Orto e Giardino

Orto e campi in primavera: cosa seminare e piantare ad Aprile.

In primavera, nell’orto e nei campi ci si dedica alla pulizia ed alla preparazione del terreno. Ecco cosa fare, seminare e piantare durante il mese di Aprile.

Nell’orto e nei campi, Aprile è un mese di lavoro duro, ma fortunatamente non ancora “estremo” grazie alle temperature miti che consentono di lavorare in tutte le ore della giornata.

La pulizia dell’orto

Il maggior cruccio del contadino o dei cultori dell’orto, ad Aprile sono le erbacce infestanti.

L’alternanza di piogge e giornate di sole, anche con temperature, talvolta alte, favorisce la crescita rigogliosa, in particolare delle ortiche.

La rimozione può essere fatta a mano, opportunamente in sicurezza, per orti di piccole dimensioni, o con il frangizolle per terreni più ampi.

I primi giorni di Aprile, dunque, sono dedicati alla pulizia ed alla preparazione del terreno per accogliere la nuova semina. 

Su piccole dimensioni basterà usare la vanga per rimestare zolle, su ampie metrature ci si può affidare alla motozappa. Si passa quindi alla concimazione ed infine alla sistemazione a livello per accogliere la semina o il trapianto.

Cosa piantare ad Aprile

Per quanto riguarda i trapianti, Aprile è dedicato alla piantagione di numerose piante, dall’insalata, in tutte le sue varianti, alle bietole, agli spinaci, ma anche ai legumi, come fagioli e ceci.

Cosa seminare ad Aprile

Per la semina, invece, sono tante le varietà che vanno messe a coltivazione: Carote, spinaci, ravanelli, zucche. Anche i bulbi di cipolle e patate vanno sistemati ad Aprile, così come basilico e prezzemolo per quanto concerne le erbe aromatiche.

Nelle zone più calde, inoltre, il mese di Aprile, negli ultimi giorni è dedicato anche alla semina di angurie, pomodori, melanzane.

Bisognerà, ovviamente, prestare sempre attenzione alla pulizia del terreno anche dopo la semina o i trapianti, perché le piante infestanti hanno una crescita molto più veloce delle coltivazioni pregiate.

In mezzo a tanto lavoro da fare, ci sono, però anche momenti di soddisfazione legati ai raccolti.

Per chi ha alberi da frutta, purtroppo, le gioie saranno minime, ma per chi invece si dedica all’orto, le verdure da foglia sono già rigogliose, in particolare bietole, scarole, insalata, asparagi.

Scopri di più su:

SPOT

SPOT

SPOT

SPOT