Prima Pagina Salute e Benessere

Mangia Sano, mangia i Prodotti Tipici della regione Campania

Cerchi una dieta per l'Estate ? Mangia sano, mangia prodotti DOP e IGP della regione Campania, unici per qualità e proprietà organolettiche.

Frutta e verdura, lontano dai pasti.

In tv, sulle riviste patinate e sul web i consigli degli esperti in materia di dieta per si sprecano. C’è chi propone la dieta dissociata, chi quella ipocalorica, chi punta sulla dieta metabolica e chi si affida al controverso metodo Dukan.

E se la soluzione migliore fosse la più semplice, la più antica e la più suggerita da sempre, vale a dire la dieta della frutta?

Secondo molti, infatti, la frutta, da consumare rigorosamente cruda, è il miglior alimento, specialmente nei mesi più caldi, per garantire il perfetto equilibrio del corpo.

La classica frutta e la frutta da orto (peperoni, melanzane, cetrioli, zucchini, pomodori, carciofi, finocchi, rape, bietole) tra tutti gli alimenti è quello con maggior contenuto di acqua ricco di vitamine, minerali, carboidrati, aminoacidi e acidi grassi tanti quanti il corpo ha bisogno.

Mangiare frutta però può non essere sufficiente. Secondo molto dietologi e nutrizionisti, infatti, per disintossicare e regolare il peso del corpo occorre mangiare frutta e verdura a stomaco vuoto.

Questo garantirebbe risultati eccellenti non solo in termini di perdita di peso ma anche in una più corretta assimilazione delle sostanze benefiche contenute nella frutta.

Il motivo di tale suggerimento sta nel fatto che la frutta ha tempi di digestione molto più bassi rispetto ad altri alimenti, vale a dire che la “sosta” nell’apparato digerente è più breve.

Se, però, come normalmente siamo abituati a fare, mangiamo una mela, una pesca o una pera a fine pasto, il rischio è che trovando il percorso ostruito, la frutta fermenti, rilasciando tossine nel corpo che agevolano il gonfiore.

Ci sarà una ragione, d’altronde, se l’antico adagio recita che una mela al giorno leva il medico di torno ?

Mezzora prima dei pasti, possiamo aggiungere. Ma senza esagerare.