Con Cioccolatò , Torino capitale del Cioccolato.

cioccolato
I benefici del cioccolato
Cioccolatò è l'evento che Torino dedica ogni anno al cioccolato, una delle prelibatezza in cui sono maestri i piemontesi.

Si preannuncia come l’evento più dolce dell’anno a Torino, pronto a richiamare sotto la Mole centinaia di migliaia di persone.

Dal 2 all’11 marzo 2012 torna, per il nono anno consecutivo, Cioccolatò, l’evento che Torino dedica al cioccolato, una delle prelibatezza in cui sono maestri i piemontesi.

Accattivante è anche il claim scelto dagli organizzatori per l’edizione 2012 di Cioccolatò: o ci vai o ci sei!

Ed infatti, la kermesse è pronta, per dieci giorni, a far scendere in strada tutti i torinesi e a richiamare in città tantissimi turisti che non vogliono perdere l’occasione di gustare il cibo degli dei in ogni sua forma, nella patria del gianduiotto.

Già da tempo gli operatori locali sono alle prese con l’organizzazione dell’evento che prevede degustazioni in strada e nei locali, animazioni, spettacoli, momenti culturali.

Cuore di Cioccolatò sarà la splendida Piazza Vittorio di Torino, una delle più affascinanti e più grandi piazze d’Europa, con i suoi splendidi edifici e le lussuose boutique che ne fanno anche una delle più ricercate vie dello shopping.

Per i buongustai si tratta di un’occasione da non perdere, non solo per lasciarsi andare ai piaceri del cioccolato ma anche per scoprire la prelibatezza dei prodotti tipici del Piemonte, che saranno alla base delle ricette proposte nei migliori ristoranti di Torino.


Sostieni Agendaonline.it con una piccola donazione.

Ogni giorno siamo orgogliosi di offrire gratis i nostri contenuti a migliaia di persone.

Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico.

Per questo chiediamo a chi legge di sostenerci per contribuire alla crescita del nostro giornale on line

Dona un contributo anche minimo ma fondamentale per il nostro lavoro.

blank

C’è da credere che, per dieci giorni, nella ex capitale d’Italia si registrerà il tutto esaurito.

Occorre, dunque, prepararsi e, fin da subito, prenotare un hotel a Torino per non rischiare di rimanere… a bocca asciutta.

Spot

Spot

Share via