Vino Aglianico del Taburno DOCG

Vino

Guida al Vino rosso "Aglianico del Taburno DOCG": zona e area di produzione.

Dalle aspre pendici del Monte Taburno, ammantate da vigneti ed oliveti, si ottiene un vino di grande pregio  l'Aglianico del taburno , dal 2011 DOCG, prima Denominazione di Origine Controllata e Garantita per la terra sannita, un risultato di indubbio valore per l’intero comparto vitivinicolo di Benevento.

 Il disciplinare della denominazione di origine Aglianico del Taburno prevede la categoria vino tranquillo e tre tipologie (rosato, rosso e rosso riserva).

L'Aglianico del Taburno è  frutto delle favorevoli condizioni ambientali e della intraprendenza e delle capacità professionali degli operatori della zona.

L''impegno dei viticoltori trova nei vitigni autoctoni, e in particolare nell'Aglianico e nella Falanghina, i migliori alleati per l'ottenimento di vini di qualità.

L'area di produzione comprende 13 comuni, tutti nel Sannio; nell'area opera, accanto ad un crescente numero di aziende vitivinicole private, una importante Cantina sociale, con oltre 400 soci, che, attraverso una sapiente selezione delle partite e un'accurata cernita delle uve, elabora vini di grande pregio e spiccata tipicità, avvalendosi, per l'affinamento dell'Aglianico, di botti di rovere di Slavonia e di barriques di rovere francese.

Aglianico del Taburno rosso* Colore: rosso rubino più o meno intenso, tendente al granato con l’invecchiamento; Odore: carattaristico, gradevole, persistente; Sapore: asciutto leggermente tannico, che tende al vellutato con l’invecchiamanto; Vitigni : Aglianico (min. 85 %), altri (max 15 %); Gradazione alcolica min.: 11,50%; Invecchiamento : 2 anni; Produzione max : 100 qli/Ha;

Aglianico del Taburno rosato Colore: rosa più o meno intenso; Odore: delicato, fresco, fruttato; Sapore: fresco leggermente morbito; Vitigni :Aglianico (min. 85 %), altri (max 15 %); Gradazione alcolica min.: 11,5%; Produzione max : 100 qli/Ha;

* Il vino Aglianico del Taburno, rosso, se invecchiato per 3 anni, di cui almeno 6 mesi in botte e 6 mesi in bottiglia, e con una gradazione alcolica non inferiore al 12%, può riportare in etichetta la dicitura riserva.