stadio olimpico roma
Costume e Società Sport

Calcio: torna di scena il campionato di serie A

Dopo la sosta per le qualificazioni del Mondiale 2022, sono tornati i campionati di massima divisione, per quanto riguarda il calcio europeo che conta. La serie A nonostante abbia perso protagonisti importanti come Ronaldo, Lukaku e Donnarumma, torna in scena con risultati imprevedibili e spettacolari. Dopo solo tre giornate infatti iniziano a delinearsi i primi scenari di questo girone d’andata.

Guida la classifica il terzetto composto da Milan, Roma e Napoli

A punteggio pieno troviamo solo tre formazioni: Roma, Milan e Napoli. Delle tre l’unica che aveva concluso la passata stagione tra le prime della classe è il Milan di Stefano Pioli. I rossoneri confermano come da statistiche, che durante il girone d’andata hanno una marcia in più, visto che questo è il terzo anno in cui iniziano con il piede giusto. Lo stesso potrebbe dirsi anche per il Napoli, se non fosse che dopo due gare più o meno abbordabili contro il neopromosso Venezia e il Genoa in trasferta, è riuscito a battere la Juventus, squadra che almeno in termini di pronostici partiva favorita per la conquista del titolo. La squadra resta ancora come una delle potenziali formazioni coinvolte per la lotta scudetto, almeno in termini di quote e di scommesse serie a per la stagione 2021-2022.

Tuttavia la formazione bianconera guidata da Massimiliano Allegri è un cantiere aperto che complici le molte defezioni per via delle qualificazioni ai prossimi mondiali, non ha potuto contare sul pieno organico per l’insidiosa trasferta disputata al Maradona. La Roma di José Mourinho esce vittoriosa in modo abbastanza rocambolesco dall’Olimpico, contro un tonico e spettacolare Sassuolo. È stata una gara intensa e difficile, con due squadre che hanno pensato più ad attaccare e a costruire che a difendere e il risultato finale di 2-1 non è la giusta fotografia di una gara spettacolare e dal ritmo mozzafiato. Tra le prime della classe, ma già non più a punteggio pieno troviamo anche Udinese e Inter. I campioni d’Italia dopo le prime due uscite si sono dovuti accontentare di un pareggio contro la Sampdoria di D’Aversa. Una gara equilibrata e con un ritmo tutto sommato elevato, per essere una partita disputata alle 12 e 30 di domenica.

Atalanta e Juventus già in ritardo rispetto alla testa della classifica

Scorgendo la classifica, che ancora non è così indicativa di come sarà l’andazzo della stagione troviamo Udinese, Lazio e Fiorentina, davanti a squadre come Atalanta e Juventus. Non è una cosa insolita, visto che in particolare la formazione guidata da Gasperini ha sempre puntata su una preparazione atletica che inizia a dare i suoi risultati a metà stagione. La vera sorpresa in negativo è invece la Juventus, specialmente se di considera che a parte il Napoli ha affrontato squadre medio-piccole come l’Udinese di Gotti e l’Empoli di Andreazzoli. Inizio non certo brillante per la neo-promossa Salernitana. La formazione allenata da Fabrizio Castori è ferma a zero punti, con undici reti subite e soltanto due realizzate. Per il momento è la peggior difesa del campionato, davanti a Cagliari e Spezia, che invece hanno subito 9 reti. Nonostante sia ancora presto per esprimere un giudizio su questo avvio di stagione, ci sono dei numeri che fanno riflettere. I buoni risultati di Milan e Roma, specialmente sono indicativi del fatto che questo campionato è salito di livello rispetto alle stagioni precedenti, con un gruppo di squadre coeso, che potrebbe lottare per la Champions, come era avvenuto anche durante la passata stagione.

Foto di Marco Pomella da Pixabay