Champagne Boizel

Feudi di San Gregorio e Boizel, un brindisi nel segno dello champagne.

Un filo di seducenti bollicine lega Sorbo Serpico, borgo irpino inserito nel territorio del Fiano di Avellino Docg, e Epernay, uno dei luoghi simbolo della regione Champagne-Ardenne in Francia.

Antonio Capaldo, presidente di Feudi di San Gregorio e Evelyne Roques-Boizel, omologa della Maison Boizel,  hanno siglato l’accordo che vedrà l’azienda irpina, tra i brand di punta del vino made in sud, rivestire un importante ed esclusivo ruolo, quello di importatore e distributore esclusivo per l’Italia dello champagne Boizel, uno dei marchi storici della produzione francese per eccellenza.

La collaborazione tra l’azienda irpina e quella francese fondata nel 1834 da Auguste Boizel è nata a seguito di una visita nella cantina francese da parte di Antonio Capaldo, rimasto folgorato dalla grande cultura del lavoro che sottende la produzione dello champagne e dalla continua innovazione che ben si sposa con la forza del territorio, valori a cui da sempre Feudi si ispira.

Impegno familiare ed attenzione alla propria terra, a Sorbo Serpico come a Epernay.

Sono diversi i punti in comune tra le due case di produzione che hanno facilitato l’accordo tra le parti.

“Abbiamo in comune l’importanza dei valori familiari, la passione per le eccellenze e la ricerca costante di innovazione, aspetti che guidano la famiglia Boizel sin dalla prima generazione nel 1834″ osserva Madame Boizel.

“Uno champagne al femminile e di classe – secondo Antonio Capaldo –, con la qualità e la tenacia di chi ha prodotto anche durante la Grande Guerra e di chi per quasi due secoli si è sporcato le mani sempre sullo stesso vitigno, sullo stesso prodotto. Una dinastia che racconta al meglio un territorio e permette ai nostri venditori un’offerta ancora più prestigiosa. Con ottime vendite per l’intera gamma Feudi a Roma, Milano e tutta la Campania”.

Sono otto le etichette Boizel distribuite in Italia da Feudi: Blanc de Noirs (100% Pinot Nero), Blanc de Blancs (100% Chardonnay), Brut Rosé (50% Pinot Nero – incluso un 8% vinificato in rosso- 30% Pinot Meunier e 20% Chardonnay), Brut Réserve (55% pinot Nero 30% Chardonnay 15% Pinot Meunier), Joyau de France 2000 65% Pinot Nero e 35% chardonnay, Grand Vintage 2004 (50% Chardonnay 40% Pinot Nero 10% Pinot Meunier), Ultime Extra Brut (50% Pinot Nero 37% Chardonnay 13% Pinot Meunier), ed infine Cuvée Sous Bois 2000 (50% Pinot Nero 40% Chardonnay 10% Pinot Meunier).