Chiese, Palazzi e Monumenti a Montemarano .

Cosa vedere e visitare a Montemarano in provincia di Avellino, Italia.

LA CATTEDRALE DELL’ASSUNTA DI MONTEMARANO

La cattedrale dell'Assunta, costruita intorno al '700, presenta tre portali d'ingresso e un'ampia facciata con ricche decorazioni. All'interno sono custoditi una tela di Guido Reni, un Reliquario del 1624, una sedia pieghevole del '400 ed altre interessanti opere d'arte. I recenti lavori di restauro fatti nella cripta hanno fatto emergere capitelli medioevali.

Dalle scale, ricavate all'esterno delle navate laterali, si scende nella cripta, restaurata nel 1984.

In questo luogo suggestivo e mistico è visibile l'originario aspetto di tutto il monumento della cattedrale di Montemarano. Essa, ancora oggi, costituisce una vera oasi di raccoglimento spirituale, anche per la presenza rassicurante di S. Giovanni, qui sepolto fin dalla sua morte nel lontano 1095, e le cui reliquie sono ora custodite nell'urna collocata sotto l'altare di marmo, cinto da una balaustra in legno finemente intagliato.

Accrescono il senso di raccoglimento e di serena austerità i due affreschi dell'abside centrale, raffiguranti S. Nicola di Bari e S. Giovanni di Montemarano (secolo XIII-XIV), ritrovati durante i lavori di restauro ed attribuiti alla scuola di Giotto; un busto in legno raffigurante ancora S. Giovanni (secolo XV); un crocefisso (secolo XIV-XV) collocato sull'altare di destra.

IL MUSEO DEI PARAMENTI SACRI DI MONTEMARANO





(ex Chiesa del Purgatorio, piazza Mercato - tel. 082763064)

Il museo dei Parati Sacri di Montemarano è il primo esempio in Italia Meridionale di raccolta e di inventario di Paramenti Sacri, realizzati nel Sud Italia tra il XVI secolo e l'inizio del XX. Tra i tessuti più significativi si può ammirare nel Museo di Montemarano il parato del vescovo Celestino Labonia (1670-1720), le donazioni del Papa Benedetto XIII in occasione dell'anno giubilare 1725, e un vestito della Madonna del secolo XVII di manifattura siciliana.

  • Il Castello o Palazzo Feudale, risulta costruito sui resti dell'antica fortificazione, è ben conservato nelle caratteristiche tardo-rinascimentali ed ha uno splendido portale di ingresso.
  • La Chiesa dell'Immacolata, conserva alcuni dipinti del ' 700, nei suoi pressi si trovala Chiesa del Purgatorio, edificio di modeste dimensioni che, però, ospita il Museo dei parati sacri.
  • Tra l'edilizia civile segnaliamo i Palazzi Toni, Fiorilli-Buono, Gambale-De Luca, Sena-Agnese, Cuozzo-Mongiello, Episcopale (sede del Municipio) e Ricciardelli: edifici con caratteristiche architettoniche e decorative di grande interesse.

 









Articoli Correlati