fbpx
Archivio Senza categoria

Alla Tenuta Ippocrate si discute di Alimentazione e Benessere



“Dagli “umori” di Coo alle “citochine” della PNI” è il tema del convegno in programma sabato 14 gennaio 2012, con inizio alle ore 9, presso la sala convegni della Tenuta Ippocrate a Montefredane in provincia di Avellino.

Ad organizzare l’evento, accreditato ECM presso il Ministero della Salute tramite il provider Espansione di Avellino, il direttore sanitario del centro medico “La Salute” di Avellino, Rocco Fusco, promotore, tra l’altro, di un interessante progetto legato al benessere e all’alimentazione.

[wp_bannerize group=”news_2″] Il convegno si avvale del patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Avellino, della Federazione dell’Ordine dei Farmacisti, dell’Ordine dei Medici, della Scuola Medica Salernitana, dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Avellino, del Comitato Provinciale del Coni di Avellino ed è organizzato in collaborazione con l’Istituto BioTekna e della Prima Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi La Sapienza di Roma.

Studi scientifici recentissimi – spiega il dottor Rocco Fusco -, iniziati alla fine degli anni Novanta, ma che hanno avuto un importante impulso dopo il 2005, hanno dimostrato inequivocabilmente che il benessere è una condizione legata ad un delicato e complesso equilibrio interno del corpo, che non è gestito da un solo apparato, ma da un pool di sistemi che sono stati identificati come il termine di Sistemi di Modulazione Psico-Neuro-Immuno-Endocrino. Le condizioni di stress cronico, tipiche della vita di oggi, la contaminazione dell’ambiente naturale, l’uso sempre maggiore di prodotti modificati chimicamente per aumentare “la resa economica” del prodotto, finiscono per “starare” il Sistema di modulazione Psico-Neuro-Immuno-Endocrino che non riesce più a gestire le funzioni del corpo, e ciò si traduce nella perdita dello stato di benessere, cioè nell’aging. Tenuta Ippocrate, ad esempio, è un Resort la cui “mission” dichiarata è quella di fornire al cliente non “la sensazione di benessere e rilassamento”, ma il “benessere” inteso nel suo significato vero e scientifico. Il “benessere” non è altro che una stato di “armonia mente-corpo”, non è un concetto astratto ma corrisponde allo stato di “omeostasi”, vale a dire quell’equilibrio dinamico della varie funzioni del corpo, gestito dai sistemi di modulazione psico-neuro-immuno-endocrino, che permettono l’adattamento alla varie esigenze della vita, mantenendo inalterata la composizione interna del corpo. L’omeostasi è quindi la condizione di stabilità interna del corpo che deve mantenere costante la propria ottimale composizione chimica – conclude Rocco Fusco -, cioè la composizione della massa magra e della massa grassa, dell’acqua totale, intra ed extracellulare e della Matrice Extra Cellulare, anche al variare delle condizioni esterne, attraverso meccanismi di autoregolazione”.

Di prim’ordine il parterre dei relatori: oltre allo stesso Rocco Fusco interverranno il dott. Michele Acanfora (Società Italiana Medicina Funzionale, omeopata); il dott. Mario Ascolese (Dirigente di 1° livello della Struttura Complessa di Chirurgia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno e Presidente dell’Associazione Medici Cattolici Italiani); l’Ing. Dario Boschiero (Ingegnere Orientamento Robotica e BioMedica, specializzazione in automazione e tecnologie ibride integrate); il Prof. Dott. Rita Businaro (Professore Associato di Anatomia Umana, Università La Sapienza di Roma), il Dott. Giovanni Canora; il Dott. Maurizio Episodio (Dirigente medico struttura ambulatoriale di agopuntura e medicina integrata); il Dott. Giuseppe Lauriello; il Prof. Dott. Maria Antonietta Fusco (Responsabile Ks Scientific Factory di Mercogliano); il Prof. Dott. Roberto Gradini (Professore Associato di Patologia Generale, Università La Sapienza di Roma); il

Prof. Dott. Flora Ippoliti (Professore Associato di Immunologia/Immunopatologia, Università La Sapienza di Roma); il Dott. Luciano Mauro (Agronomo e Paesaggista, Curatore del “Giardino della Minerva” a Salerno); il Dott. Gianpaolo Palumbo (Dirigente Medico Responsabile Struttura di Tossicologia Azienda Ospedaliera San Giuseppe Moscati di Avellino); la Dott.ssa Antonella Perrino (Amministratore Unico “Tenuta Ippocrate”, Presidente della ROAN Società Agricola S.r.l. di Avellino); il Prof. Marco Sarandrea (Erborista, Docente di Fitoterapia presso varie Università) e il Prof. Luigi Vitiello (Presidente Unione Regionale Cuochi della Campania).

 

Spot

Spot

Spot