Il Tartufo bianco di San Miniato

I Tartufi in Toscana: Il Tartufo bianco di San Miniato



di

Incantevole borgo medievale della provincia di Pisa, San Miniato è celebre, fin dai tempi più antichi, per il pregiato ed omonimo tartufo bianco che si raccoglie, tra ottobre e fine dicembre, nei verdi ed umidi boschi delle colline samminiatesi.

Il Tartufo Bianco di San Miniato, ha le stesse caratteristiche organolettiche del Tartufo Bianco di Alba.

Fu proprio qui che, nel lontano 1954, venne rinvenuto il più grande esemplare di tartufo bianco: un tubero di oltre due chili che, per l´occasione, venne donato all´allora presidente degli Stati Uniti Truman.

La Mostra Mercato del Tartufo di San Miniato

Da allora, il prezioso "Cibo dei re" è divenuto l´indiscusso protagonista della cucina toscana, celebrato, ogni anno a novembre, con un´ importante mostra mercato; tre settimane, durante le quali le vie ed il centro storico di San Miniato si trasformano in un autentico laboratorio del gusto, con degustazioni di piatti tipici, incontri a tema e dibattiti.

 La mostra diviene anche l´occasione per gustare gli altri prodotti tipici della cucina toscana, con stand e mercatini enogastronomici che riempiono i vicoli e le piazze della suggestiva cittadina toscana.

Il gustoso ed aromatico tubero è anche il protagonista di un´ importante mostra, la Mostra Mercato del Tartufo, che si svolge ogni anno, a Norcia, nell´ultimo week-end di febbraio e nel primo di marzo.

L´evento, incentrato principalmente sul tartufo nero, diventa anche l´ occasione per promuovere e valorizzare gli altri prodotti tipici locali: dai formaggi alle lenticchie, fino ai celebri prosciutti di Norcia IGP, lavorati rigorosamente secondo antiche ricette artigianali.