fbpx
Antica Hirpinia Taurasi
Antica Hirpinia Taurasi
Cucina e Gastronomia

Antica Hirpinia e Taurasi,la storia di un amore che dura da oltre 50 anni

La cantina Antina Hirpinia lega indissolubilmente fin dalle origini il suo nome al territorio: dall’Enopolio di Taurasi ai giorni nostri, l’azienda vinicola esalta il valore enologico dei vitigni autoctoni.



Quello che unisce una delle più prestigiose aziende vitivinicole irpine al suo territorio di appartenenza è un amore lungo, profondo, immortale.

E’ cosa ben nota l’attaccamento della cantina Antica Hirpinia al comune di Taurasi, nascendo proprio come Enopolio di Taurasi Società Cooperativa nei primi anni Sessanta e producendo vini da sempre espressione del territorio e delle sue peculiarità.

Il famigerato Taurasi DOCG, primo fra tutti, inebriante eccellenza dell’enologia campana universalmente riconosciuto come tale, della quale Antica Hirpinia vanta la prima bottiglia che si è potuta fregiare della denominazione di origine controllata e garantita.

Era il 1993 e la fascetta numero AAA 000 0001 fu posta sul collo della bottiglia che, divenuta storica, tuttora è custodita nel caveau aziendale ed è oggetto di visite da parte di appassionati ed esperti di settore.

Le visite in cantina

E proprio le visite in cantina, con annesse degustazioni, sono uno dei punti di attrazione principali di Antica Hirpinia.

Un modo questo per apprezzare da vicino tutto l’affascinante lavoro che c’è dietro un vino di gran spessore e per respirare dal vivo tutto l’incanto che si cela dietro le attività di cantina.

Ma anche un’occasione importante per scoprire, o riscoprire, le bellezze del territorio irpino e dei suoi bei borghi.

Il Comune di Taurasi

Taurasi, nello specifico, lungo la cui strada la cantina è ubicata. Con il suo castello, le caratteristiche stradine, gli antichi mestieri, il comune dà il nome al vino rosso, principe del Sud Italia e tra i più pregiati al mondo.

L’origine del paese è riconducibile all’epoca altomedioevale durante la dominazione longobarda e le prime notizie sul borgo risalgono solo al X secolo.

Visitare l’azienda, infatti, rappresenta anche l’occasione perfetta per girare tra i vicoli del bel comune irpino, che affascina i tanti visitatori provenienti dalle più disparate provenienze.

Il complesso, di circa 6000 mq, consta in un’area deputata alla vinificazione e all’elevazione in legno dei vini, con sala degustazione attigua a una cucina ben attrezzata, che funge anche da punto di ristoro, e un punto vendita dove è possibile acquistare i vini dell’azienda.

Tra le bottiglie di punta del comparto produttivo c’è proprio il Taurasi, l’elegante e complesso rosso d’Irpinia che la cantina produce come Cru di Aglianico proveniente dai vigneti di Fontanarosa.

Un vino ottenuto attraverso una vendemmia manuale e selezione dei grappoli in vigna. Macerazione a freddo, pressatura soffice e fermentazione a temperatura controllata per almeno 14 giorni del mosto in fiore rappresentano i primi step della sua vinificazione.

A seguire, affinamento di 6 mesi a temperatura controllata in vasche di cemento, prima dell’affinamento in barrique e tonneau di rovere francese per almeno 18 mesi e affinamento in bottiglia per 12 mesi.

Ciò che ne risulta è un vino corposo e dai sentori molto netti e persistenti, che si sposa ottimamente con formaggi stagionati, carni arrosto oppure con una saporita anatra all’arancia.

Un vino che rappresenta da sempre uno dei maggiori motivi di orgoglio della produzione vinicola campana, irpino nel suo nome e nella sua più profonda essenza.

  • Per guardare da vicino la prima bottiglia di Taurasi DOCG e potersi immergere nell’atmosfera di una delle più importanti cantine del territorio irpino, l’azienda vitivinicola Antina Hirpinia si trova in Contrada Lenze, lungo la strada che conduce a Taurasi (Av). Per informazioni e contatti: 0827 74730. Sito web

Spot

Spot

Spot