fbpx
La vacanza totale e naturale ha il volto del campeggio
Viaggi e Turismo

Campeggio al Mare o in Montagna, la salute ci guadagna.

Vacanze in campeggio: Contro la crisi economica, fare come le lumache, portarsi la propria casa in spalla.

Mare, montagna, collina, luoghi impervi o a due passi dal centro delle capitali europee e delle grandi città o dalle principali mete turistiche italiane.

Non c’è vacanza che non possa essere goduta a pieno in campeggio. Certo, occorre spirito di adattamento ed una buona dose di dimestichezza con cazzuola, picchetti, tiranti, oltre all’esperienza, che si acquisisce solo sul campo, o meglio sul terreno.

Vacanze economiche ? Scegli il camping !

Ma per chi ama la ferie en plein air, il camping è il massimo della vacanza. Per chi è alla prima prova, la spesa iniziale può essere costosa, tenda, brandina, tavolino e sedie, sono l’equipaggiamento minimo necessario. Il resto è un dettaglio ispirato dalle comodità. Il risparmio economico, però, arriva subito, perché la tariffa media di un campeggio è di gran lunga inferiore a qualsiasi altra modalità di soggiorno.

A partire dalla terza esperienza di campeggio, i costi iniziali sono ammortizzati e ne beneficia il portafogli e soprattutto il tempo speso per la vacanza vera e propria.

Vita da campeggio: al mare o in montagna ?

Ci sono due tipologie di turista campeggiatore: quello che fa vita da campeggio, mettendo piede per poche ore al giorno e che alla fine si ritroverà con un ventaglio di amicizie estive di gran lunga più esteso, avendo conosciuto anche l’inserviente del campeggio e quello che resta il minimo indispensabile in tenda, giusto una dormita, bisognini fisiologici e via, alla scoperta dei luoghi, in maniera molto casuale, quasi avventurosa, fermandosi in ogni posto dove la sensazione spinge a trascorrere qualche ora.

Ciò accade soprattutto per i campeggiatori di mare e montagna, che spesso optano per un villaggio camping mentre chi sceglie le grandi città, di solito ha già programmato mete, musei, mostre ed eventi.

In entrambi i casi, la parola d’ordine è libertà, a partire dal vestiario, fatto principalmente di scarpe basse, shorts, t-shirt e poco altro, anche se non manca chi intende trascorrere anche in campeggio, una vacanza con tutti i confort, dagli strumenti utili alla messa in piega, al wi-fi per non perdere nemmeno un tag di face book.

Dalla Toscana alla Liguria, dalla Sicilia alla Campania tanti i villaggi Camping economici da prenotare on line.

In tempi di crisi, però, la scelta di un campeggio economico può essere una valida alternativa al carovita.

I prezzi modici, la possibilità di vivere per una o due settimane in maniera biologica, senza orario, e il non trascurabile vantaggio di fare come le lumache, portandosi la propria “casa” in spalla sono elementi da prendere in considerazione per chi si trova a dover fare i conti con il bilancio familiare. Oppure, c’è chi non concepisce vacanza se non en plein air.

Tra le caratteristiche specifiche del campeggiatore, capacità alla socializzazione, alla condivisione degli spazi, la disponibilità ad abbassare i livelli di privacy e tanta spensieratezza. Del resto, è vacanza, ed in campeggio potreste imbattervi anche il vostro impeccabile capoufficio, girovagare in mutande.

 

Spot

Spot

Spot