Home » Senza categoria » Al via Cantine Aperte in Piemonte, la terra dei grandi vini.
Cantine Aperte in Italia
Scopri l'evento Cantine Aperte in Italia
Cucina e Gastronomia Senza categoria

Al via Cantine Aperte in Piemonte, la terra dei grandi vini.

Sabato 24 e domenica 25 maggio 2014 si svolge in tutt’Italia Cantine Aperte, l’evento enoturistico che ogni anno conduce gli amanti del vino alla scoperta dei territori italiani in cui esso viene prodotto. Ai primi posti troviamo la regione Piemonte, terra di numerosi grandi vini.

Questo nettare infatti ne rappresenta un patrimonio di immane valore, grazie alle peculiari caratteristiche climatiche, alla conformazione territoriale, alla passione con la quale da sempre i piemontesi approcciano al mondo dell’enologia.

Tutto ciò rende i vini del Piemonte straordinaria eccellenza a livello mondiale, premiata con 16 denominazioni a origine controllata e garantita (DOCG) e ben 42 a denominazione di origine controllata (DOC). Impossibile dunque parlare di iniziative riguardanti il vino e non approfondire il discorso sugli eventi che interessano il Piemonte durante l’ultimo weekend di maggio.

Ecco l’elenco delle cantine piemontesi che partecipano all’edizione di Cantine Aperte 2014.

Nella provincia di Alessandria troviamo un gran numero di aziende aderenti all’iniziativa: l’Azienda Agricola la Scolca S.S. a Gavi, l’Azienda Agricola Cascina Boccaccio a Tagliolo Monferrato, l’Azienda Agricola Cascina Gentile a Capriata d’Orba, l’Azienda Agricola Cattaneo Adorno Giustiniani di Gabiano, l’Azienda Agricola Leporati Ermenegildo a Casale Monferrato, l’Azienda Agricola Pierino Vellano a Camino, l’Azienda Agricola Viticola F.lli Facchino di Rocca Grimalda, e ancora Cantine Valpane a Ozzano Monferrato, Casa Vinicola Marenco a Strevi, Cà del Bric di Montaldo Bormida, Colle Manora a Quargnento, Mazzetti d’Altavilla ad Altavilla Monferrato, Rocco di Carpeneto di Carpeneto e infine Società Agricola Tenuta La Tenaglia a Serralunga di Crea.

Un viaggio alla scoperta di territori incantevoli: dalle colline del Gavi, al Monferrato Casalese, dai Colli Tortonesi alla Val Borbera, all’Acquese e all’Ovadese con le DOCG Alta Langa, Cortese di Gavi, Barbera del Monferrato Superiore, Brachetto d’Acqui, Dolcetto d’Ovada.

Nella provincia di Asti è possibile far visita all’Azienda Agrituristica La Pergola a Cisterna d’Asti, all’Azienda Vitivinicola Pierangelo Iglina di Bruno, alla Cantina di Vinchio-Vaglio Serra a Vinchio, alla Cantina Sociale di Mombercelli, alla Cascina Fiore di Castigliole d’Asti, a Distillerie Berta di Mombaruzzo e infine a Tenuta Montemagno nell’omonimo comune.

La zona dell’astigiano è nota in modo particolare per i suoi Barbera d’Asti, Freisa d’Asti, Grignolino d’Asti, Dolcetto d’Asti.

Si prosegue con la provincia di Cuneo che annovera tra le aziende partecipanti: Agricola Gian Piero Marrone di La Morra, Azienda Agricola Vitivinicola Poderi Moretti a Monteu Roero, Azienda Agrivinicola Sebaste e Fratelli Serio & Battista Borgogno a Barolo, Bottega del Vino a Dogliani, Cantina del Glicine e Francone S.a.s a Neive.

E’ questa la patria degli eccellenti Barolo e Barbaresco.

Anche la provincia di Novara partecipa con le cantine Arlunno – Antichi Vigneti di Cantalupo a Ghemme e Podere Ai Valloni di Sertorio di Boca.

Ogni cantina apre le proprie porte ai visitatori durante il weekend tra degustazioni, eventi a tema, visite speciali.

Tra i numerosi eventi ricordiamo “Il vino incontra Mozart” presso Cantina Marenco a Strevi che, dopo le visite guidate dalle 10 di mattina, alle 17 propone il concerto del Coro W.A.Mozart di Acqui Terme; presso il Castello di Gabiano invece dalle 15 alle 18 visite guidate alle cantine, ai giardini e in esclusiva anche ad alcune sale interne del castello; da Cà del Bric a Montaldo Bormida, ancora, conferenza sull’enologia, pranzo a base di sapori locali, visite guidate, aperitivo jazz e passeggiata finale nel bosco delle querce.


Condividi sui social: