In Primo Piano: Sport

Corri da diversi mesi e stai iniziando a divertirti davvero. Per rimanere motivato ​​​​e testare i tuoi progressi, non c’è niente di meglio che iscriversi alla prima gara podistica ufficiale. Tuttavia, l’idea di appuntare il primo pettorale sulla maglia può sollevare molti dubbi e spesso ci si sente in imbarazzo nel chiedere consiglio agli esperti. Ma l’allenamento in vista di una gara può essere alla portata di tutti, se adattato al proprio livello di preparazione. Ecco una piccola guida con tutto quello che c’è da sapere per partecipare a una gara podistica. Allenamento podistico: i suggerimenti da tenere a mente Si dice spesso che la preparazione è la chiave, e questo è tanto più vero nella corsa, uno sport impegnativo che richiede organizzazione quotidiana. Abbiamo quindi raccolto dei suggerimenti per aiutarti a prepararti in vista della prima gara podistica. Pianifica la tua competizione a lungo termine Seleziona le tue competizioni con largo anticipo e adatta la tua preparazione ai requisiti…

Il Sei Nazioni è pronto ad entrare nel vivo e a regalare nuove emozioni, con tante sfide tra le favorite alla vittoria finale. Dopo una settimana di stop, questo fine settimana riprende il torneo di rugby più seguito al mondo, con l’Italia chiamata al riscatto dopo un inizio terrificante. La terza giornata inizierà sabato, con la Francia che farà visita alla Scozia per la prima trasferta del torneo. Per l’Italia, invece, toccherà l’Irlanda, in una sfida difficilissima a Dublino. Ecco, dunque, tutto quel che serve sapere sul prossimo turno del torneo, le favorite nei match in programma e le migliori quote Sei Nazioni sulla possibile vincitrice. La terza giornata del torneo inizierà sabato pomeriggio, con la sfida tra la Scozia e la Francia, quest’ultima favorita nelle quote Sei Nazioni. I transalpini comandano la classifica, con 9 punti, grazie alle due vittorie in altrettante partite. La Francia è la favorita numero uno alla vittoria finale e i numeri collezionati finora lo…

formula1

Formula Uno in Italia vuol dire Ferrari, vuol dire grande tradizione e grande passione che va ben oltre il tifo ai colori della casa di Maranello. Una passione tale che ha portato ai grandi colossi delle televisioni ad accaparrarsi i diritti per trasmettere non soltanto le gare, bensì anche le prove di questo sport meraviglioso e tanto ricco. L’anno scorso il mondo della Formula Uno ha vissuto con grande stupore, ammirazione e gioia la vittoria dell’olandese Max Verstappen, che ha strappato il titolo al plurivincitore Lewis Hamilton. Nonostante la Red Bull abbia visto Verstappen affermarsi davanti a tutti, è stata la Mercedes ad aggiudicarsi il titolo nella categoria costruttori, per l’ottavo anno consecutivo. Alle porte c’è un’altra stagione di Formula Uno, e ciò implica anche tante previsioni su possibili vincitori, papabili sorprese, e quindi anche tutto ciò che riguarda le scommesse sportive relative alla F1. Vediamo chi sono i favoriti per il prossimo mondiale, sia nei costruttori che fra i…

La musica della Champions League fa sognare. C’è chi la utilizza anche come suoneria del proprio smartphone, e chi registra tutte le partite perché lavora di sera in ristoranti o bar e non può seguire le dirette. Ragazzi o adulti che siano ad appassionarsi alla Champions, questo resta uno degli eventi sportivi più seguiti al mondo, e in particolare la parte degli scontri a eliminazione diretta lascia sempre qualche emozione, anche se non si tifa alcuna squadra. Inoltre il periodo dell’anno che va da febbraio a maggio, e che vede appunto gare di andata e ritorno, è particolarmente apprezzato dagli amanti delle scommesse online, che possono tranquillamente divertirsi e intrattenersi giocando su siti come Williamhill, puntando su giocate live, reti nei minuti di recupero, oppure ancora chi calcerà gli eventuali rigori. Ma chi sono le quattro squadre favorite per le semifinali quest’anno? Le inglesi: una spanna su tutte Se dovessimo a occhio dire senza pensarci quale sia la squadra favorita…

Quelle che sembravano essere solo voci ormai hanno acquisito sempre maggior credibilità: per le squadre di Milan e Inter è giunto il momento di entrare in un nuovo stadio. Anche se ci sarà un pochino da aspettare! La conferma ufficiale ha svelato che i due team milanesi potranno entrare nel nuovo stadio a partire dalla stagione 2026/27, quando il nuovo impianto sarà completato dallo studio Populous. Lo chiamano già “La Cattedrale”, poiché trae ispirazione dal Duomo e dalla Galleria Vittorio Emanuele II, che sono i due più grandi simboli della città di Milano.  Si tratta di un passo importante per i due team milanesi, indiscussi leader non solo del calcio giocato ma anche protagonisti per gli appassionati di diversi siti di scommesse, inclusi i bookmakers con deposito minimo di 5 euro e altre piattaforme online. Secondo le ultime novità pare che presto ci sarà la presentazione di un progetto completo, più precisamente nel corso di questo 2022. E poi il…

calcio serie a

Con la Serie A che ha completato il girone di andata è tempo di tracciare un primo bilancio. A metà campionato, è l’Inter campione in carica a svettare in alto su tutti, seguita dal Milan a quattro punti di distanza, dal Napoli (che di punti di svantaggio ne ha sette) e dall’Atalanta al quarto posto (e a meno otto dai meneghini). L’ultimo mese e mezzo di partite in Serie A ha ristabilito quelli che erano stati gli equilibri della scorsa stagione, con la formazione nerazzurra che di imperio si è andata a prendere la vetta. In questa direzione, l’Inter resta sempre in testa anche per le quote delle partite di oggi nella speciale classifica delle squadre favorite per la vittoria dello Scudetto 2021/22. Eppure, la partenza dell’Inter quest’anno era stata segnata dai tanti dubbi e dalle molte incertezze che avevano accompagnato l’estate in casa nerazzurra. Dopo la vittoria dell’ultimo Scudetto, la società di Steven Zhang, come noto, aveva dovuto affrontare…

stadio olimpico roma

Ibrahimovic è tornato, Quagliarella sembra essersi affievolito, Totti si è ritirato ormai da un po’. Arrivati a questo punto, è tempo di fare un po’ di ordine per capire quale sia la situazione effettiva dei marcatori più prolifici della Serie A. Rispetto a qualche anno fa, quando il campionato italiano finiva puntualmente sul patibolo mediatico venendo tacciato di scarso appeal rispetto alle altre competizioni europee, il livello è evidentemente salito. L’interesse nei confronti delle gesta delle grandi dello Stivale è sempre elevato, nonostante la partenza di Cristiano Ronaldo verificatasi quest’estate. Chissà, forse la vittoria della Nazionale azzurra ad Euro 2020 ha contribuito a lasciare quantomeno immutata la considerazione verso il calcio italiano… Il recordman di gol rimane sempre Silvio Piola, arrivato a quota 274 con le maglie di Pro Vercelli, Lazio, Juventus e Novara. Difficile che qualcuno riesca a superarlo nei prossimi anni. L’attaccante che vi si trova più vicino nella classifica dei cannonieri dell’intera storia della Serie A è…