Carciofo

Carciofi alla brace, il piatto che unisce il centro sud Italia. – Video Ricetta.

Una pietanza unisce l’intera regione Campania ma che si può trovare anche in altre regioni del centro sud Italia è rappresentato dai carciofi arrostiti, alla brace.

Lazio, Abruzzo e Campania sono le regioni dove il carciofo alla brace è una portata immancabile della tavola pasquale, ma di fatto è disponibile quasi tutto l’anno.

In alcune aree regionali, come l’agro nocerino, è un piatto consumato tutto l’anno ed ancora oggi, in strada è possibile trovare chi prepara i carciofi alla brace per l’asporto o addirittura per essere consumati sul luogo.

Si tratta, di un carciofo, che nel periodo di Pasqua è particolarmente saporito nonché morbido, le cui foglie vengono leggermente aperte, per favorirne l’introduzione del ripieno.

La ricetta del carciofo alla Brace

Il ripieno è composto dalla parte del gambo del carciofo più vicina alle foglie, tagliato finemente, unito a pecorino e parmigiano grattugiato e mollica di pane. A ciò vanno aggiunti cubettini piccoli di pancetta, pepe, prezzemolo sale e olio, procedendo a creare una malgama che andrà poi introdotta nel cuore del carciofo fino a riempimento. Sul colmo del ripieno, prima di adagiare i carciofi sulla brace, va posata una noce di strutto, che col calore della brace si scioglierà andando ad insaporire ulteriormente il trito interno.

Questa è la ricetta tipica della Pasqua, ed è sicuramente la variante di carciofo alla brace più robusta. Negli altri periodi dell’anno, i carciofo alla brace può essere preparato anche in versione leggera, con una farcitura di solo mollica di pane, odori, spezie e olio extravergine di oliva, sempre utilizzando il gambo del carciofo triturato.

La cottura del carciofo alla Brace

La cottura del carciofo è determinante, infatti occorrerà coprire i carciofi sulla brace con un foglio di carta di alluminio ed attendere che le foglie più esterne, tra l’atro più dure e poco commestibili si brucino, lasciando le foglie più interne, cotte e umide e con il ripieno sufficientemente caldo.

La parte più gustosa del carciofo alla brace, è sicuramente il cuore, la parte più interna, che dopo la cottura è particolarmente morbido e avrà acquistato il sapore rilasciato dagli ingredienti dell’imbottitura che grazie al calore si saranno sciolti ed amalgamati.

Il carciofo alla brace, tra l’altro, è una delle portate più salutari della tavola della Pasqua, grazie alle proprietà benefiche del carciofo.

Video Ricetta Carciofi alla brace

Leggi anche.