In Primo Piano: Strade del vino

L’enologia del futuro ha il volto, le mani e la passione degli studenti del Istituto di Istruzione Superiore “Francesco De Sanctis” di Avellino. Quella che è da sempre considerata un’eccellenza formativa dell’Irpinia aggiunge un altro tassello alla sua gloriosa storia, ottenendo, grazie ad un’altra eccellenza del territorio, il Fiano di Avellino Docg, il primo premio al prestigioso concorso “Bacco e Minerva”, indetto dal Miur e riservato ai vini prodotti dagli allievi degli istituti agrari italiani. Grazie al Fiano del 2015, infatti, gli studenti della scuola diretta dall’ingegnere Pietro Caterini, hanno convinto il palato dei giurati che si sono ritrovati, dal 21 al 23 aprile, a Todi per valutare i migliori vini in concorso. Settanta le etichette presentate, in rappresentanza di 40 scuole enologiche di tutta Italia. Nessun dubbio per la giuria, che ha assegnato al bianco irpino, nel corso della quindicesima edizione del premio “Bacco e Minerva”, la palma di miglior prodotto dell’anno, davanti alla Falanghina Doc Sannio 2014 prodotta…