Home » Attualità » Ghemon e Bandabardò in concerto a Mane e Mane 2014
mane e mane 2014
Ad Avellino torna “Mane e Mane” con i concerti di Ghemon e Bandabardò. L'evento dell’associazione Original Fans AICS, scalda l'estate cittadina.
Attualità Spettacoli

Ghemon e Bandabardò in concerto a Mane e Mane 2014

L’appuntamento ad Avellino con “Mane e Mane” sta tornando. Anche quest’anno, giunto alla sua quinta edizione, con il solito entusiasmo e l’infinita passione dei suoi organizzatori (l’associazione Original Fans AICS, 70 soci fondatori e 250 iscritti) si appresta a riscaldare l’estate cittadina con una “tre giorni” di musica, iniziative ludiche e manifestazioni sportive rivolte al sociale e alla beneficenza.

Venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 agosto 2014: tre date da non dimenticare.

Con impegno e volontà, il gruppo della storica tifoseria della squadra di basket “S.S. Scandone” della città di Avellino, divenuto nel 2011 una vera e propria associazione di promozione sociale, offre a tutta la cittadinanza un’importante occasione per godere di un prodotto sempre migliore e, allo stesso tempo, dedica l’incasso ricavato a una causa sociale ben definita.

Il progetto “Mane e Mane”, infatti, nasce con uno scopo molto chiaro: fornire un contributo economico, e non solo, a chi ha bisogno.

A parlarcene Marco Mallardo, che riceve il testimone di presidente di Original Fans AICS da Mirko Mitrione.

<<Quest’anno la nostra scelta è ricaduta su TotaLife Onlus, l’associazione impegnata alla realizzazione di un ambulatorio ospedale in Kenya. In questo modo la nostra azione orientata al sociale esce fuori provincia e contribuisce a dare parola ad anime diverse. Ci inorgoglisce davvero tanto, inoltre, poter avere con noi Padre Alex Zanotelli, da sempre impegnato in difesa dei beni comuni, il quale parteciperà alla conferenza stampa di presentazione il prossimo 20 agosto>>.

Un impegno, quello del gruppo avellinese, che nel corso del tempo ha affrontato temi diversi e delicati come quello dei diversamente abili, dell’autismo, della cecità, ma che si fonda sempre e comunque sulla volontà di fare integrazione.

<< “Mane e Mane” riesce a unire tantissime associazioni locali e quest’anno anche due del napoletano con il chiaro intendo di voler fare rete. Questo rappresenta per noi un valore molto importante anche da un punto di vista pratico, in quanto dalla nostra unione possono scaturire interessanti proposte da fare alla politica, che si trova in una fase di difficoltà a livello generale. La tavola rotonda del 22 agosto sarà l’occasione giusta per manifestare le nostre idee all’Assessore alla Cultura>>.

Confermata la location che ospiterà gli eventi, il Campo Coni in via Tagliamento, ideale per alcuni versi, problematica per altri.

<<Sicuramente a livello ideale il Campo Coni si presta perfettamente alle nostre esigenze organizzative – continua Mallardo – ma non mancano le difficoltà a esso legate. Quattro anni fa, quando vi giungemmo per la prima edizione della manifestazione, trovammo una struttura completamente abbandonata. E’ stato solo con gli sforzi e la buona volontà dei nostri ragazzi che riuscimmo a ripulirla e renderla praticabile, per restituire questo spazio prezioso alla cittadinanza. Stesso discorso oggi>>.

Insomma, parliamo di una pulizia autogestita, che però avrebbe bisogno di mezzi opportuni e di un supporto a livello di servizi da parte di chi sarebbe più indicato a farsene carico. Tra difficoltà e impegno costante, comunque, “Mane e Mane” continua con coerenza sulla sua strada.

<<Doveroso e sentito il ringraziamento ai privati che ci hanno sostenuto e per la fiducia che ci hanno accordato – conclude Mallardo –. Senza di loro l’organizzazione sarebbe stata impossibile. Si tratta di una manifestazione molto dispendiosa e, quando sarà terminata, pubblicheremo i nostri bilanci sul nostro nuovo sito internet affinchè tutto sia noto>>.

Dal 2010 “Mane e Mane” ha portato ad Avellino buona musica, divertimento e impegno sociale.

Dopo la conferenza stampa di presentazione con Padre Alex Zanotelli mercoledì 20 agosto presso il Siddharta di Avellino, si inizia venerdì 22 con il villaggio per bambini, workshop, pet terapy recupero e riutilizzo di vecchie bici (tutto dalle 17 alle 22). Alle 17.00 qualificazioni dell’immancabile torneo 3 vs 3 a cura degli O.F, mentre dalle 17.30 alle 20.30 jam session, alle 18 laboratorio di yoga, alle 19.30 la tavola rotonda “Una vita vissuta a pieno”, dalle 21.30 alle 00.00 animation per chiudere la giornata con un piatto di pennette all’arrabbiata a tutti i partecipanti del torneo.

Sabato 23 tra le novità in programma la mostra fotografica a cura di Libera Av dalle 17 alle 22, il drum circle percussioni alle 18.30 e il grande e atteso concerto di Ghemon (l’avellinese Gianluca Picariello) alle ore 21.30 che sta scalando con il suo rap le classifiche italiane.

Durante la giornata conclusiva di domenica 24 agosto, alle 10.30 il torneo liberi di mini basket, alle 16 gara di tiro da 3 pt, alle 17 le finali 1°, 2° e 3° posto a cura degli O.F., dalle 18 alle 00.00 il confessionale di Mane e Mane “Rigò Box”, alle 20.15 premiazioni e presentazioni della testimonial Valentina Vignali, cestista e modella, alle 21.15 perfomance di danza contemporanea e, per chiudere in bellezza, alle 21.30 i Bandabardò in concerto per la loro unica tappa meridionale, evento che porterà ad Avellino persone anche da regioni confinanti.

Insomma, tutto pronto per “Mane e Mane 2014”. E tu: “Are you ready?”.


Condividi sui social:

Spot

Spot

Spot