Week End a Caposele.

Santuario di San Gerardo

Informazioni storiche e turistiche per trascorrere un week end nel comune di Caposele in provincia di Avellino, Italia.

di

Vuoi Trascorrere un week end a Caposele ? Ecco qualche utile informazione storica e turistica.

Caposele è un comune della provincia di Avellino, sorge alle pendici del Paflagone; si trova a 30 km dall'autostrada Salerno-Reggio Calabria, con uscita al casello di Contursi, oppure è raggiungibile mediante la nazionale S.S. 165.

La stazione FS più vicina è quella di Lioni sulla linea Avellino-Rocchetta. Vi sono collegamenti giornalieri per Avellino e  per Rocchetta.

E' raggiungibile anche mediante autobus di autolinee private sulla linea Avellino-Caposele/Salerno-Caposele,con collegamenti per Avellino e per Salerno.

Tra le più importanti frazioni:

Materdomini : Raggiungibile mediante la strada nazionale S.S. 165.

Buoninventre :
Raggiungibile mediante la strada nazionale S.S. 91 (da cui dista 5 km).

La Storia di Caposele





Il centro di Caposele, situato vicino alle sorgenti del Sele, dedicate alla Madonna della Sanità, segna l’inizio dell’Acquedotto pugliese.

Questo fiume, chiamato Silarus dai latini, ha dato origine all’antico nome, perfettamente conservato nell’attuale denominazione, Caposele, e nella pronuncia dialettale “Capusèle”.

Fu feudo dei Balbano, dei Manzelli e di Jacopo Sannazzaro.

Il suo Castello,  ai cui piedi si è sviluppato l’abitato, fu costruito nel XI sec., Folco d’Este vi tenne nel 1115 un placito della domus dominicana, dopo i Vespri Siciliani il Principe di Castellaneta lo trasformò in una vera e propria fortezza.

In questo forte furono celebrate le nozze di Margherita d’Aragona.

Cosa fare e vedere durante un week end.









 



Siti Internet Caposele.

Caposelesi nel mondo