Home » Cucina e Gastronomia » Giancarlo Barbieri: come nasce un vignaiolo avellinese.
Giancarlo Barbieri
Giancarlo Barbieri

Giancarlo Barbieri: come nasce un vignaiolo avellinese.

I vini Sertura parlano del territorio, fedeli ai principi originari che hanno ispirato un’avventura iniziata nel 2013 e proiettata in maniera molto positiva verso il futuro grazie alla passione e alla tenacia del vignaiolo Giancarlo Barbieri. Tra passato, presente e futuro la passione fatta vino, ecco la storia di Giancarlo Barbieri e della sua azienda vinicola Sertura.

Per la formazione di un brand forte senza dubbio ci vogliono parecchi anni, ma nonostante si tratti di una cantina relativamente giovane,l’azienda vinicola Sertura ha già assunto un ruolo di tutto rispetto nel panorama enologico irpino, sicuramente grazie alla comprovata qualità delle sue bottiglie.

Giunto ormai alla sua quinta vendemmia, Giancarlo Barbieri, a capo della cantina, ci fa un resoconto della sua azienda tra passato, presente e futuro, tra aspettative, realtà e sogni nel cassetto.

Barbieri, più che un imprenditore del vino, un vero e proprio “vignaiolo”, il termine con il quale lui stesso preferisce definirsi.





<<Sicuramente io mi reputo prima di ogni altra cosa un vignaiolo – ci spiega – perché, con profonda e innata passione, ogni mattina mi sveglio e mi reco in vigna a “sporcarmi” le mani. Questo è il lavoro che mi dà soddisfazione, che svolgo volentieri e che mi reca la felicità>>.

Ripercorriamo gli inizi.

<<Sono partito da zero, spinto esclusivamente dalla voglia di creare un vino mio e dalla passione che da sempre nutro per la viticultura. All’inizio di questa mia avventura possedevo circa 2,5 ettari di vigneto e mai potrò dimenticare l’emozione incontrollabile della mia prima vendemmia, nel 2013. Finalmente potevo mettere in bottiglia l’esperienza di tanti anni di lavoro, l’essenza di un territorio formidabile, l’appartenenza e la passione che rendono i vini irpini un eterno riferimento nel mercato enologico mondiale>>.



Quale era il tuo sogno?

<<Il mio obiettivo principale era quello di poter vinificare uve mie. E farlo in purezza, con un’impronta molto territoriale, che potesse raccontare un anno di lavoro e di sacrifici, mettendo in bottiglia le peculiarità distintive dei vitigni irpini>>.

A quanto pare lo stai ben realizzando.

<<Sì. E sono felice che i risultati lo possano raccontare. Attualmente posseggo circa 10 ettari di vigneti, produco circa 25.000 bottiglie e posso dire di essere ben posizionato a livello commerciale in Italia e all’estero. La cantina in Prata P.U. accoglie visite da diverse parti del mondo, facciamo degustazioni, abbiamo un’enoteca con vendita diretta e i riscontri positivi non mancano. Non ultima l’enoteca presso il Centro Commerciale di Mercogliano, altra importante vetrina per i miei prodotti>>.

Parlando invece di futuro, cosa ti senti di dirci?

<<Ho appena effettuato un investimento di quasi 4 ettari di vigneti di aglianico a Torre le Nocelle. Questo perché è mio obiettivo la crescita, partendo dalla produzione stessa, e puntare ai mercati esteri in maniera ancora più diretta e decisa. Saremo impegnati come azienda, come ogni anno, con le maggiori fiere del settore, Vinitaly in primis. Un modo molto importante per essere sempre presenti agli appuntamenti più prestigiosi in Italia e non solo>>.



Tra le novità del 2018, infine, c’è il nuovo formato magnum.

<<In enoteca abbiamo già disponibile sia il formato 1,5 litri sia il 3 litri di Taurasi. Ma non ci fermeremo qui perché è un formato che piace e che esalta il vino in esso contenuto. Il magnum, infatti, oltre a fare scena e a essere ricercato sulle tavole più grandi, evitando doppie bottiglie, consente un migliore invecchiamento del vino, che risulta ancora più gradevole>>.

Aggiungiamo noi che, senza ombra di dubbio, può rappresentare anche un’ottima idea regalo per ogni occasione per i veri estimatori del nettare d’uva, prestante com’è nelle sue cassettine di legno e prezioso compagno di pranzi o cene in compagnia.

E’ possibile trovare i vini Sertura presso lo Shop presente al Centro Commerciale di Mercogliano, in via Nazionale Torrette, con ampio parcheggio e facilità di accesso, oppure recandosi direttamente alla cantina di Prata P.U. .

Orari dello Shop presso il Centro Commerciale Mercogliano: dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 20.30; orari dell’enoteca presso la cantina: sabato e domenica dalle 10 alle 13.30 e dalle 17 alle 20.30.

 

Spot

Spot

Spot

Seguici

Agendaonline.it sui social network

Spot

Booking.com
}