fbpx
Il castello di Chambord nella Loira Francese
Viaggi e Turismo

Dormire in un Castello, in Europa è ancora più bello !

Guglie, stanze segrete, ponti levatoi, e in qualche caso, se siete abili ad autosuggestionarvi, sentirete ancora riecheggiare le note dei valzer dei balli a corte o le catene dei prigionieri, o magari il sospiro di una bella fanciulla rinchiusa sulla torre.

L’Europa è il continente custode dei segreti del medioevo, i castelli sono un elemento caratterizzanti di molti paesaggi. Fiabeschi, incantati, o vere e proprie fortezze nel centro delle città. Tutti caratterizzati da indescrivibile bellezza.

Non è più tempo di menestrelli e le corti sono solo quelle famose del Principato di Monaco o dell’Inghilterra, ma l’Europa vanta il più alto numero di castelli di ogni epoca divenuti musei o storiche residenze. E’ la Mittle Europa l’area geografica di maggiore densità di questi splendidi manieri dall’architettura imponente e romantica, ma non mancano esemplari in Spagna o in Italia.

Partiamo dalla Cornovaglia e dal castello che racchiude in sé la più affascinante legenda, quella di Re Artù e di Mago Merlino.

Il Castello di Tintagel del Conte di Cornovaglia, Inghilterra si presenta al viaggiatore in tutto il suo aspetto romantico, sferzato dalle onde della scogliera, avvolto nello stridio dei gabbiani, rimane in piedi dai primi anni del 1200. La struttura presenta i segni del tempo, ma ne custodisce anche l’atmosfera. Sulla strada fermatevi al vecchio ufficio postale ricavato in una edificazione del 14simo secolo.

Spostandovi verso nord, in Scozia visitate il castello di Eilean Donan, solitario sull’isla di Loch Duich.

Recentememte ristrutturato si può visitare da marzo ad ottobre, grazie alle corse di autobus provenienti da Fort William o dalla più nota Inverness, che per gli aficonados dei fumetti bonelliani è la residenza del dottor Xabaras, tra i più temuti nemici dell’indagatore dell’incubo Dylan Dog.

Nell’Est Europeo, vi consigliamo una visita al mastodontico castello di Malbork, enorme in tutte le sue strutture, dalle torri al fossato, situato a poco meno di un’ora da Gdansk, godibile centro medioevale.

Più famoso e anche architettonicamente più apprezzabile, il Castello di Praga. In realtà si tratta di una cittadella che ebbe origine prima dell’anno mille e successivamente abbellita con il susseguirsi delle dinastie che nel corso del tempo l’hanno impreziosita con diversi stili.

Sulle orme di Dracula, invece, per chi ama il mistero e la letteratura noir, è obbligatoria una visita al Castello dei Corvino. Si narra che qui sia stato rinchiuso il signore della notte.

Si raggiunge con un bus da Deva, che dopo mezz’ora vi scarica dinanzi alla macabra struttura.

Più raffinato il Palazzo di Titania ad Egeskov Slot, in Danimarca circondato di giardini e coronato da torri.

Non poteva mancare la Francia in questa carrellata di antichi manieri. Tra i più mirabili castelli d’Oltralpe, si incontrano ben 4 strutture inoltrandosi sul versante sud-est lungo la strada che da Carcassonne conduce a Perpignac.

Se siete amanti di arrivi trionfali, non vi resta che l’esperienza a cavallo o a bordo di una carrozza noleggiata al villaggio di Hohenschwangau, per ammirare il Neuschwanstein.

Il bizzarro Ludwig II di Baviera lo fece costruire con grande maestosità e bizzarria, scegliendo la forma dei cappelli di strega per la copertura delle torri. Dal vicino ponte di Maria potrete ammirare un panorama mozzafiato.

L’Italia non è da meno e si difende dalla concorrenza europea. Decine i siti che vantano mirabili castelli.

La Valle D’Aosta è una delle regioni più ricche di manieri. Ma sono la Sicilia e la Campania, nell’ordine a detenere il record.

Nell’isola al Sud dello Stivale se ne contano oltre 500. In Campania circa 400.

Tra i più belli, nello stivale, il Castello Sforzesco di Milano, il Maschio Angioino di Napoli e numerosi altri vecchi poderi disseminati nelle principali città e in provincia.


Spot

Spot

Spot