Da oltre dieci anni la scuola tersicorea “Esmeralda” ad Avellino avvicina i più piccoli all’arte della danza classica e forma ballerini grazie al lavoro quotidiano di maestri di spiccato talento. Rosaria Carifano ci parla dei corsi per bambini e ragazzi. 

La danza classica: una disciplina che incanta, un sogno nel cassetto, una forma d’arte tra le più affascinanti. Chi non ha mai viaggiato con la fantasia, chi non si è mai emozionato assistendo a un balletto, travolto da tanta grazia e bellezza? 

fallback

Oggi come in passato la danza classica chiama a sé tantissimi bambini che desiderano sognare e immergersi in un mondo fatto sì di disciplina, ma anche di socializzazione, empatia e soddisfazioni personali oltre che professionali. 

Ad Avellino, nella sua storica sede del Country Sport, la scuola di danza “Esmeralda” diretta con passione da Guendalina Manzi, rappresenta un importante punto di riferimento nello studio e nella divulgazione dell’arte della danza classica e non solo. E lo fa accogliendo i suoi allievi a partire dai 3 anni d’età, per un primo approccio alla danza in maniera divertente e ludica, fino alla formazione di ballerine e ballerini con prospettive di crescita importanti anche grazie alla presenza di professionisti accreditati che si occupano della loro formazione. 

Una realtà, insomma, che si è fatta conoscere e apprezzare per la serietà e la professionalità con la quale porta avanti i suoi corsi. 

Per quanto riguarda la danza classica, nello specifico, la direttrice artistica Guendalina Manzi ha scelto di farsi affiancare da una maestra talentuosa e dalle spiccate doti comunicative ed empatiche, Rosaria Carifano. A lei sono affidati i corsi di pre danza, quelli di preparatoria e tutti i corsi regolari di danza classica.

<<Insegno danza da circa 20 anni – ci spiega la stessa Rosaria Carifano – e la classica è da sempre la mia più grande passione. Devo molto a Guendalina, in quanto avevo interrotto l’insegnamento per 3-4 anni per motivi personali ed è stata lei a riportarmi in sala credendo in me e riaccendendo la scintilla che si era assopita. Da allora non mi sono più fermata e non posso che ringraziarla per l’affetto e la stima che ripone sempre in me>>. 

Ci parli della sua formazione artistica. 

<<A partire dai 4 anni – e fino alla chiusura, quando di anni ne avevo 18 – ho studiato presso la scuola di danza di Gay Troisi ad Avellino. Il ricordo più nitido, piacevole e formativo della mia vita da ballerina. Sono stati anni importanti, che hanno fornito una struttura forte alla mia formazione accademica di danza classica. Disciplina ferrea che solo scuole di prestigio riescono a offrire e un’impronta legata al miglioramento continuo di sé e delle proprie capacità. Successivamente mi sono diplomata in classico, contemporaneo e moderno e da quel momento in poi è stato un continuo seguire corsi di aggiornamento>>. 

Quanto è importante l’attività di aggiornamento per una ballerina già diplomata e con tanti anni di esperienza alle spalle? 

<<Ritengo sia fondamentale sia per consolidare le basi, sia per andare oltre e scoprire nuove possibilità. Io nello specifico ho seguito corsi di aggiornamento della metodologia con il maestro Massimiliano Scardacchi, docente dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma, e sul metodo PBT, che utilizza anche attrezzi per rafforzare la muscolatura e in questo modo prevenire gli infortuni. In questo sono l’unica insegnante certificata in Irpina e tra le poche in Campania. E durante il “Meeting della danza”, grazie a Guendalina Manzi, ho potuto anche tenere uno stage che ne evidenziasse caratteristiche e benefici>>. 


Focalizziamo ora l’attenzione sui corsi di danza classica che si svolgono presso la scuola “Esmeralda”. Qual è la filosofia di insegnamento che la ispira? 

<<Sicuramente un approccio molto empatico, che consente di instaurare un rapporto esclusivo e specifico con ogni allievo. Partiamo dal presupposto che ogni alunno abbia delle potenzialità, delle capacità e dei desideri. Non tutti ambiscono a diventare Carla Fracci o Roberto Bolle, ed è giusto così perché non tutti lo potranno diventare. Per cui la danza classica deve essere prima di tutto un modo per vivere il proprio corpo e la propria anima con armonia e sensibilità. Una piacevole attività della propria vita che possa regalare sorrisi e benessere. Un lavoro di disciplina che serve a migliorarsi come persone, un modo da parte di noi insegnanti per formare il “pubblico della cultura” del domani. Formiamo figure a metà strada tra l’artista e l’atleta, che uniscano i due aspetti per trarne il meglio da entrambi i ruoli>>. 

La danza classica rappresenta anche la base per molte altre discipline. 

<<Fa da supporto, fornisce la base tecnica e la struttura fisica. C’è anche un po’ di pregiudizio in merito, legato al fatto che sia una disciplina difficile o che si debba fare solo se si voglia diventare ballerini professionisti. Invece non è così. La danza classica insegna la pazienza, il sacrificio, la conoscenza del proprio corpo, la forza per superare i propri limiti, il fatto di dover danzare completamente soli potendo contare solo su di sé ma anche di essere in un gruppo, sentendosi parte di un insieme che in maniera unitaria deve interpretare una coreografia. Insomma, si potrebbe parlare per ore di quanto questa disciplina riempia la vita delle persone che la praticano. E gli occhi che brillano di passione e felicità delle mie allieve ne sono la mia personale conferma>>.

In quali giorni si svolgono le lezioni di danza classica presso “Esmeralda”? 

<<I corsi di pre danza, che vanno dai 3 ai 6 anni, si svolgono il mercoledì e il venerdì con orari a partire dalle 16.30. Si tratta di programmi che vogliono offrire le basi per la classica e la moderna ma sotto forma di movimento e di gioco. I corsi preparatori e per ragazzi, dai 7 anni fino ai professionisti, si svolgono invece di mercoledì e venerdì pomeriggio. Per gli allievi dei corsi regolari maggiori, c’è una lezione aggiuntiva il giovedì.  >>. 

Ci si può iscrivere a un corso di danza classica ad anno accademico iniziato? 

<<E’ sempre possibile unirsi ai gruppi, non ci sono limiti né ostacoli. Noi maestri siamo lì per accogliere gli allievi e valutare il loro grado di preparazione e la loro predisposizione, per decidere poi la soluzione più idonea a integrarsi senza problemi. Grazie all’impronta della direttrice artistica della scuola, il clima che si respira è molto familiare. Il nostro è un ambiente che accoglie e non giudica, soprattutto perché ci troviamo a lavorare con una fascia d’età dove il rapporto con il proprio fisico e le proprie performance può essere anche molto problematico>>. 

E’ possibile sempre prenotare una prova gratuita per approfondire i corsi di danza classica presso la scuola “Esmeralda”.  

Esmeralda Danza: per informazioni ed iscrizioni ai corsi 2021/2022:

  • Direttrice Artistica Guendalina Manzi – Telefono +39 349 392 7483
    Indirizzo: Contrada Valle Santa Caterina, 83100 Picarelli Avellino presso Country Sport.
Condividi
Exit mobile version