Week End a Torella dei Lombardi.

Informazioni storiche e turistiche per trascorrere un week end nel comune di Torella dei Lombardi in provincia di Avellino, Italia.

di

Vuoi Trascorrere un week end a Torella dei lombardi ? Ecco qualche utile informazione storica e turistica.

Torella dei Lombardi, comune della provincia di Avellino, dista 38 chilometri dal capoluogo.

Torella dei Lombardi è inserita nel paesaggio tipico delle zone sub-appenniniche che alterna ampie zone collinari, larghe depressioni vallive, alle dorsali rocciose, propaggini dei Monti Picentini, un territorio caratterizzato da numerosi corsi d’acqua, su tutti l’Ofanto, il maggiore fiume dell’Alta Irpinia, territorio dove non pochi sono i laghi da visitare, tra i più incantevoli quelli di Monticchio con le sue importanti acque sorgive, e quello di Conza circondato da un’oasi naturalistica.

Di grande bellezza è anche la Cascata Borgo Sano, le cui acque un tempo alimentavano un mulino a pale nel territorio di Lioni.

L'agricoltura costituisce la risorsa principale e produce soprattutto cereali; ma non mancano le coltivazioni ortive o foraggiere, come pure i vigneti, i frutteti, gli oliveti e i castagneti. E' ancora presente l'allevamento degli ovini.


La Storia di Torella dei Lombardi





Le sue origini che risalgono al periodo della contesa tra i principati longobardi di Benevento e di Salerno, intorno all'anno 850, quando a difesa del confine del principato di Salerno, venne costruito un fortilizio che per la sua modesta mole, venne chiamato Turrella, donde l'odierno nome del Comune.

Il castello  viene citato per la prima volta in un documento del 1151 come pagus romano.

Dopo la caduta di Conza, ad opera di Roberto il Guiscardo (1076), anche il feudo di Torella passò ai normanni i quali divisero il territorio in contee e baronie. Ai normanni seguirono gli svevi, gli angioini e, poi, anche gli aragonesi. I più antichi feudatari del paese appartennero alla famiglia Saraceno.

Nel secolo XVI Torella passò alla famiglia Caracciolo i cui membri, nel 1638, ottennero il titolo di principi. L'appellativo "dei Lombardi" le fu aggiunto dopo l'Unità d'Italia per distinguerla da quella "del Sannio".

Come arrivare a Torella dei Lombardi:





Imboccare la SS7BIS e proseguire per 2,6 km.
Svoltare a destra (rampa) al segnale "Morra De Sanctis/Pascopagano" e proseguire per 120 m.
Svoltare a destra (SS400) e proseguire per 31 km.
Svoltare a sinistra (SS428) e proseguire per 1 km verso TORELLA DEI LOMBARDI.

Imboccare la A3 ed uscire a Contursi Terme.
Svoltare a destra (SS91) e proseguire per 12 km.
Tenere la destra (SS165) e proseguire per 3,4 km.
Proseguire (SP130) per 2,2 km.
Svoltare a sinistra e proseguire per 8 km.
Svoltare a sinistra (SS400) e proseguire per 12 km.
Svoltare a destra (SS428) e proseguire per 1 km verso TORELLA DEI LOMBARDI.

Imboccare il raccordo autostradale A16-Benevento e proseguire per 12 km.
Tenere la destra (rampa) al segnale "Foggia e SS7 / SS90" e proseguire per 180 m.
Proseguire (SS7) per 5 km.
Svoltare a destra (SS90) e proseguire per 7 km.
Svoltare a destra (SS303) e proseguire per 9 km.
Svoltare a destra (SS428) e proseguire per 13 km verso TORELLA DEI LOMBARDI.

 









Cosa fare e vedere durante un week end.

 



Torellesi nel mondo