Week End a Montefusco.

Informazioni storiche e turistiche per trascorrere un week end nel comune di Montefusco in provincia di Avellino, Italia.

di

Vuoi Trascorrere un week end a Montefusco ? Ecco qualche utile informazione storica e turistica.

Montefusco, comune della provincia di Avellino, dista 21 chilometri dal capoluogo, a 750 metri di altezza e al centro di una zona di alte colline che favoriscono la coltivazione della vite.

Montefusco è un punto di riferimento per la produzione artigianale di alto contenuto artistico; il comune è, infatti, noto per la lavorazione a tombolo di merletti, coperte e tovaglie, antico e prezioso artigianato femminile.

La Storia di Montefusco





Di Origine longobarda, il suo nome  deriva dal latino Mons fuscus (monte oscuro ossia nascosto dalla nebbia o dalle nuvole), con chiaro riferimento alla posizione dell'abitato, che si sviluppò a circa 700 metri di quota.
Durante il periodo svevo fu sede di un "balivo" (comandante militare).

Alla fine del XVI secolo fu capoluogo dell'Irpinia, fin quando lo divenne Avellino, nel 1806.

La sua storia è stata densa di avvenimenti: la "Cronaca" di Falcone Beneventano riferisce di soggiorni dei Papi Callisto II e Onorio II, Ruggiero II, Tancredi e Frdinando II di Borbone.

Nel Castello furono celebrate le nozze di Ruggiero il Normanno con Sibilla.

A Montefusco nacquero lo storico e giurista Eliseo Danza, il giornalista Francesco Lauria, i patrioti Giovanni Pirro, i fratelli Pietro e Paolo, Anania De Luca.










Cosa fare e vedere durante un week end.

 



Montefuscani nel mondo