Chiese, Palazzi e Monumenti a Bagnoli Irpino.

Una foto della piazza di Bagnoli Irpino

Cosa vedere e visitare a Bagnoli Irpino comune della provincia di Avellino in Campania, Italia.

La Chiesa Madre di di Bagnoli Irpino

La chiesa madre di Bagnoli, dedicata all’Assunta, fu edificata nel XII secolo sulla collina della Giudecca, luogo in cui si sviluppò il primo nucleo abitato. Il portone di ingresso originario è quello che può essere ammirato tuttora.
La chiesa, a tre navate e due transetti, è a croce latina e fu ingrandita nel XVI secolo, assumendo l’aspetto attuale. All’interno sono conservati numerosi affreschi e sculture di artisti locali come La Decollazione di S. Giovanni Battista e L'Addolorata di Andrea D'Asti, una tela che raffigura l'Immacolata Concezione considerata la protettrice della comunità bagnolese, opera di Gustavo Trillo. Tra gli artisti che hanno contribuito ad arricchire la chiesa madre spicca Giacomo Cestaro, autore dei quadri raffiguranti la Concezione della Vergine con S. Luca e S. Nicola di Bari, La Trinità e Santi, la scultura di S. Francesco da Paola. Da ammirare anche il Cristo morto di Domenico De Venuta. Un vero e proprio capolavoro d’intaglio è, infine, il coro ligneo.

La Torre civica e fontana del Gavitone di Bagnoli Irpino

La Torre Civica, da tutti conosciuta in paese come Torre dell’Orologio, è una costruzione del XV secolo che si trova nel centro storico di Bagnoli e ai cui piedi fa bella mostra di sé la suggestiva Fontana del Gavitone. In passato era proprio questo luogo il centro del paese ed il luogo di ritrovo dei bagnolesi, che accorrevano non solo per la presenza dell’acqua ma anche per godere della frescura prodotta dalla splendida pianta di carpine che, dal 1700, si snoda verso l’alto attraversando il muro della fontana. Sulla fontana è presente lo scudo gentilizio che riunisce gli stemmi delle famiglie Cavaniglia, Orsini e Caracciolo. Ad abbellire la Fontana, oltre ad una meridiana, una lapide che riporta alcuni versi di Orazio: "L'anno e l'ora che rapisce l'almo giorno, ammuniscono a non sperare in cose mortali".

Per la Foto  di Bagnoli Irpino si ringrazia la Pro Loco di bagnoli Irpino ed il Fotografo D&A LABBIENTO

Articoli Correlati