Arte e Cultura

Divisionismo in mostra a Milano con Giovanni Segantini e Giuseppe Pellizza.

Divisionismo in mostra a Milano con oltre 35 opere di interpreti del movimento.

Il nuovo spazio espositivo del GAM Manzoni Centro Studi per l’Arte Moderna e Contemporanea, a Milano, sarà inaugurato il 18 ottobre 2012 con la mostra dedicata al Divisionismo italiano. 35 dipinti dei principali interpreti del movimento, tra i quali Giovanni Segantini e Giuseppe Pellizza, saranno in esposizione dal 19 ottobre al 23 dicembre 2012 per ripercorrere gli sviluppi in terra lombarda del Divisionismo. Sono trascorsi infatti più di quarant’anni dall’ultima mostra che Milano ha riservato ai protagonisti del Divisionismo (Palazzo della Permanente, 1970). Questo movimento artistico, nato a partire dall’ultimo decennio del Diciannovesimo secolo, in piena autonomia rispetto al Neoimpressionismo d’Oltralpe, trovò proprio a Milano il proprio centro propulsore a partire dalla prima esposizione alla Triennale di Brera nel 1891 con il quadro Le due madri di Giovanni Segantini.

Il percorso si apre con il dipinto Alpe di Maggio proprio del Segantini (1894), fortemente rappresentativo della produzione dell’artista trentino e della sua spiccata tendenza all’allegoria e al simbolismo. Per proseguire con altri emblematici esempi della corrente divisionista: L’Amore nella vita (1901-1902) di Pellizza da Volpedo, Il presagio di Carlo Fornara, per la prima volta presentato al pubblico, e ancora le opere di Emilio Longoni e Angelo Morbelli, tra cui Inverno al Pio Albergo Trivulzio.

Per le informazioni è possibile telefonare allo 02 62695107, oppure visitare il sito web della mostra gammanzoni.com .