fbpx
Attualità Spettacoli Teatro

Il cartellone del Teatro Gesualdo di Avellino: una stagione ricca e di qualità

Teatro. Il tuo tempo migliore”. Ecco il “claim” con il quale si presenta alla stampa la tredicesima stagione del Teatro “Carlo Gesualdo di Avellino e che accompagna la campagna abbonamenti, ad annunciare anche per il nuovo anno grandi eventi internazionali e protagonisti di eccellenza del panorama artistico italiano e internazionale.

<<Presentiamo una delle stagioni più belle, ricche ed entusiasmanti di sempre>> afferma il presidente dell’Istituzione teatro comunale Luca Cipriano, confermando come la città voglia <<proseguire il suo percorso e confermarsi palcoscenico privilegiato, luogo ideale dove incrociare le arti, incubatore di passioni, frontiera di resistenza civile contro il degrado>>.

La stagione più ricca mai presentata, frutto di un profondo spirito di collaborazione tra il ”Gesualdo”, il Teatro Pubblico Campano e le istituzioni pubbliche, a dimostrazione dell’importanza del “fare rete” per raggiungere ambiziosi traguardi.

Il cartellone per la nuova stagione propone al suo pubblico tre appuntamenti in più rispetto allo scorso anno, raggiungendo quota 16 spettacoli divisi tra i cartelloni Grande Teatro (11 eventi) e Teatro Civile (5 eventi), che da ottobre ad aprile porteranno ad Avellino grandi nomi dello spettacolo italiano e internazionale.

Si inizia con un grande ritorno per celebrare l’anteprima della stagione teatrale. Massimo Ranieri con “Sogno e son desto” inaugurerà il cartellone nelle giornate del 17, 18 e 19 ottobre, con un concerto che ripercorre la sua lunga carriera e i maggiori successi.

La grande lirica sarà di scena nel weekend del 25 e 26 ottobre 2014 con “L’Elisir d’amore” di Gaetano Donizetti targato Teatro “San Carlo”. Primo della rassegna Teatro Civile Alessandro Baricco con “Palladium Lectures”, giovedì 13 novembre, una lectio magistralis sul gusto e sui canoni della bellezza.

Sabato 6 e domenica 7 dicembre Massimo Ghini ed Elena Santarelli nel classico della commedia americana “Quando la moglie è in vacanza” con le musiche di Renato Zero. Un gradito ritorno di fama mondiale per lo spettacolo dell’11, 12 e 13 dicembre: gli americani Momix con il loro “Alchemy”, per far rivivere la meraviglia della loro danza.

Secondo appuntamento con il Teatro Civile martedì 16 dicembre con il premio Oscar Tony Servillo e il suo “Servillo legge Napoli”, sentito omaggio dell’artista alla cultura partenopea.

Gli appuntamenti di gennaio 2015 al Teatro “Gesualdo” si aprono con l’ “Enrico III” di Massimo Ranieri (3 e 4 gennaio 2015), che interpreterà uno dei classici della drammaturgia shakespeariana con le musiche del premio Oscar Ennio Morricone.

Sabato 10 e domenica 11 gli straordinari ballerini russi del Balletto di Mosca faranno rivivere “Lo schiaccianoci” sulle note di Tchaikovsky. Lunedì 12 invece sarà la volta del terzo spettacolo del Teatro Civile con “Amerika” di Franz Kafka.

La prima orchestra muti etnica italiana “Orchestra di Piazza Vittorio” (diciotto musicisti provenienti da dieci Paesi diversi che parlano nove lingue diverse) farà sognare con il suo stile originale sulle note de “Il flauto magico” sabato 24 e domenica 25 gennaio. Mentre il 27 Carlo Giuffrè ricorderà la giornata della Memoria con il sentito omaggio “La lista di Schindler”, quarto evento della rassegna Teatro Civile.

Vittoria Puccini e Vinicio Marchioni saranno invece i protagonisti di “La gatta sul tetto che scotta”, caposaldo della drammaturgia statunitense, in programma il 24 e 25 febbraio.

Un nuovo evento internazionale tornerà al “Gesualdo” con il suo fascino e per la gioia di grandi e piccini: è “Snowshow”, lo spettacolo dei record del clown russo Slava, di nuovo in scena al “Gesualdo” dal 6 all’8 marzo.

Risate garantite con la comicità partenopea di Vincenzo Salemme, che porterà ad Avellino “Sogni e bisogni” dal 19 al 22 marzo, commedia liberamente ispirata al romanzo “Io e lui” di Alberto Moravia. “Teatro Civile” chiuderà i suoi appuntamenti con “Discorsi alla nazione” di Ascanio Celestini, tra i maggiori interpreti del teatro di narrazione italiano, in programma martedì 14 aprile, mentre la stagione “Grande Teatro” del “Gesualdo” terminerà con uno spettacolo cult degli anni Novanta, “La scuola” di Daniele Lucchetti e Silvio Orlando, successo teatrale e cinematografo che sarà di scena sabato 25 e domenica 26 aprile.

Bar e Ristoranti nella zona del Teatro Carlo Gesualdo di Avellino

  • “Dulcis in Furno”, rinomata pasticceria avellinese, cura il bar del foyer del Teatro Gesualdo
  • A pochi metri dal Teatro Carlo Gesualdo il “Diablo Lounge Bar” è un ottimo punto di riferimento per chi vuole gustare un aperitivo in tranquillità ed aspettare gli amici, oppure dopo per cenare, bere un drink, mangiare un dolce per chiudere la serata. Il Diablo Lounge Bar è un nuovo locale che offre al pubblico un nuovo concetto di aperitivo, già a partire dalle 18, per incontrare le necessità e i gusti di un numero sempre maggiore di clienti. Il Diablo Lounge Bar è in Via Circumvallazione, 269, ad Avellino. Telefono per informazioni e prenotazioni: 0825.460099.
  • Per chi ama i prodotti gastronomici a KM 0, segnaliamo “Gusto” il Ristorante de “La Casina del Principe” di Avellino situato in Corso Umberto, 215 Avellino nei pressi del Teatro Carlo Gesualdo e del Conservatorio Domenico Cimarosa. Per informazioni e prenotazioni: Tel.: +39 334 884 3077
    • Gusto è un progetto di Segninversi chiamato “Be Food” con il quale potrai scoprire la tradizione enogastronomica irpina. Sempre aperti dalle 10.00 alle 24.00

Spot

Spot

Spot