Chiese, Palazzi e Monumenti a Sant'Angelo all'Esca .

Cosa vedere e visitare a Sant'Angelo all'Esca in provincia di Avellino, Italia.

Il Centro Storico, con le pittoresche abitazioni cui si accede talvolta da scalinate in pietra e palazzi signorili con portali in pietra.

La Chiesa di San Michele Arcangelo di Sant'Angelo all'Esca.

San Michele Arcangelo è patrono del paese dal 1716, anno in cui la chiesa parrocchiale fu ampliata e abbellita e quando, al culto della protettrice - la Madonna del Rosario - fu affiancato quello di S. Michele Arcangelo.

La Chiesa di San Michele Arcangelo risale al XIII secolo, con rifacimenti e restauri che ne hanno in parte modificato l'aspetto. L

a facciata è particolarmente interessante per lo splendido portale quadrato in pietra, sormontato da una monofora e da una lapide che ricorda il restauro del 1899, cui si affianca il caratteristico campanile a tre livelli con cupoletta poligonale. L'interno custodisce alcune opere d'arte, come altari in marmi policromi, dipinti del ' 700 e statue lignee di santi.

In fondo alla parete della navata destra della Chiesa è affissa una lapide incisa in latino, che così si traduce: “Chiunque tu sia, che sosti qui davanti, guarda attentamente e sostieni (anche tu) questa chiesa che ammiri.Essa è stata dedicata alla Madre di Dio, la Vergine del Rosario, e a S. Michele, principe degli Angeli e protettore principale del paese, dopo che gli abitanti forestieri e compaesani, mettendo insieme il contributo di tutti, l’ hanno edificata e poi aperta al culto, dotandola del necessario, affinché fosse una testimonianza per loro e per tutti i posteri”.

 

  • Suggestivo è il panorama del Belvedere, che si staglia sulla Valle del Calore.
  • Caratteristico è il corso principale dal quale si diramano viuzze e scale che danno accesso ai vicoletti disposti in maniera concentrica.
  • Interessanti anche le chiese di S.Rocco, di S.Gerardo e la Madonna del Carmine.

 









Articoli Correlati