Spettacoli Teatro

Al via la rassegna “Teatro Civile” 2014 del Gesualdo di Avellino

Mercoledì 22 gennaio si alza il sipario sulla rassegna “Teatro Civile” 2014 del Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino, in sinergia con il Teatro Pubblico Campano. Giunto ormai alla sesta edizione, l’appuntamento con il teatro impegnato avellinese rappresenta un appuntamento consolidato, che porta in città ogni anno grandi nomi dell’arte teatrale nazionale.

Il cartellone del 2014 offre al pubblico degli affezionati del teatro di narrazione e di impegno civile, polito e sociale tre grandi spettacoli. Il primo è “Il nipote di Rameau”, capolavoro satirico di Denis Diderot, riadattato, diretto e interpretato da Silvio Orlando. Con lui sul palcoscenico Amerigo Fontani e Maria Laura Rondanini. Si tratta di uno spettacolo teatrale di grande successo che regalerà al pubblico numerosi spunti di aspro divertimento.

Per il mese di febbraio, martedì 18 per la precisione, l’istituzione culturale avellinese ospiterà invece Sergio Rubini, che racconterà lasilvio  storia e la poesia di Matteo Salvatore. Accompagnato dalle musiche del cantastorie pugliese, eseguite dal vivo, Rubini condurrà il pubblico alla scoperta delle parole di Salvatore, poeta degli “ultimi” nel suo “Di fame di denaro di passioni”.

Appuntamento il 6 marzo con il terzo e ultimo evento in programma del cartellone “Teatro Civile”. Un doveroso e sentito omaggio al giudice ucciso dalla mafia, Paolo Borsellino, portato sul palco da Ruggero Cappuccio. Con il suo “Paolo Borsellino essendo stato”, il drammaturgo campano ricorderà il magistrato palermitano attraverso le parole pronunciate da lui stesso e mai ascoltate dagli italiani.

E’ possibile sottoscrivere l’abbonamento alla rassegna per un posto unico a tutti e tre gli spettacoli entro mercoledì 22 gennaio al costo di 45 euro (per gli abbonati a “Grande Teatro” a soli 35 euro).

Il costo dei singoli biglietti a posto unico, invece, è di 22 euro.

La biglietteria del Teatro Gesualdo di piazza Castello è aperta dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20 (domenica dalle 16 alle 18.30). Maggiori informazioni telefonando al numero 0825.771620.


Spot

Spot

Spot