Tra Sacro e profano la Notte dei falò di Nusco.

Notte dei falò a Nusco

In provincia di Avellino, a gennaio, si tiene la festa di Sant'Antonio, più nota come la notte dei Falò di Nusco.

di

A Nusco, in provincia di Avellino, ogni anno, si tiene una festa che richiama migliaia di visitatori e partecipanti, rievocando l'antica tradizione della Festa di Sant'Antonio Abate, con il cielo stellato che viene rischiarato con suggestivi giochi di scintille e bagliori.

Un evento che nella tradizione viene ricondotto alla metà del Seicento, quando la peste veniva “affrontata” nella credenza popolare, con l'accensione di enormi falò, nelle piazze, sui sagrati delle chiese, in ogni strada, come strumento di purificazione, ma anche per “richiamare” la protezione del santo con il porcellino, come viene raffigurato Sant'Antonio Abate e quale simbolo di salute e prosperità.

Nusco, in coincidenza con la manifestazione dei fuochi apre le manifestazioni provinciali del Carnevale in Irpinia infatti : gruppi di commedianti e di ballerini con costumi coloratissimi che li rendono molto caratteristici e allegri sfilano per il Centro Storico spostandosi da un fuoco ad un altro.

Accanto ai personaggi della tipica Zeza irpina ,( Pulcinella, ecc.. ) rivive a Nusco “ La Riavulata” ( La Diavolata) maschere vestite di rosse di ispirazione infernale che agitano rumorosamente lunghi catenacci e la rappresentazione carnevalesca degli antichi mestieri.

Insieme ad essi nei cortei carnevaleschi si distinguono il cacciatore, la donna col fuso, e le fioraie che regalano fiori e raccolgono le offerte che gli spettatori donano al gruppo.

Caratteristica è anche la Vecchia di Pulcinella, emblema delle negatività che hanno attraversato la vita della comunità, la Vecchia infatti è cavalcata da Pulcinella, contrapposizione che ripropone il contrasto tra Quaresima e Carnevale.

La Festa di Sant’Antonio Abate incarna questa occasione: il significato sacro del fuoco è il tema dello spettacolo, a rievocarne la ritualità popolare in un crescendo di effetti e di emozioni."





Altre informazioni

 

Articoli Correlati