Cantine Aperte in Veneto

Il territorio del Veneto vanta antiche tradizioni vinicole tutte da scoprire in occasione del weekend Cantine Aperte del 24 e 25 maggio. Numerose cantine di tutta la regione aprono le proprie porte ai visitatori per raccontarsi e mostrarsi, all’insegna dell’enoturismo e della scoperta del territorio di origine di alcuni dei più apprezzati vini italiani.

I vigneti rappresentano un elemento caratterizzante il territorio veneto. A partire da Verona, una delle grandi protagoniste del panorama enologico. Nella zona del Garda è possibile trovare il Bardolino, rosso di grande spessore, ma anche il Chiaretto e il Novello, mentre il settore sud-orientale è area del Custoza DOC e del Lugana a San Martino della Battaglia, al confine con la Lombardia, e del Garda.

Si passa poi alla zona del Valpolicella e del Soave, si prosegue con il vicentino che vede numerosi impianti di Merlot e Cabernet per i rossi, e di Pinot e Garganega per i bianchi, e con l’alto vicentino dove si producono i vini DOC Lessini Durello, Gambellara e Breganze.

Terra di vini anche quella dei Colli Euganei, nel padovano, la fascia pedemontana verso Treviso e la pianura orientale trevigiana, della quale si ricordano le DOC Piave e Lison-Pramaggiore.

In occasione di Cantine Aperte l’invito ai visitatori che giunge dal sito ufficiale di Movimento Turismo del Vino Veneto, è quello di scrivere i propri racconti, le proprie sensazioni attraverso post e foto da pubblicare sulla pagina del Movimento oppure tramite i social network grazie all’iniziativa “Wine Story” Colori, profumi, sapori… racconti in cantina!”.

E’ attiva inoltre una collaborazione tra Cantine Aperte e Lago di Garda da parte di alcune cantine socie (Tinazzi, Cantine Lamberti, Tenuta Laca, Zeni e Cesari Verona) che dalle 11 alle 17 mettono a disposizione un servizio navetta con degustazioni vini e calice in omaggio, per partire alla scoperta del territorio.

Ecco il ricco elenco di tutte le cantine del Veneto che partecipano a Cantine Aperte 2014.

Nella provincia di Padova abbiamo Borin Vini & Vigne a Monselice, Cà Lustra e Cà Bianca a Cinto Euganeo, Conte Emo Capodilista a Selvazzano Dentro, Dominio di Bagnoli a Bagnoli di Sopra, Facchin a Vo, Il Filò delle Vigne a Baone, Il Pianzio a Galzignano Terme, Quota 101 a Torreglia, Salvan Vigne Del Pigozzo a Due Carrare.


Sostieni Agendaonline.it con una piccola donazione.

Ogni giorno siamo orgogliosi di offrire gratis i nostri contenuti a migliaia di persone.

Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico.

Per questo chiediamo a chi legge di sostenerci per contribuire alla crescita del nostro giornale on line

Dona un contributo anche minimo ma fondamentale per il nostro lavoro.

blank

Molto lunga la lista delle cantine della provincia di Treviso che aderiscono all’iniziativa: Al Canevon, Azienda Agricola Agostinetto Bruno, Bisol, Bortolomiol Valdobbiadene, Domus Picta, Mionetto, Terre di San Venanzio Fortunato e Val d’Oca a Valdobbiadene, Astoria Vini a Susegana, Fioravanti Onesti Francesco & Alvise a San Biagio di Callalta, Bonotto Delle Tezze a Vazzola, Cantina Del Terraglio a Mogliano Veneto, Cantina La Salute e Cantina Viticoltori Ponte di Piave a Ponte di Piave, Cantina Pizzolato a Villorba, Carpené Malvolti e Le Manzane a Conegliano, Castello di Roncade e Terre di San Rocco a Roncade, Dal Bello Azienda Agricola a Fonte, Dal Bianco Marco – Casa Coroner a Codognè, Dogarina Vigneti In Campodipietra a Salgareda, Fratelli Corvezzo a Cessalto, e ancora Galileo e Giorgio Cecchetto a Vazzola, La Tordera a Vidor, Luigino Zago Società Agricola a Maserada Sul Piave, Malibran a Susegana, Rechsteiner a Oderzo, Tenute Tomasella a Mansuè, Toffoli a Refrontolo, Villa Castalda a Gorgo Al Monticano e infine Villa Sandi a Crocetta Del Montello.

Dieci le aziende vinicole per la provincia di Venezia: Agricola Mazzolada a Portogruaro, Borgo Stajnbech, Le Carline e Ornella Bellia Azienda Vitivinicola a Pramaggiore, Cantina Cason Brusà a Fossalta di Portogruaro, Cantine Paladin – Bosco del Merlo ad Annone Veneto, De Stefani a Fossalta di Piave, La Frassina a Caorle, Tenuta Mosole Sergio a Santo Stino Di Livenza e infine Tessère a Noventa di Piave.

Straordinaria partecipazione anche per le cantine della provincia di Verona: Accordini Stefano a Fumane, Azienda Agricola Guerrieri Rizzardi, Tenuta La Cà e Zeni a Bardolino, Boscaini Carlo a Sant’Ambrogio di Valpolicella, Brigaldara e Giovanni Ederle a Verona, Cantina Corte Mainente e Villa Mattielli a Soave, Casa Vitivinicola Tinazzi a Lazise, Cà Rugate a Montecchia di Crosara, Cesari Fine Wines of Verona e Lamberti Tenuta Preella a Cavaion Veronese, Corte Moschina a Roncà, Dindo a Fumane, Fratelli Recchia e Fratelli Vogadori a Negrar, Giuseppe Campagnola a Valgatara di Valpolicella, Lavarini a Arbizzano in Valpolicella, Monte Zovo a Caprino Veronese, Santa Sofia a San Pietro in Cariano, e ancora Sparici Landini a Sona, Trabucchi d’Illasi e Villa Canestrari a Illasi, e infine Zenato a Peschiera del Garda.

Si giunge in ultimo alla provincia di Vicenza, anche questa ben rappresentata con Cà Rovere ad Alonte, Casa Vinicola Zonin e Grandi Natalina a Gambellara, Cavazza e Pieriboni a MontebelloVicentino, Colle Di Bugano a Longare, Faccin Dino & Lorenzo e Magia Di Barbarano a Barbarano Vicentino, Fattoria Le Vegre ad Arcugnano, Pegoraro Società Agricola a Mossano, Piovene Porto Godi Alessandro a Vicenza e infine Società Agricola Sanvalentino a Brendola.

Ognuna di queste cantine organizza programmi personalizzati, ma tutti all’insegna di visite guidate, degustazioni e percorsi conoscitivi di tecniche e sapori del territorio.

Spot

Spot

Share via