Chiese, Palazzi e Monumenti a Taurano.

Cosa vedere e visitare a Taurano in provincia di Avellino, Italia.

  • Chiesa del Rosario (fine XVI sec. e succ.), di notevole interesse sono le tele delle cappelle laterali, una per certo opera del Mozzillo, la tela del soffitto e lo stesso soffitto ligneo, opera di P. Vecchione.
  • Abbazia di S. Angelo (1087), appartenuta ai benedettini, posizionata su uno sperone di nuda roccia calcarea a strapiombo sull'abitato di Lauro, interessantissimo il portale in tufo grigio caratterizzato dalla presenza di maschere e rosoni (di cui alcuni asportati da ignoti).
  • Convento di S. Giovanni del Palco (1396), appartenente ai frati francescani, sorto sulle rovine di una villa romana. Conserva un notevole altare ligneo proveniente dal convento di S. Croce di Palazzo in Napoli, soppresso dai Borbone per edificare l'attuale Piazza del Plebiscito, delle opere di Sebastiano Conca ed affreschi del XV secolo. Ragguardevole la documentazione libraria della biblioteca tra cui si annoverano cinquecentine e antifonari. In questo convento si è formato Frate Ludovico da Casoria, salito agli onori degli altari poco tempo addietro.
  • Chiesa dell'Assunta (fine XVI sec. e succ.), interessanti il coro ligneo, la statua, anch'essa in legno, dell'Assunta. Notevole è anche il soffitto in tela dipinta, opera di M. Ricciardi, il tetto con capriate lignee è stato sostituito da un'anonima struttura con capriate metalliche.
  • Palazzo Civico, opera di Francesco Venezia, è la sede del municipio.
  • Piazza Freconia, è il cuore, non solo topografico, del paese. Vi si può assaporare parte del modus vivendi dei tauranesi. Su di essa prospettano la chiesa del Rosario e il vecchio municipio. L'insieme, così raccolto crea uno spazio di intimità, quasi un soggiorno all'aperto, dove è piacevole soffermarsi. Nell'intorno, attraverso i caratteristici portici, è possibile inoltrarsi nel dedalo di strettissimi vicoli che costituisce il centro storico del paese che per forme ed odori rimanda ad altre epoche.
  • Villa romana di S. Giovanni del Palco, imponente edificio su tre livelli (1330 mq), prossima al trecentesco convento, a ridosso del confine tra i comuni di Lauro e Taurano. Ben conservati il frigidarium, il laconicum, il calidarium. Di particolare interesse il ninfeo di età tiberina con decorazioni a mosaico con tessere in pasta vitrea e calcare.

 









Articoli Correlati