In Primo Piano: Sagre

CARCIOFO BIANCO del TANAGRO

In provincia di Salerno, ad Auletta, tutti in piazza per festeggiare il carciofo bianco della Valle del Tanagro, tenerissimo e delicato a tal punto da poter essere mangiato crudo, il re dei carciofi campani. Col suo colore che va dall’argenteo al verde chiaro e la sua naturale dolcezza, questo guerriero dal cuore tenero rappresenta una risorsa per la cucina d’autore. Tanto che, oltre alle migliori ricette della tradizione, lo troviamo ad accompagnare piatti di pesce oppure come ingrediente speciale di dessert e gelati. Come ogni anno, durante la sua stagione, ad Auletta (SA) si svolgerà “Bianco Tanagro”, una vera e propria festa in suo onore che ne celebra la storia, le tradizioni ed il gusto attraverso show cooking con chef ed addetti ai lavori, degustazioni e vere e proprie tabernae gastronomiche. Questo prodotto, il quale rappresenta il territorio che abbraccia i borghi di Auletta, Caggiano, Pertosa e Salvitelle, varca i confini territoriali con difficoltà (vista la sua modesta quantità,) ma…

sagre in Irpinia

Cerchi idee per trascorrere il fine settimana in provincia di Avellino? Il weekend centrale di novembre è dedicato alla Sagra delle Sagre, attesa rassegna dei prodotti tipici irpini, folklore, turismo e artigianato nella cornice di Sant’Angelo dei Lombardi. Sabato 14 e domenica 15 novembre 2015, accompagnato anche da previsioni meteo favorevoli con temperature molto miti, si svolge un evento dalla connotazione squisitamente territoriale dedicato appunto alle eccellenze e ai prodotti dell’Irpinia. Si svolge la XV edizione della Sagra delle Sagre, organizzata assieme al Comune di Sant’Angelo e con il patrocino morale della Regione, dell’EPT, dell’UNPLI, della Confartigianato, che si svolge con successo nel centro storico di Sant’Angelo dei Lombardi presentando tantissime eccellenze locali. Nel piccolo e molto suggestivo comune dell’Alta Irpinia trovano spazio, infatti, prodotti come i vini delle migliori cantine, le ottime produzioni casearie, tra cui provolone e pecorino, gli insaccati, e ancora taralli e pane cotto a legna, tartufi, castagne, biscotti artigianali e miele di produzione genuina. A fare…

Questo weekend  25 e 26 ottobre 2014 si svolge a Bagnoli Irpino (Avellino) la “37^ Mostra Mercato del Tartufo nero e dei prodotti tipici” che ogni anno raduna nel comune irpino migliaia di visitatori provenienti da tutta la regione campania. Le vie del caratteristico centro storico di Bagnoli Irpino vengono infatti allestite con gli stand di commercianti e artigiani che offrono al pubblico prodotti gastronomici caratteristici del territorio e un bell’artigianato artistico locale. Partendo dal prodotto principe, il tartufo nero di Bagnoli Irpino, apprezzato per il suo aroma inconfondibile. Con esso vengono prodotti pregiati formaggi e preparazioni alcoliche come liquori e grappe. A seguire, la castagna di Montella IGP, con il suo sapore particolarmente dolce che la rende ideale per preparazioni di pasticceria. E ancora funghi, formaggi, salumi e carni da gustare soprattutto alla griglia. Il programma della manifestazione bagnolese prevede. Sabato 25 Ottobre 2014 Ore 12:00 In giro per il centro storico a degustare i prodotti tipici e piatti unici, fino a notte…

Per gli amanti dell’enogastronomia, ecco alcuni appuntamenti di fine agosto, in vista dell’autunno e della vendemmia, con sagre e feste in giro per la Campania. Nello scenario incantevole delle Terme di Stabia, a Castellamare di Stabia (Na), dal 31 agosto 2012 all’1 settembre si svolge un importante appuntamento per gli amanti della pasta, elemento principe della tanto apprezzata “dieta mediterranea”. La Festa della Pasta e dell’Acqua raduna i migliori chef della penisola sorrentina e dei Monti Lattari per preparare originali ricette con protagonista la pasta di Gragnano, il tutto accompagnato da musica e degustazioni di vini locali. In provincia di Avellino, ad Aiello del Sabato, dal 31 agosto al 2 settembre arriva l’importante appuntamento, giunto alla decima edizione, del Fiano Music Festival, per conoscere, apprezzare e degustare numerose etichette di cantine e aziende vitivinicole accomunate dalla ricerca del prodotto di qualità, nella filiera del Fiano D.O.C.G. e dello Spumante Fiano. Il tutto tra eventi musicali, momenti d’arte e occasioni di…

Piatto povero per eccellenza, ma altrettanto saporito, tipico dell’inverno del Nord Italia, ma che ha ormai valicato i confini geografici della tradizione, finendo sulle tavole di tutto il Paese. Stiamo parlando della polenta e delle sue innumerevoli varianti che cambiano in ogni regione. Si tratta di un impasto di farina di cereali, solitamente mais, che viene cotto a vapore in acqua calda con poco sale, e poi lasciato asciugare. La quantità di acqua ne determina la consistenza, così come il tempo di asciugatura. Per chi immagina che sia un piatto tipicamente ed esclusivamente italiano, avrà una bella sorpresa nell’apprendere che numerosi varianti della polenta vengono preparate in Europa nei paesi dell’Est, in particolare Ungheria, Croazia, Slovenia, Romania e Bulgaria, ma si conoscono pietanze a base di polenta provenienti anche dai paesi del sud America e delle coste mediterranea dell’Africa. Le regioni italiane del centro, nord est sono quelle che maggiormente si sono industriate nel proporre abbinamenti succulenti a base di…