fbpx
Dieta Mediterranea
Una diete equilibrata fa rima con benessere
Salute e Benessere

Dieta Mediterranea per combattere il caldo



Cosa mangiare durante l’Estate ? Ecco i consigli elaborati dagli esperti del Ministero della Salute Italiano.

Il Ministero della Salute ha pubblicato il Decalogo alimentazione estate 2012, con dieci preziosi consigli per un’alimentazione sicura e corretta in un periodo, quale quello estivo, caratterizzato da abitudini alimentari differenti rispetto al resto dell’anno.

Dieta mediterranea fa rima con benessere

La dieta suggerita dagli esperti prevede prima di tutto, di rispettare quotidianamente il numero dei pasti e gli orari di assunzione degli stessi, soprattutto in estate quando i ritmi della giornata subiscono di frequente notevoli cambiamenti.

Il benessere inizia dal mattino

In particolare ricordare di fare sempre la prima colazione, spesso sottovalutata, ma al contrario da considerare il pasto più importante per affrontare al meglio la giornata.Aumentare il consumo di frutta e verdura di stagione, accompagnate da yogurt, ottimo spuntino fresco.

Lo yogurt. alimento perfetto per combattere il caldo, è un potente alleato contro le alte temperature per i suoi benefici nutrizionali e il suo potere rinfrescante. In particolare sia quando il caldo facilita l’inappetenza, che quando aumentano i pasti irregolari e fuori casa e l’attenzione all’equilibrio tra calorie e nutrienti cala, lo yogurt puo’ rivelarsi la giusta soluzione.

Il Decalogo degli esperti

Il decalogo consiglia ancora di variare gli alimenti anche nei colori (maggiormente si variano i colori, più completa risulta la loro assunzione); di moderare il consumo di piatti elaborati o ricchi di grassi, in quanto l’organismo consuma meno energia con il caldo; di prediligere cibi ricchi di acqua e facilmente digeribili (soprattutto durante le cosiddette “colazioni a sacco”); di consumare gelato o frullati di frutta quali utili alternative a pasti di metà giornata.

Ancora, evitare i pasti completi (primo, secondo, contorno), prediligendo magari un piatto unico; utilizzare poco sale preferendo comunque il sale iodato (per prevenire anche problemi legati alla tiroide); rispettare le modalità di conservazione degli alimenti, stando bene attenti agli sbalzi termici dovuti al grande caldo.

Il quadro dietetico si chiude con il consiglio di bere almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno (si ricordi che con il caldo e la sudorazione si perdono grandi quantità di sali minerali), riducendo l’assunzione di bevande con zuccheri aggiunti e mediamente alcoliche, ed evitando quelle ad alto contenuto alcolico.

 

 

Spot

Spot

Spot