In Primo Piano: Salute

Nella stagione fredda è facile incappare in alcuni malanni come tosse, mal di gola o raffreddore e spesso i primi a cascarci sono proprio i nostri bambini, tra scuola e difese immunitarie che si stanno ancora stabilizzando. Vediamo insieme qualche linea guida su come evitare e prevenire le malattie invernali dei bambini per godersi anche questa stagione e con quali integratori; per una visione completa consulta anche il sito di www.farmaciauno.it e scegli i prodotti di cui hai bisogno, a portata di mano. Come rinforzare le difese immunitarie dei bambini Prima di entrare nel merito, ricordiamo che ogni bambino ha bisogno del suo trattamento, concordato con il pediatra o lo specialista di riferimento; queste sono alcune linea guida generiche valide per la protezione del sistema immunitario e il suo corretto funzionamento. La prima regola è quella di mantenere una buona e corretta alimentazione ricca fibre e vitamine e altri alimenti nutrienti e di fare particolare attenzione all’igiene: lavare spesso le…

I tumori si manifestano sostanzialmente come masse di cellule che si sviluppano in modo anomalo. L’oncologia si occupa di prevenire, diagnosticare e curare qualsiasi tipo di tumore. Questa patologia colpisce diverse parti del corpo e può essere sia di tipo benigno che maligno. Cosa fa l’oncologia L’oncologo è il medico che si occupa di diagnosticare e curare qualsiasi tipo di tumore. Nel corso degli ultimi decenni l’oncologia si è concentrata sullo studio di diverse tipologie di tumore, per comprenderne le cause scatenanti e per correlare alcuni sintomi ad uno sviluppo iniziale della malattia. Per moltissimi tumori, infatti, appare chiaro che la prevenzione, con uno stile di vita adeguato, e la cura tempestiva dei primi sintomi del tumore permettono di combattere questa malattia con risultati spesso positivi. Un tumore maligno può non solo svilupparsi rapidamente, ma anche diffondersi nel sangue e in vari organi, portando al decesso del soggetto. I tumori benigni hanno invece sviluppo limitato e non sono in grado…

La schizofrenia è una malattia mentale altamente invalidante e devastante per il soggetto che ne è affetto. In verità, gli effetti della presenza di tale malattia colpiscono, seppur in maniera diversa e differente, anche i familiari e quanti sono vicini al paziente. La diagnosi di schizofrenia è particolarmente delicata, in quanto alcuni sintomi potrebbero essere confusi con quelli di altre patologie. Pertanto, prima di diagnosticare la schizofrenia i sintomi da non tralasciare e non sottovalutare sono molteplici. Inoltre, è bene escludere a seguito di controlli accurati la presenza di altri disturbi di natura psichiatrica e malattie fisiche con evidenti ripercussioni sulla sfera anche comportamentale. I sintomi della schizofrenia possono essere classificati e suddivisi in tre categorie: sintomi positivi, sintomi negativi e sintomi cognitivi. In linea generale si potrebbe affermare che la schizofrenia è un grave disturbo mentale caratterizzato dalla presenza di numerosi sintomi che andremo ad analizzare nei paragrafi successivi. Quali sono i sintomi positivi? I sintomi positivi si presentano…

Quello della cannabis light è un mercato giovane. Tutto, infatti, è iniziato nel 2017, precisamente a gennaio. Risale a quel periodo, infatti, l’entrata in vigore della Legge 242/2016. Questo testo normativo, redatto con lo scopo di valorizzare la filiera agroalimentare della canapa, ha di fatto reso legale il consumo e la commercializzazione di cannabis non psicoattiva. Entrando nel vivo delle sue caratteristiche, ricordiamo che si tratta di cannabis con una percentuale di THC molto bassa, pari allo 0,2% massimo. Per amore di precisione, è il caso di specificare che, a causa della difficoltà, lato produttori, nel mantenimento della soglia sopra citata, è stato introdotto un limite di tolleranza pari allo 0,6%. Detto questo, non resta che entrare nel vivo dei cambiamenti che, in questi anni, hanno investito il mercato della cannabis a basso contenuto di THC. Cannabis light: il percorso dal 2017 a oggi Il mercato della cannabis light è stato interessato da mutamenti notevoli dal 2017 a oggi. Inizialmente,…

Il mal di schiena è un problema difficile da trattare con la ginnastica tradizionale. Proprio per questo, può essere utile praticare yoga, un’attività che permette di stirare i muscoli ed allineare le ossa per migliorare la postura ed alleviare i dolori. Tali esercizi, inoltre, sono utili anche per il dolore alle gambe. Ecco alcuni esercizi di yoga da poter praticare anche a casa. Posizione del Pesce (Matsyasana) Questa posizione si pratica partendo sdraiati, tenendo le gambe distese ed i piedi uniti. Le mani vanno posizionate sotto i glutei, con il palmo al suolo, ed i gomiti vicino alla schiena. A questo punto bisogna sollevare il torace, inarcando la schiena, aiutandosi con i gomiti come sostegno. Poi, è necessario far scivolare la testa indietro, al fine di poggiarla a terra. Il mento deve essere verso la gola. Questa posizione deve essere mantenuta circa 30 secondi, respirando in modo profondo e sciogliendo la colonna vertebrale. Lo scopo è quello di far distendere…