fbpx
Dove fare rafting e canoa in campania
Dove fare rafting e canoa in campania
Costume e Società Viaggi e Turismo

Dove fare Canoa e Rafting in Campania.

Tanagro, Calore, Sele: ecco i fiumi dove praticare canoa e rafting in Campania insieme ad altre attività sportive immersi in una natura incontaminata.

Uno sport ma anche un adrenalico divertimento per chi ama l’acqua e l’avventura. Il rafting, ovvero le discese su gommone in acqua fluviale, attraverso gole, pareti rocciose e percorsi scoscesi, è una di quelle attività che raccoglie un numero crescente di appassionati.

Al punto che in molti si chiedono dove sia possibile fare rafting in Campania, dal momento che si tratta di una terra ricca di corsi d’acqua che possono prestarsi al caso.

Dove fare Rafting in Campania.

Le aree dove è possibile salire a bordo di un gommone per praticare rafting ma anche altre attività fluviali sono concentrate nella Valle del Sele e nel Parco del Vallo di Diana, un’area racchiusa nella provincia di Salerno, dove scorrono i fiumi Calore, Tanagro e Sele.

Pur essendo accostato agli sport estremi, per i pericoli che è possibile incontrare lungo i percorsi, è possibile effettuare rafting in piena sicurezza, affidandosi ai centri specializzati e a istruttori esperti, che possono aiutare chiunque abbia voglia di cimentarsi con questa piacevolissima esperienza tra corsi d’acqua, pareti rocciose ed una natura incontaminata.

Ma dove sono i centri per fare rafting in Campania?

Il Centro Rafting a Pertosa.

Sulle sponde del fiume Tanagro, uno dei più affascinanti corsi d’acqua della Campania, si danno appuntamento tutto l’anno gli appassionati di rafting, ma anche di tree climbing, canyoning e tante altre attività al limite dell’avventura.

Per tuffarsi, nel vero senso della parola, in un’esperienza davvero unica, occorre raggiungere il comune di Pertosa, famoso anche per le spettacolari grotte. Un ambiente naturale unico a pochi passi dall’uscita Polla dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria.

Il Centro Rafting del Cilento

L’Asd Campania Adventure è una delle associazioni sportive più organizzate per questo tipo di attività in fiume.

Opera nell’area del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, con una sede a Postiglione, alla confluenza dei fiumi Sele e Tanagro, ed un altro centro a Controne, sempre in provincia di Salerno, lungo il fiume Calore.

Attraverso l’avventura del rafting, oltre a vivere emozionanti momenti sul gommone è possibile ammirare la natura di questi luoghi da un punto di osservazione eccezionale, quello dell’acqua appunto.

Il Centro Rafting a Postiglione

Sempre in provincia di Salerno, Trekking&Paddles organizza discese fluviali ed altre attività in acqua per chi ama vivere la natura senza rinunciare al brivido dell’avventura.

Oltre al Rafting, sono diverse le attività proposte, dal Kayak fluviale al Climbing&Canyoning fino al tradizionale Trekking in ambienti naturali unici.

Non solo Tanagro per gli esperti di Trekking&Paddles: le discese lungo i fiumi vengono organizzate anche sul Calore e, sconfinando in Lucania e Calabria, sui fiumi Noce e Lao.

Canoa alle Gole del Calore a Felitto.

Un luogo di incomparabile bellezza, in cui trascorrere momenti indimenticabili a contatto con la natura ma anche cimentarsi in attività sportive sul fiume.

Le Gole del Calore, nel comune di Felitto in provincia di Salerno sono tra i luoghi più affascinanti che offre la Campania, tra l’altro a due passi dalle spiagge del Cilento.

Qui, oltre a percorsi naturalistici e storici, c’è la possibilità di attraversare le affascinanti gole in canoa, per vivere una giornata a stretto contatto con la natura.

Leggi anche:

Riccardo Cannavale

Riccardo Cannavale

Giornalista di lungo corso, laureato in Scienze Politiche, appassionato di viaggi e gastronomia, fa parte dello staff di Agendaonline.it da diversi anni. Pubblicista dal 1999, collabora con numerose testate giornalistiche, tra cui “Il Mattino”.

Spot

Spot

Spot

Share via