Archivi categoria: Living & Lifestyle

Come arredare casa, bagno e giardino in una volta sola

L’arredare la propria casa è di sicuro un’attività che può risultare piuttosto lunga e laboriosa, ma è altrettanto vero che è anche fautrice di gioia e fantasia per quanto riguarda l’armonia tra le mura di casa. E, ovviamente, la stessa cosa vale anche per il giardino, il posto ideale per cercare un po’ di pace e relax una volta rincasati, ed anche per il bagno, una stanza “ingiustamente sottovalutata”.

Certo, per poter rimediare alle “necessità” di arredamento di casa, bagno e giardino in una volta sola bisognerebbe fare letteralmente i salti mortali. Se, ad esempio, si decide di andare in un negozio fisico tradizionale, è molto probabile che si avrà a che fare con le code smisurate dei clienti tra i reparti, sarà difficile trovare un commesso disponibile e, soprattutto, se il prodotto desiderato non è disponibile, bisognerà aspettare un bel po’ di tempo prima di poterlo acquistare.

Ovviamente, se le cose stanno così, allora ci si rivolge alla rete, ma anche in quel caso è possibile registrare più di qualche difficoltà degna di nota. Ad esempio, guardando su siti come Amazon oppure eBay, non sempre si trova quello che si vuole al budget sperato, bisogna sempre tenere conto dei prezzi di spedizione e, come se tutto ciò non bastasse, scaduti i 30 giorni per il resto non vi è più assistenza.

Come fare dunque per rimediare alla questione dell’arredo casa bagno e giardino di qualità risparmiando tempo e denaro? Semplice, la soluzione è già presente ed è al 100 % Made In Italy! Basta infatti andare su Import For Me per farsi subito una rapida idea di come impegno, cuore e passione traspaiano da ogni suo prodotto.

Ad esempio, poniamo il caso che vogliate risistemare un po’ la casa ed il bagno. Bene, su Import For Me troverete tutti i lampadari per illuminare gli ambienti assieme a quadri e stampe per abbellirli con uno spiccato tocco artistico.

Per quanto riguarda il versante bagno, invece, troverete tutti i sanitari, i mobili, i box doccia, le vasche da bagno e da idromassaggio che volete al prezzo di fabbrica! Facili da installare e con un servizio di assistenza che copre ben 2 anni senza poi contare il fatto che, i pezzi di ricambio, sono disponibili in magazzino per almeno 10 anni.

La consegna in 7 giorni lavorativi, le differenti modalità di pagamento e le certificazioni CE e ROS vanno poi a “condire” il tutto, ma adesso è venuto il tempo di parlare anche del giardino. Non bisogna assolutamente dimenticarlo.

Sfogliando il vasto catalogo di Import For Me potrete infatti notare come, al suo interno, siano presenti dei prodotti semplicemente imperdibili come, per dirne qualcuno, tutto il necessario per realizzare la propria sauna all’esterno, i barbecue per i pranzi all’aperto ed il mobilio da posizionare sul prato.

Infine non va dimenticato che tutto questo, e molto di più, è disponibile al prezzo di fabbrica perché, Import For Me, non si affida a nessun intermediario e si occupa anche in prima persona della consegna a casa dei propri clienti. Davvero niente male, vero?

FGM Impianti Tecnologici, un’azienda familiare di successo made in Irpinia

FGM Impianti Tecnologici dei fratelli Felice, Giovanni e Marco Ruggiero rappresenta con orgoglio l’abnegazione, l’operosità e l’ingegno tipici della popolazione irpina, da sempre votata al sacrificio per il raggiungimento di risultati eccellenti nei diversi settori economici e culturali.

Virginio Ruggiero

Tutto ha inizio nel 1965 con Virginio Ruggiero che, con la sua ditta individuale, opera come esperto elettricista.

Un uomo e un tecnico che si è fatto apprezzare nel corso della sua attività professionale per la sua grande dedizione al lavoro e per la passione che lo ha sempre ispirato, fino al punto di trasmetterla ai suoi figli, gradualmente subentrati nell’attività paterna potenziandola e differenziandola.

Il maggiore dei tre, Felice, ha presto affiancato il padre e ha introdotto i servizi legati alla domotica, ovvero tutte quelli che riguardano l’automazione casalinga.

Una grande intuizione che si è rivelata poi la svolta per l’accrescimento dell’attività originaria.

Marco, Felice e Giovanni Ruggiero.

<<Il grande merito di mio padre è stato quello di credere sempre in noi figli – ci spiega Felice Ruggiero, ricordando la cara figura paterna –. La sua infinita passione nei confronti del suo lavoro e una grande curiosità, che lo hanno sempre ispirato, hanno fatto in modo da rendere molto agevole l’ingresso della nuova generazione, con tutte le novità – e i rischi – che ciò comporta. Grazie all’introduzione della domotica ci siamo spinti sempre di più verso l’apertura a nuovi settori, potendo offrire alla fine un servizio completo a privati, aziende ed enti nel vasto settore degli impianti di alta tecnologia>>.

Nel 2001 nasce la Ruggiero V. Sas, specializzata nel seguire i lavori civili del gruppo, mentre nel 2017 prende forma la FGM Impianti Tecnologici Srls, che segue i lavori pubblici, entrambe a conduzione familiare, visto l’impiego dei tre fratelli con ruoli e mansioni ben precise.

<<La nostra è una realtà familiare, e questo sicuramente ha il merito di creare un ambiente rilassato e unito. Lavorare tra familiari non esclude fisiologiche criticità, ma è senza dubbio una forza, soprattutto quando si mettono bene in chiaro le reciproche responsabilità e i diversi campi d’azione>>.

Quali sono gli insegnamenti che suo padre vi ha lasciato?

<<Ci ripeteva spesso questo concetto: “Bisogna lavorare prima per la passione e poi per i soldi”. Ecco, ritengo che questo rappresenti oggi un motivo valido anche per differenziarsi dalla concorrenza. Come lui, siamo dediti al lavoro e lo svolgiamo con grande abnegazione, perché siamo prima di tutto appassionati di ciò che trattiamo a livello professionale. E poi un’altra cosa non dimentico mai, quando si tratta di proporre qualcosa ai clienti: “E’ necessario che proviamo prima noi qualcosa e solo successivamente la proponiamo agli altri”. Un altro motivo per cui noi stessi, ad esempio, siamo i primi a utilizzare ciò che poi andiamo a vendere, testando in prima persona e garantendo così con l’esperienza personale>>.

Oggi l’attività dei fratelli Ruggiero vanta prestigiose collaborazioni, molte ormai storiche.

Da anni partner del colosso italiano BTicino, dopo essersi vista riconoscere l’attività svolta con competenza ed entusiasmo.

Tra le gestioni di illuminazione pubblica ci sono i comuni di Aiello del Sabato, Capriglia Irpina, la salernitana Praiano, progetti per Ravello e Positano, in corsa per la lucana Venosa, ma negli anni sono state molteplici le collaborazioni con città sparse sul territorio nazionale.

Non a caso il punto di forza tra i servizi offerti sia il Project Financing per la pubblica illuminazione.

Ma i campi di azione sono ormai molto vari: dalla più originaria attività di gestione di impianti elettrici, a quella di impianti fotovoltaici, dalla domotica al condizionamento, dal servizio di consulenza all’efficientamento energetico fino alla videosorveglianza.

E la professionalità “made in Irpinia” è giunta anche oltreoceano fino in Brasile, dove Felice ha due joint ventures che impiegano circa 45 addetti, trasferendo il know how acquisito negli anni per attività tecnologicamente all’avanguardia.

La famiglia Ruggiero è sempre proiettata verso un futuro possibile, con entusiasmo e voglia di fare.

Non a caso è socia al 50% del progetto Urban Fitness, che prevede l’apertura rispettivamente di centri sportivi e di benessere integrati in quattro capoluoghi campani (Avellino, Salerno, Caserta e Benevento).

<<Un mondo diverso dal nostro, una diversificazione imprenditoriale nella quale crediamo molto, appena passata questa fase frenante legata purtroppo ai drammatici eventi del Covid-19. Ci è sempre piaciuto pensare in positivo, vedere il mondo con gli occhi pieni di luce e speranza. Urban Fitness è ormai già realtà, ma non nascondiamo il sogno di un Centro servizi tecnologici. Senza sogni non si vive>>.

Per informazioni:

  • FGM IMPIANTI SRLS Via Mancini, 42 A 83020 Aiello del Sabato (Avellino) Italia Telefono +39 0825 768405 Emergenze 800962074

Sette Artisti Irpini per Arredare Casa con Quadri e Opere d’Arte.

Classico o moderno, vintage o contemporaneo, rustico o minimalista. Ogni casa ha il suo stile.

Che poi non è nient’altro che l’espressione dei gusti e del carattere di chi la casa la vive ogni giorno.

Come muoversi, allora, quando bisogna scegliere l’arredamento di un appartamento?

Partiamo da una certezza: non esiste una regola valida erga omnes.

L’arredamento di una casa restituisce l’immagine degli abitanti ed allora la scelta migliore è quella di seguire il proprio istinto, le proprie passioni, il proprio stile.

Non solo quando si tratta di scegliere gli elementi fondamentali per arredare ogni singola stanza, ma soprattutto quando si tratta di individuare i complementi d’arredo che completano e abbelliscono gli ambienti domestici.

Tra questi, un ruolo centrale lo hanno senza dubbio i quadri, elementi caratterizzanti in grado di dare un tocco di luce, colore e design ad ogni stanza.

Oltre che come complemento d’arredo, in molti casi la scelta di un quadro da appendere alle pareti domestiche può diventare un piccolo (o grande) investimento.

Per chi abbia voglia di dare un’impronta non solo artistica ma anche territoriale alla propria casa, la scelta potrebbe ricadere su opere realizzate da artisti avellinesi.

I quadri di Gennaro Vallifuoco.

Tra questi, una forte caratterizzazione la restituisce la mano di Gennaro Vallifuoco, pittore e scenografo le cui opere si stanno sempre più diffondendo nelle case degli avellinesi.

L’impronta (e lo stile) si riconosce immediatamente: il sogno, la metafisica, il blu prevalente.

Le opere di Vallifuoco si inseriscono alla perfezione in ambienti moderni e minimalisti ma acquisiscono un grande valore estetico anche in abbinamento ad arredamenti antichi, in un perfetto connubio tra stili solo apparentemente contrastanti.

I quadri di Ttozoi.

Stefano Forgione e Pino Rossi, in arte Ttozoi, sono due emergenti artisti avellinesi che da alcuni anni hanno fatto irruzione nel panorama artistico nazionale con il loro intrigante ed avveniristico progetto, le muffe su tela.

Le loro sono opere d’arte naturali che hanno un impatto visivo tanto violento quanto espressivo. Tele che si inquadrano alla perfezione in contesti domestici minimalisti grazie alla loro capacità di riempire gli spazi.

Le opere di Giovanni Spiniello.

In una casa che voglia trasmettere un messaggio onirico legato alle tradizioni più solide della provincia di Avellino non può mancare, alle pareti, un’opera del maestro Giovanni Spiniello, pittore, scultore, ceramista, incisore che ha incentrato la sua carriera artistica sulla sperimentazione.

Attraverso la combinazione dei colori e degli elementi, le opere di Spiniello appaiono quasi fiabesche e contribuiscono ad elevare la forza del calore domestico.

I quadri di Emiliano Stella.

Tra i giovani artisti irpini, Emiliano Stella è sicuramente tra i più interessanti interpreti di un Pop la cui avanguardia sembra risiedere nella capacità di rendere il quotidiano una cifra artistica.

Le sue sono immagini che raccontano sentimenti, espressioni, pensieri attraverso la cristallizzazione di un momento.

Opere che, esposte alle pareti di casa, possono addirittura creare un percorso in grado di restituire una personale caratterizzazione ad ogni singola stanza.

Per chi guarda al futuro con occhio disincantato.

I quadri di Luigi Grassia

In appartamenti in cui campeggia lo stile classico, un nome che potrebbe arricchire le pareti con quadri di forte impatto espressivo è sicuramente quello di Luigi Grassia, autore di lungo corso che ama ritrarre figure semplici ma fortemente espressive.

I suoi ritratti, le nature morte hanno un tocco di romanticismo che ben si uniscono ad ambienti domestici in cui regna l’armonia ed il calore.

Arredare casa con la fotografia.

Le scene di vita familiare bloccate in un flash fotografico sono presenti, sotto diversa forma, in quasi tutte le case. Dalle fotografie del matrimonio a quelle di una vacanza, dal primo giorno di scuola dei figli a un semplice momento di festa.

Se le fotografie familiari testimoniano i ricordi più belli, le fotografie artistiche possono rappresentare un interessante complemento d’arredo da appendere alle pareti.

Le fotografie di Antonio Bergamino.

Se c’è un fotografo avellinese che, forse, più di ogni altro riesce a creare una perfetta sinergia tra il suo carattere e quello delle immagini che riesce a fissare in uno scatto, questi è senza dubbio Antonio Bergamino.

Un artista silente, un professionista d’altri tempi le cui fotografie, specialmente quelle che raccontano il territorio dell’Irpinia attraverso volti e particolari, costituiscono un piccolo gioiello d’arte in grado di aggiungere valore estetico ed emotivo alla sala di una casa arredata con stile.

Le fotografie di Maurizio Raffaele

Tra i fotografi avellinesi emergenti, chi riesce a restituire una naturale armonia attraverso scatti catturati in ambienti e contesti diversi è Maurizio Raffaele, il cui occhio sembra essere sensibile alla morbidezza e naturalità delle immagini.

Persone, paesaggi ma soprattutto sfondi sottomarini attraverso il suo mirino diventano vere e proprie opere d’arte in grado di di dare valore anche agli ambienti domestici in cui vengono esposte.

*Nella foto Copertina: “Gennaro Vallifuoco in una foto di Maurizio Raffaele”

Risanamento conservativo di un immobile: cosa è?

Se si parla di ristrutturazione non molti sanno che, in realtà, i tipi di intervento possono essere diversi. Spesso risanamento e ristrutturazione tendono ad essere confusi, ma vi sono sostanziali differenze tra questi tipi di lavori.

La legge italiana è la prima a dare una definizione ben precisa dei tipi di intervento possibili con l’articolo 3 del Testo Unico dell’Edilizia.

Questa tipologia di lavori è spesso necessaria quando si affitta o si compra un immobile per poterlo abitare in maniera comoda, sia che si parli di piccole modifiche, sia che siano necessari degli interventi a livello strutturale.

Secondo la legge, le categorie di lavori sono 5:

  • manutenzione ordinaria
  • manutenzione straordinaria
  • restauro e risanamento conservativo
  • ristrutturazione edilizia
  • ristrutturazione urbanistica.

Ognuna di queste categorie richiede però della documentazione ben precisa, ma se avete deciso di fare una ristrutturazione a Bolzano, c’è chi se ne occuperà per voi con estrema competenza. Vediamo bene in cosa consiste un risanamento conservativo.

Quali elementi definiscono il risanamento conservativo

Prima di tutto c’è da dire che restauro e risanamento fanno riferimento a tutti gli interventi edilizi che servono a conservare la struttura e ne assicurano la funzionalità, senza però trascurare gli elementi tipologici e formali della struttura stessa.

Questi interventi possono quindi essere il ripristino ed il rinnovo di elementi che costituiscono l’edificio, il consolidamento, l’inserimento di altri elementi e degli impianti ed infine la rimozione di elementi estranei all’edificio.

Restauro e risanamento, seppur considerate dalla legge in un’unica categoria, hanno tra loro delle importanti differenze. Il restauro infatti è un tipo di intervento che si applica solamente ad edifici con valore storico ed artistico, come, ad esempio, il Colosseo.

Per contro, il risanamento conservativo ha lo scopo di recuperare un edificio da un punto di vista funzionale, igienico e statico, per cui sono ammesse modifiche sia alla struttura che alla planimetria, cosa che non potrebbe mai avvenire con un intervento di restauro. Per fare un esempio concreto potremmo pensare ad un casale fatiscente in campagna. In questo caso è applicabile il risanamento.

Quali elementi della struttura possono essere modificati

In linea di massima, per il restauro e per il risanamento, sono ammesse le seguenti modifiche alle strutture:

  • ripristino, sostituzione ed integrazione di finiture esterne con materiali che non diminuiscano valore e pregio,
  • ripristino e consolidamento di elementi strutturali utilizzando materiali e tecniche identici o compatibili con gli originali,
  • ripristino e valorizzazione di murature perimetrali, dei tamponamenti e delle aperture esterne,
  • la modifica degli interni deve mantenere le caratteristiche architettoniche e decorative originarie,
  • ripristino o rinnovamento delle finiture interne utilizzando materiali e tecniche identici o compatibili con gli originali,
  • realizzazione o integrazione di impianti e servizi igienici seguendo la normativa vigente,
  • installazione di impianti e reti all’interno o all’esterno dell’edificio

Restauro e risanamento: quali sono le differenze

Riassumendo, un intervento di restauro serve a rendere utilizzabili e recuperabili edifici dal valore storico e artistico, di modo che non continuino a deperire con il passare del tempo.

Il risanamento invece, può prevedere anche l’unione di due appartamenti in uno solo, ma anche la suddivisione di un immobile in due unità abitative. Si possono inoltre avere modifiche dei muri portanti, dei solai, delle coperture e delle scale.

Come fare richiesta per risanamento conservativo

Come già accennato in precedenza, vi sono ditte che si occupano anche della parte burocratica quando si decide di intervenire con un risanamento.

Questi interventi possono essere effettuati solamente se si ha una autorizzazione previa rilasciata dal Comune dove è situato l’immobile. La richiesta può essere presentata tramite SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), tramite DIA (Denuncia di Inizio Attività) o tramite Permesso di Costruire.

Come scegliere la cucina online: il catalogo di LionsHome.it

La primavera porta sempre con sé voglia di rinnovamento, anche per quando riguarda la casa e nello specifico per l’ambiente più familiare, ovvero la cucina. È sicuramente il momento giusto per sperimentare nuovi arredi, accessori e decori, per donare nuova vita a questa stanza così importante e vissuta. Anche senza sconvolgere totalmente la disposizione di mobili e pensili, possiamo facilmente introdurre o sostituire alcuni elementi che ci hanno annoiato, in favore per esempio di oggetti dai colori brillanti in contrasto con una tinta di base neutra come bianco o beige.

Per trovare altre idee e ispirazioni è sufficiente consultare lionshome.it, piattaforma internazionale dedicata al mondo dell’interior design, affidabile fonte di suggerimenti in ambito di arredamento e inoltre utile canale per trovare e acquistare online mobili e articoli vari di alta qualità in tutta sicurezza e comodità.

COME SCEGLIERE L’ARREDAMENTO DELLA CUCINA

La cucina, per l’importante ruolo conviviale e creativo che svolge all’interno di una casa, rappresenta il luogo ideale per sperimentare sia a livello estetico che pratico.

Per dare un tocco di originalità con interventi poco invasivi e complicati si possono scegliere degli adesivi da parete, disponibili in diverse dimensioni e fantasie, adatti per esempio a ricoprire delle piastrelle un po’ rovinate o poco attraenti, oppure semplicemente per aggiungere colore e stile all’ambiente. Fiori e alberi sono decori allegri e in linea con la stagione, adatti anche a tutto il resto dell’anno, ma ci si può anche sbizzarrire con animali, note musicali o scritte di vario genere.

Un altro terreno su cui ricercare interessanti soluzioni per ravvivare l’atmosfera della cucina è sicuramente quello dei tessili: tra classiche tovaglie, moderni runner e pratiche tovagliette la scelta è ampia, con colori tenui e fatture dallo stile chic e ricercato a tinte vivaci con decorazioni alla moda e divertenti come per esempio allegri fenicotteri rosa. Anche grembiuli, centrini e tende contribuiscono a donare carattere all’ambiente e di personalizzarlo secondo il proprio gusto.

IDEE E SOLUZIONI PER RINNOVARE LA CUCINA

Da un punto vista più funzionale, il rinnovamento generale passa anche da una verifica degli utensili in uso, dall’eliminazione di quelli ormai in cattivo stato e dall’acquisto di qualche nuovo strumento che possa facilitare la preparazione dei vostri piatti. Sul sito si può trovare un’ampia gamma di strumenti che possono aprirci a nuovi mondi per ritrovare energia e stimoli in cucina, come impastatrici, macchine per il pane, gelatiere e piastre per crêpe o waffle. Inoltre, è possibile anche rimettersi in forma grazie a saporiti e sani centrifugati di frutta e verdura, da preparare facilmente con l’aiuto di un estrattore di succo, che riesce a ricavare in maniera molto efficace gli elementi nutritivi dagli alimenti.

Per chi ha l’abitudine di invitare spesso amici o parenti a cena o desidera incrementare la propria convivialità, aprendo la porta di casa in maniera più frequente, non sono da sottovalutare i set per allestire una gustosa fonduta o raclette. Il rinnovamento non coinvolgerà così solo qualche stoviglia, ma anche lo stile di vita, traendo beneficio da questo spirito di cambiamento per lasciare indietro bicchieri rotti e atmosfera polverosa ereditata dall’inverno e aprirsi al nuovo, rappresentato anche da oggetti che non siano fini a se stessi ma veicoli per esprimere meglio gusti, esigenze e propositi.

La Farmacia De Laurentiis sceglie la protezione assicurativa di Allianz Avellino.

C’è un lungo filo che unisce e rende solide le esperienze familiari e professionali di Giovanni De Laurentiis e Loredana Schiavone, farmacista in Atripalda il primo, assicuratrice ad Avellino la seconda.

Due giovani professionisti con alle spalle un percorso comune: una strada indicata loro dai genitori e che sia Giovanni (con la sorella Giulia) che Loredana (con il fratello Leonardo) hanno ripercorso. Con successo.

“Io e Loredana siamo cresciuti praticamente insieme – ricorda Giovanni De Laurentiis – perchè i nostri papà erano molto amici. Un’amicizia nata grazie al lavoro. In anni in cui assicurarsi non era di certo il primo pensiero, mio padre ebbe la lungimiranza di mettere al riparo ciò che aveva costruito, ereditandolo a sua volta dal suo di padre”.

La storia della Farmacia Centrale di Atripalda ricalca il classico copione della farmacia di provincia: un punto di riferimento per tutto il paese, con il farmacista che si ritaglia il ruolo di professionista di fiducia a cui rivolgersi per ogni evenienza.

“Un po’ come accade con l’assicuratore – aggiunge Loredana Schiavone, titolare dell’agenzia Allianz Avellino di via Circumvallazione alla base dei rapporti personali c’è la fiducia. Forse proprio per questo i nostri genitori hanno percorso un pezzo di strada insieme. Ed ora, sulla scorta di quegli insegnamenti, continuiamo noi figli”.

Una storia di amicizia ma anche di intrecci professionali, si diceva, quella tra le famiglie De Laurentiis e Schiavone.

Schiavone Assicurazioni, consulenza e prevenzione.

“Suggerimenti sempre preziosi, quelli ricevuti in tanti anni di collaborazione – ammette Giovanni De Laurenitis della Farmacia Centrale di Atripalda e che ci sono tornati utili, talvolta salvando letteralmente la nostra attività”.

Come quella volta, racconta il giovane farmacista, che i soliti ignoti si introdussero nottetempo nei locali dell’attività asportando farmaci di elevato valore.

“Un danno ingente, che per un attività che vive su margini risicati, poteva davvero compromettere il nostro cammino. Invece, grazie alla copertura assicurativa che avevamo con la famiglia Schiavone fummo risarciti nel volgere di pochissimi giorni, rimettendoci immediatamente in carreggiata”.

Lungimiranza, garanzia, serenità. Eccole le parole chiave intorno alle quali si costruisce un rapporto solido e duraturo.

Con Allianz Avellino ti proteggi dalle catastrofi naturali.

Da poco, la Farmacia Centrale di Atripalda ha rimodulato il proprio accordo con l’agenzia assicurativa che fa capo a Loredana Schiavone.

Un aggiornamento del rapporto che tiene conto anche dell’ubicazione della Farmacia, a due passi dal fiume Sabato.

“Ci è sembrato opportuno suggerire di proteggersi anche da eventi catastrofici naturali, quale potrebbe essere un’alluvione o l’esondazione di un fiume – evidenzia Loredana Schiavone di Allianz Avellino –, considerando la posizione in cui si trova l’attività ed il fatto che il fiume Sabato spesso, negli ultimi anni, ha raggiunto livelli di guardia preoccupanti”.

“E ci piace sottolineare – chiosa infine il dottore De Laurentiis – l’importanza di provvedere a garantire la propria serenità personale in tempi non sospetti, quando tutto sembra procedere senza intoppi: è quello il momento in cui si deve avere la lucidità di pensare al futuro. Proprio come ha fatto mio padre”.

E come ama ripetere Loredana Schiavone.  

Per informazioni

  • Agenzia Allianz Avellino via Circumvallazione (Galleria Ciardiello) Avellino -Telefono 0825 36081 – Pagina facebook – Sito web

Leggi anche:

Connessione internet: le offerte più interessanti per cambiare abbonamento

Anno nuovo, vita nuova: se il cambiamento include un nuovo abbonamento internet, ecco una panoramica delle migliori offerte da attivare nel 2019. Come noto, la fonte più immediata per confrontare i costi sono i comparatori online: scopri le tariffe più convenienti dei vari operatori e come ridurre i costi mensili, senza rinunciare a una connessione affidabile e veloce con servizio ADSL o in fibra ottica. 

Se la tua scelta ricade sulla fibra, tra le proposte più interessanti c’è quella targata Wind. La tariffa Fibra 1000 Unlimited, con canone di 24,99 euro al mese, è rivolta a chi cerca un abbonamento tutto compreso con chiamate gratis dal telefono di casa e connessione internet fisso + mobile. Il servizio si avvale della rete in fibra ottica FTTH (fino a 1000 Mb/s in download) o FTTC (fino a 200 mega): se la fibra non è ancora disponibile è possibile attivare l’abbonamento tramite ADSL e successivamente, grazie all’opzione Fibra Pass, passare alla migliore tecnologia disponibile alle stesse condizioni. Queste ultime includono le chiamate gratuite verso i numeri nazionali e i fissi in Europa Occidentale, USA e Canada e 100 GB al mese utilizzabili da smartphone con le SIM Wind.

Fastweb offre la possibilità di scegliere tra le tariffe INTERNET e INTERNET + TELEFONO, con navigazione illimitata alla massima velocità disponibile (fino a 1 Gbit/s). La prima ha un costo di 24,95 euro al mese (29,95 a partire dal secondo anno) con attivazione e modem gratuiti. La tariffa risulta ancora più vantaggiosa per i clienti Sky (22,95 euro al mese a tempo indeterminato) e per i clienti ENI Gas & Luce (24,95 per i primi due anni). Per chi è interessato anche alla linea telefonica fissa, il costo aggiuntivo è di 5 euro al mese (sempre per i primi 12 mesi) con chiamate illimitate verso i numeri fissi nazionali, più 3 euro volendo includere anche le numerazioni mobili nazionali (o 5 euro per avere 1000 minuti verso i numeri internazionali).

Optando per TIM, è possibile sottoscrivere l’offerta Connect FIBRA Winter Edition con canone pari a 24,90 euro al mese scontato di 120 euro per chi si abbona online. A partire dal secondo anno, è possibile scegliere se mantenere lo stesso canone, navigando con velocità limitata, o sostenere un costo extra di 5 euro al mese per sfruttare la connessione ad alta velocità (1000 mega per la fibra FTTH). L’offerta prevede la linea telefonica con chiamate a consumo, l’accesso gratuito alla piattaforma TIM Vision e il servizio TIM Expert al costo di 6,90 euro al mese. Volendo integrare l’offerta con le chiamate illimitate verso i numeri nazionali il costo passa a 29,90 euro al mese (39,90 per avere anche le chiamate internazionali e 1000 minuti + 5 giga per lo smartphone).

Chi sceglie Vodafone a inizio anno può contare sull’offerta Internet Unlimited a canone scontato per i primi 4 anni: in questo caso il costo è di 19,90 euro al mese, cui va sommato un contributo di attivazione pari a 5,90 euro al mese, con durata minima del contratto di 24 mesi. Successivamente il canone passa a 24,90 euro. La tariffa comprende la connessione illimitata in fibra ottica (con modem incluso nel prezzo) e la linea telefonica con chiamate a consumo. Con un addebito extra di 5 euro al mese è possibile avere anche le chiamate verso i numeri nazionali, i fissi internazionali e le numerazioni mobili internazionali (USA, Canada e Cina).

Nel caso di Tiscali, la tariffa Ultra Fibra Giga prevede un canone di 24,95 euro al mese con prezzo bloccato, inclusi l’attivazione, il modem e l’abbonamento a Infinity TV per un anno. La connessione illimitata in fibra ottica offre una velocità massima di 1 giga al secondo e le chiamate gratis verso i numeri nazionali, più 60 minuti verso i fissi internazionali.

Offerte gas online, tutte le novità con il libero mercato.

Offerte gas online, tutte le novità con il libero mercato.

Mercato libero o maggior tutela? Ecco il dilemma di fronte al quale da un po’ di tempo si trova chiunque sia intestatario di un contatore di energia elettrica o del gas.

Un dilemma destinato a sciogliersi naturalmente, con il primo che, a partire dal 1 luglio 2020, sostituirà in toto il secondo, obbligando ogni utente a scegliere nel più classico mercato della concorrenza le aziende a cui legarsi per ricevere le forniture.

Ma quali sono le novità? Come occorre muoversi? Si risparmierà realmente sottoscrivendo contratti per il gas online?

Sono solo alcuni degli interrogativi che frullano nella testa degli italiani, popolo generalmente abbastanza refrattario alle novità, specie se queste comportano approfondimenti e cambiamenti ad abitudini più che consolidate.

Perché su un punto occorre essere subito chiari: per trovare l’offerta luce e gas più vantaggiosa la pigrizia non aiuta. Appare necessario dedicare un po’ del proprio tempo a scoprire in cosa consistano le novità previste e a come muoversi tra le varie offerte disponibili sul mercato.

Innanzitutto, va detto che dall’estate del 2020 (in realtà il passaggio era previsto già per il mese di luglio 2019 ma c’è stata una proroga) l’attuale sistema del mercato a maggior tutela sparirà, per lasciar posto al mercato libero dell’energia.

Differenze tra maggior tutela e mercato libero

La differenza consiste nel fatto che mentre attualmente, con il mercato a maggior tutela, il costo dell’energia è fissato ogni tre mesi dall’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas, con il mercato libero le aziende operanti nel settore potranno stabilire in autonomia, rispondendo alle più classiche logiche di mercato, le tariffe di luce e gas.

Naturalmente saranno previsti degli strumenti di tutela e di controllo, gestiti direttamente dall’Autorità in collaborazione con l’Antitrust, a garanzia di una corretta gestione delle tariffe e di conseguenza dei consumatori.

Bisognerà, dunque, prestare massima attenzione e confrontare le proposte delle diverse aziende per verificare costi e condizioni e scegliere tenendo conto di quali siano le offerte che maggiormente rispondono alle proprie esigenze.

Come trovare la migliore offerta luce e gas

Soprattutto nella fase di approfondimento, una grossa mano arriva dal web, dove è già possibile informarsi e scoprire non solo le nuove regole che entreranno in vigore obbligatoriamente nel 2020 ma anche effettuare dei veri e propri test per capire da un punto di vista economico come cambierà la gestione familiare delle utenze domestiche.

Un buon esercizio potrebbe essere quello di verificare le offerte per il gas online e mettere a confronto non solo ciò che accade attualmente per chi ancora è legato al mercato a maggior tutela, ma anche scoprire le differenze esistenti tra le diverse compagnie che già operano nel mercato libero.

Perché è proprio dalla comparazione che sarà possibile risparmiare e ottenere i prezzi più vantaggiosi e servizi supplementari che potrebbero fare la differenza nella scelta finale.

Infatti, come già ormai accade da qualche anno, per veder crescere la propria clientela ogni azienda propone offerte vantaggiose, magari abbinando più servizi o riservando tariffe speciali a chi sottoscriva un contratto per la fornitura di luce e gas online.

La Pietra di Fontanarosa per Arredare casa a km 0.

Arredare con la pietra: un ossimoro? una intenzione antiquaria? Tutt’altro.

La pietra è conosciuta come elemento dell’edilizia: ornie per finestre, davanzali, cornici, gradini, caminetti oppure come materia dell’arte.

Ma con la pietra, invece, si può fare molto di più. Soprattutto se unita ad una lavorazione artigianale, ad una produzione “su misura” e ad una progettazione anticonformista.

In Irpinia, c’è un paese che vive, ancora oggi, con la sua pietra.

La Pietra di Fontanarosa

Fontanarosa, un piccolo centro che intorno alla lavorazione della pietra ha costruito parte della sua economia.

Breccia, favaccia, favaccina, fino ad arrivare alla Pietra di Fontanarosa.

Ogni tipo è caratterizzato dalla grandezza delle sue “macchie”, nient’altro che le tracce degli elementi sedimentati nei secoli, all’interno della massa rocciosa.

Tra questi strati, poi, è possibile addirittura trovare filoni di “travertino noce” o di onice: l’Onice di Gesualdo.

Ad Avellino, dal 2001, opera un’associazione che è il primo esempio in Campania di collaborazione continua tra artigiani e designer, per la realizzazione di qualità, sostenibilità e funzionalità attraverso la ricerca e l’innovazione.

La “Bottega delle Mani”, attraverso le sue idee, i suoi progetti e le sue “manifatture” promuove un artigianato di qualità legato al territorio e alle sue materie prime.

“La Pietra di Fontanarosa è stata usata per secoli nei lavori “di fino” – spiega l’architetto Mario Pagliaro, promotore della Bottega delle Mani – quelli che richiedevano maggiore definizione ed eleganza formale, oggi sempre più rari. Vanvitelli l’ha usata per le colonne del Teatro di Corte a Caserta; negli antichi palazzi nobiliari non mancavano mai elementi architettonici di pregio in Pietra di Fontanarosa o in onice di Gesualdo”.

Oggi, ovviamente, le necessità, i gusti, gli spazi che abitiamo sono diversi ma, le pietre irpine possono ancora essere protagoniste delle nostre vite.

Spesso si consumano cataloghi di produzioni industriali di pavimenti super tecnologici, eppure, raramente si pensa che “a chilometri zero”, potremmo facilmente ed economicamente regalare alla nostra casa momenti di fascino e di valore artigiano”.

“Ad esempio, unendo al calore di un parquet in rovere stonalizzato inserti di Pietra di Fontanarosa, Breccia irpina, con cammei di Travertino noce e Onice di Gesualdo – suggerisce l’architetto Pagliaro della Bottega delle Mani –. Magari, componendoli con astratte geometrie, usandoli nei punti di maggiore usura: il passetto d’ingresso, lungo i tratti maggiormente percorsi, intorno ai pezzi igienici”.

Entrare in una bottega artigiana, dopo aver progettato le proprie soluzioni, resta sempre un’alternativa più emozionante che sfogliare cataloghi patinati

“Una piccola attenzione progettuale che, unita alla sapienza artigiana, riesce con semplicità non solo a conferire maggiore eleganza ai nostri spazi ma, anche, tanta funzionalità”.

  • Nella Foto:  Seduta urbana modulare in breccia irpina e acciaio. Design della bottegadellemani per la F.lli Iovanna snc di Fontanarosa

Note Blu di Cetara, la patria del gusto con l’energia di Cobegas.

L’Irpinia che lavora e che produce, protagonista dell’accoglienza e della ricettività.

Accade a Cetara, Costiera Amalfitana. Siamo nel cuore di uno degli angoli più spettacolari della Campania, laddove la strada si insinua e si inerpica tra le rocce e e i limoneti per rituffarsi tra le insenature di un mare blu cobalto.

Da qualche anno, il Note Blu, uno dei locali più esclusivi della Costiera – una grande terrazza che affaccia direttamente sul Tirreno ed in cui gustare i piatti più intriganti della tradizione marinara locale – che è uno spettacolo per la vista oltre che un piacere per il palato, parla avellinese.

A gestire l’ex Nabila, un gruppo di imprenditori già affermati nel settore food grazie al salumificio serinese Sapori&Sapori, un’eccellenza nella produzione di insaccati made in Irpinia.

Da Serino a Cetara, dalla montagna al mare, puntando come sempre sulla qualità della materia prima, filo conduttore delle due attività imprenditoriali.

Più energia, con il GPL di Cobegas.

E per chi opera con successo nel settore della ristorazione e dell’agroalimentare, tra le materie prime necessarie al raggiungimento di risultati importanti c’è naturalmente l’energia.

Quella che il Note Blu (ma anche Sapori&Sapori, ca va sans dire) ha individuato in un’altra azienda irpina, Cobegas di Pratola Serra, che porta il GPL direttamente nelle cucine del ristorante di Cetara.

Un rapporto di fiducia, quello che lega le aziende tra loro, generato da anni di collaborazione.

“Parlare la stessa lingua, tra imprenditori, è determinante per il successo di entrambi. Fornire gas GPL ad un ristorante – osserva il direttore tecnico dello stabilimento Cobegas di Pratola Serra, Luciano Ragno -, per i non addetti ai lavori, può sembrare una formalità ed invece richiede massima attenzione e cura. Basta un solo piccolo imprevisto, infatti, per mettere a repentaglio il buon nome di un ristorante. E non devo certo stare qui a spiegare quanto sia importante l’immagine per un locale che accoglie ogni giorno tante persone”.

Cobegas, sinonimo di sicurezza.

Assistenza, consigli, presenza costante: sono i punti di forza del legame tra Cobegas e il Note Blu.

“Nel rapporto con le attività commerciali, come ad esempio i ristoranti, il nostro impegno è in qualche modo raddoppiato – spiega Luciano Ragno –. Facciamo nostre le esigenze, ma anche le preoccupazioni, degli imprenditori cercando di colmarle tutte. E’ un senso di responsabilità nei confronti dei nostri clienti, ma anche dei clienti dei nostri clienti: Cobegas deve essere per tutti sinonimo di sicurezza”.

  • Per informazioni Sede operativa Cobegas : S.S. 7 bis, km 304+200 –  83039 – Pratola Serra (AV) Tel. 0825.607227 Telefax 0825.607213 – Sito web – Pagina facebook

Leggi anche: