Cucina e Gastronomia

Un Weekend “di vino” con Cantine Aperte in Puglia

Torna, durante l’ultimo weekend di maggio, l’appuntamento con il vino in Puglia; torna anche quest’anno Cantine Aperte, la grande festa organizzata in tutta Italia dal Movimento Turismo del Vino che vede protagoniste oltre quaranta cantine pugliesi.

Tra degustazioni ed eventi culturali ed enogastronomici, viene celebrata la cultura enologica che da sempre trova in Puglia un terreno molto fertile. Dalla Daunia alla Murgia e fino al Salento infatti la regione offre interessanti vini tra cui i più noti sono senza dubbio le quattro denominazioni di origine controllata e garantita (DOCG) Primitivo di Manduria Dolce Naturale, Castel del Monte Nero di Troia Riserva, Castel del Monte Rosso Riserva e Castel del Monte Bombino Nero.

Durante le giornate del 24 e 25 maggio sono in programma diversi eventi collegati tra cui gli itinerari alla scoperta della Puglia e delle sue cantine in piena comodità grazie all’iniziativa dei wine bus di PugliaPromozione; percorsi in bicicletta fra vino e natura con le associazioni Ruotalibera e Cicloamici; e ancora l’iniziativa che vede ospiti di alcune cantine anche i gustosi banchi si assaggio di aziende socie del Movimento Turismo dell’Olio, una delle eccellenze indiscusse della grande produzione agricola pugliese.

Per chi è interessato a vivere un weekend pugliese tra natura e cultura enologica, ecco l’elenco delle cantine della Puglia che partecipano all’edizione 2014 di Cantine Aperte.

Per la provincia di Bari, Albea ad Alberobello, Cantine Botromagno a Gravina in Puglia, Cantine Carpentiere, Santa Lucia e Torrevento a Corato, Crifo Cantina Cooperativa Riforma Fondiaria di Ruvo di Puglia, Terre di San Vito a Polignano a Mare.

Le cantine che aprono le proprie porte al pubblico della provincia di Barletta-Andria-Trani sono Cantina Vignuolo e Rivera ad Andria, Tormaresca a Minervino Murge e Villa Schinosa a Trani.

La provincia di Brindisi si presenta invece con Cantine Paolo Leo di San Donaci, Carvinea a Carovigno, Masseria Altemura di Torre Santa Susanna e Terra di Puglia a Mesagne.

Nella provincia di Foggia troviamo Alberto Longo di Lucera, D’Alfonso Del Sordo, D’Araprì, L’antica Cantina e Teanum a San Severo e Tenuta Fujanera a Foggia.

Numerose le cantine aderenti a Cantine Aperte della provincia di Lecce: Apollonio a Monteroni di Lecce, Bonsegna di Nardò, Cantele, Cosimo Taurino e Feudi di Guagnano a Guagnano, Cantina Petrelli a Carmiano, Castel di Salve a Tricase, Castello Monaci e Leone De Castris a Salice Salentino, Duca Carlo Guarini a Scorrano, Mocavero ad Arnesano, Mottura a Tuglie, Palamà a Castrofiano e Tenute Mater Domini a Lecce.

Per finire, otto le cantine aperte nella provincia di Taranto: Antica Masseria Jorche e Masseria Trullo Di Pezza a Torricella, Cantore Di Castelforte, Consorzio Produttori Vini, Felline e Soloperto a Manduria, Tenute di Elméra a Pulsano e infine Vetrere a Montemesola.


Spot

Spot

Spot