Home » Costume e Società » La storia del mondo di Antonietta Polcaro tra Dolci, Palestra e Racconti.
Antonietta Polcaro
Antonietta Polcaro

La storia del mondo di Antonietta Polcaro tra Dolci, Palestra e Racconti.

Antonietta Polcaro, donna e mamma, lavoratrice ed amica, si racconta attraverso le sue passioni: Cucina, Sport e Scrittura.

Una donna “normale” che giunta nel mezzo del cammin della sua vita era convinta di aver terminato le esperienze di vita.

E che, invece, grazie alle sue passioni, in primis quelle per la cucina e la palestra, e a qualche incontro fortunato, ha cominciato a rileggere la sua vita. E a reinterpretarla, fino a rendersi conto che di cose da fare ce ne erano ancora tante.

Antonietta Polcaro, coautrice del testo edito da Feltrinelli “Dolci senza rimpianti” insieme all’oncologo Cesare Gridelli, ha avviato un suo personale progetto, sfruttando le potenzialità della rete web.

Il suo “Mondo di Antonietta Polcaro” è molto più di un blog.

E’ un contenitore di esperienze. Da diffondere e condividere.

“Perchè dal confronto – dice – anche con persone con idee diverse dalle nostre non si può che crescere”.

Un incontro quasi fortuito in palestra con l’oncologo Cesare Gridelli ha dato il la ad una serie di iniziative. Cosa ha rappresentato per lei la pubblicazione del libro?

“La pubblicazione del libro “Dolci senza rimpianti” è stata la concretizzazione di due passioni: la cucina e la scrittura. E, soprattutto, ha dato la stura ad un percorso più ampio, che immaginavo da tempo: il Mondo di Antonietta Polcaro”.

Che cos’è il Mondo di Antonietta Polcaro in sintesi?

“E’ innanzitutto un progetto di aggregazione, un luogo, sia pur virtuale, in cui trovare uno spazio per raccontarsi, per scambiarsi opinioni, consigli esperienze. E condividere ricette naturalmente! Il Mondo di Antonietta Polcaro nasce dall’interesse per la cucina ma poi si sviluppa attraverso il benessere, la ricerca della forma fisica”.

Attraverso le pagine del suo blog riesce a trasmettere non solo la passione per ciò che fa ma anche una buona dose di emozioni.



“Il piacere del racconto sta proprio nelle emozioni che riesce a trasferire. In fondo, è la stessa cosa che accade in cucina. Preparare dolci, ad esempio, trasmette emozioni incredibili, esattamente come la scrittura, che considero una di quelle attività che aiutano a prendersi cura di sè”.

Cosa le ha lasciato l’esperienza di “Dolci senza rimpianti”?

“Il libro mi ha dato la possibilità di mandare un messaggio di positività a tante persone che, proprio come me, pensavano che le scelte della vita fossero state tutte compiute, magari decise dal destino o dalle occasioni capitate. Salvo poi scoprire che c’è sempre qualcosa di nuovo che si può fare. E, soprattutto, che si può fare insieme ad altre persone”.

Chi è oggi Antonietta Polcaro?

“Posso definirmi una cinquantenne consapevole del valore della persona come donna, mamma, lavoratrice, amica. Ho accettato le cose belle e brutte che mi sono accadute nella vita. E mi sono perdonata per gli errori che ho potuto commettere. Insomma, ho metabolizzato il passato, ho cancellato i sentimenti negativi e sono riuscita a dare una nuova lettura anche ai momenti meno entusiasmanti”.

Leggi anche Cesare Gridelli ed Antonietta Polcaro in “Dolci Senza Rimpianti”