagna, Matera, infatti, con i suoi suggestivi “Sassi” è costellata di luoghi che coniugano il soggiorno ricco di confort con una permanenza a più grosso impatto scenografico.

E sulla costa, infine, Maratea sul Tirreno e l’intera zona del Metaponto sullo Jonio, consentono di abbinare una vacanza balneare al relax di un tramonto ammirato da odorosi declivi fioriti.

Cosa mangiare in un agriturismo lucano



Terra selvaggia e generosa, la Basilicata, anche in cucina porta la sua storia millenaria, che approda direttamente dalla tradizione delle genti lucane.

Non di rado, per chi ha la forza di svegliarsi all’alba, in questi templi dell’antica tradizione, è possibile prendere parte attivamente alla preparazione di fragranti panelle e imparare l’arte degli antichi nella preparazione di uno dei prodotti più preziosi, il pane.

Il pane cotto ancora al forno, i biscotti caserecci e la pasta fatta in casa sono tra i prodotti tipici maggiormente proposti nelle aziende agrituristiche della lucania.

Ovunque, inoltre, ai piatti della tradizione contadina viene abbinato il più famoso vino della Basilicata, l’aglianico del Vulture e non di rado è possibile soggiornare in case rurali e vecchie cascine, che nel periodo della vendemmia consentono di seguire tutte le fasi di lavorazione delle uve.