Vuoi prenotare le vacanze in Bulgaria? Tra chiese, monasteri, monumenti e paesaggi naturali, ecco cosa vedere e visitare tra Sofia, Varna e Mar Nero

La Bulgaria come meta turistica non è una località nota a tutti ma di certo merita un viaggio per poterla ammirare da vicino.

Essa offre alla vista del turista una natura rigogliosa, affascinanti villaggi-museo e meravigliose montagne (i Balcani e i Rodopi).

La Bulgaria è uno stato dell’Europa sudorientale situato nella sezione orientale della penisola balcanica, confina a nord con la Romania, a ovest con la Serbia e la Repubblica di Macedonia, a sud con la Turchia e la Grecia; si affaccia a est sul mar Nero. ed è caratterizzata da un clima continentale simile a quello dell’Italia settentrionale.

La Bulgaria è ricca di monasteri interessanti per la loro storia ed i loro affreschi; uno di questi è il Monastero di Rila, situato a circa 120 km da Sofia, che è il più grande ed importante della Bulgaria stessa.

merita una visita anche il monastero rupestre di Ivanovo con le sue cinque chiese di immenso valore, tanto da essere nominate nel 1979 Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Sofia, la capitale.

Sofia, la capitale della Bulgaria, la si può visitare anche in un solo week end ed è particolare per il suo selciato giallo. Sorge alle falde del massiccio montuoso del Vitoša e conta oltre un milione di abitanti. I resti delle antiche fondamenta sono ancora oggi visibili, così come i perimetri che si sono estesi nel corso dei secoli.

Sono ben 16 le istituzioni universitarie di questa capitale dell’Europa orientale ricca di storia e tradizioni. Numerosi gli edifici religiosi che testimoniano la presenza delle due maggiori dottrine, l’ortodossa e la cattolica.

Oltre agli edifici che caratterizzano il centro cittadino, tutti di pregevole fattura, i luoghi di maggiore interesse sono la Chiesa di San Giorgio di forma rotonda è il più antico monumento della città, la Cattedrale Alexander Nevski, la Chiesa di Santa Sofia.

Basilica Santa Sofia

La cattedrale di Sofia, massima espressione della religione ortodossa, in perfetta stile bizantino presenta cupole ricoperte interamente di oro che rifulgono da diversi chilometri di distanza.

L’interno è riccamente decorato con marmi di Carrara ed alabastro. Di notevole interesse la chiesa Santa Sofia poco lontana dalla Cattedrale. E’ stata ricostruita recentemente con mattonelle rosse. Dietro la chiesa è sempre accesa la fiamma per il milite ignoto.

La piazza del Parlamento è la più grande della città dove alloggia l’edificio parlamentare e l’imponente struttura universitaria.

A Sofia non si può perdere una visita al teatro nazionale impreziosito dai giardini al centro dei quali sorge una fontana,

Nel periodo estivo i giardini offrono la possibilità di sostare nei numerosi bar all’aperto che vengono organizzati.

Sofia è inoltre, come molte città dell’Europa nord Orientale, sede di bagni termali con acque ad elevate temperature. La gran parte delle terme è all’aperto ma fruibile nei periodi invernali.

A Sofia sono numerosi gli spazi dove non è raro trovare mercatini e bazar. La strada della città con specifica utilizzazione commerciale è Viale Vitoša .

In Piazza Slaveikov vi è il mercato dei libri. Nei pressi della cattedrale Alexander Nevski ci si può imbattere in pittori e illustratori oltre che nelle botteghe di artigianato locale.

Aeroporto di Sofia

La capitale bulgara è servita dal Sofia International Airport.

Struttura moderna e spaziosa, l’aeroporto di Sofia offre ai passeggeri in transito una vasta gamma di servizi: bar, ristoranti, caffè, negozi, duty-free shop, uffici bancari e postali, uffici cambio, banchi informazione dislocati in punti strategici della struttura, postazioni internet e collegamenti Wi-Fi.

Ubicato a circa dieci chilometri dalla capitale, l’Aeroporto di Sofia è facilmente raggiungibile da ogni punto della città attraverso la linea 84 di autobus cittadino la cui fermata è situata proprio di fronte alla zona arrivi dell’aeroporto.

In alternativa, è possibile prenotare un taxi o, ancora, noleggiare un’auto. Si ricorda, a tal proposito, che entrambi i servizi sono dislocati nell’aera pubblica della zona arrivi. Un’ ulteriore possibilità di raggiungere l’aeroporto è offerta dalla linea ferroviaria cittadina, la cui stazione centrale è raggiungibile, dal centro cittadino, in circa venti minuti a piedi.

Dotato di due terminal, lo scalo bulgaro è servito dalle più importanti compagnie aeree del mondo, compresa la compagnia di bandiera bulgara- la Bulgaria Air.

Tali compagnie collegano la città ai più importanti aeroporti europei e del mondo, compresi gli aeroporti italiani di Bologna, Milano, Napoli, Roma e Venezia. 

Il Mar Nero

Il Mar Nero è collocato tra l’Europa sud-orientale e l’Asia minore e può essere definito come un vero e proprio “mare interno”, presenta un clima sub-tropicale di tipo mediterraneo e racchiude il più grande sistema marino “anossico” e cioè privo di ossigeno.

Da decenni il Mar Nero è la meta estiva di molti turisti attirati dalle spiagge incontaminate, ampie e sabbiose che si alternano a imponenti scogliere; dalla possibilità di ammirare, lungo le rive del Mar Nero, molte diverse specie di uccelli: dal pellicano riccio all’aquila di mare; dall’entroterra, ricco di colline, fiumi e laghi dall’aspetto incontaminato e selvaggio.

La località più frequentata sulle rive del Mar Nero, in Bulgaria, è senza dubbio Varna, ricca di vita e di attrattive turistiche.

Varna, la perla del mar nero

Da non perdere infine, la costa bulgara del Mar Nero, affollatissima d’estate per le ampie spiagge e la sabbia vellutata, e Nesebar, un’isoletta ricca di vestigia di epoca romana e bizantina.

Varna, chiamata Perla del Mar Nero, offre spiagge pulite, ampie e sabbiose ed una movimentata vita notturna. Sorge su un piccolo golfo, è la capitale estiva della Bulgaria e la “perla del Mar Nero”.

Varna è un’ottima e più economica alternativa al mare della Spagna o della Grecia ed offre al turista spiagge ampie dalla sabbia fine e vellutata.

E’ interessante visitare Varna poich’essa racchiude in se diversi stili, dal medievale al rinascimentale fino ad arrivare al moderno.

Poco distanti dalla città vi sono i resti di antiche terme romane e il Monastero Aladzha particolare per le sue celle decorate.

Per gli amanti della natura, invece, ci sono il Giardino del Lungomare, parco ricco di molte varietà di piante, il Museo ittico e il Delfinario.

Share.
Lino Sorrentini

Lino Sorrentini, Giornalista pubblicista iscritto all’Ordine Nazionale dal 1986, è il fondatore e direttore responsabile di Agendaonline.it, magazine creato nel maggio del 1996. Curriculum Lino Sorrentini

Exit mobile version