Home » Cucina e Gastronomia » Grana Padano e Prosciutto di Parma IGP anche in Cina
Grana Padano e Prosciutto di parma
Grana Padano e Prosciutto di Parma
Cucina e Gastronomia

Grana Padano e Prosciutto di Parma IGP anche in Cina

Anche la Cina conservatrice ama il Grana Padano e il Prosciutto di Parma. Sono questi i prodotti del “Made in Italy” che rientrano tra le prime dieci denominazioni europee ad aver ricevuto in Cina la tutela, come indicazione geografica protetta, contro imitazioni e falsi.

Il riconoscimento da parte di Pechino delle prime indicazioni geografiche europee rappresenta un’importante opportunità per il commercio, uno sbocco fondamentale per le eccellenze alimentari del vecchio continente in uno dei mercati più grandi al mondo che si annuncia essere tra i maggiori bacini di esportazione per i prodotti alimentari europei.

Questo risultato arriva in seguito al progetto “10 + 10” che vede protagoniste Unione Europea e Cina avviato più di un anno fa per promuovere il riconoscimento di dieci denominazione d’origine e indicazioni geografiche da parte di Pechino e di altrettanti alimenti di qualità d’origine cinesi da parte di Bruxelles. Dunque Europa e Cina sempre più vicine.

Oltre alle due eccellenze del Belpaese, gli altri prodotti tutelati dalla Cina sono i formaggi francesi Comté e Roquefort, quelli inglesi Cheddar e Blue Stilton, le prugne francesi d’Agen, il salmone scozzese e gli oli d’oliva spagnoli Priego de Cordoba e Sierra Magina.

Tra le indicazioni geografiche cinesi riconosciute dall’Ue ci sono invece i vermicelli, il tè, l’aglio, l’aceto di riso, la pesca, il gambero, l’igname e alcuni specifici tipi di asparago, mela e pomelo. Queste dieci denominazioni cinesi si aggiungono alle oltre 1000 denominazioni di prodotti agricoli e alimentari già protette all’interno dell’UE.

Spot

Spot

Spot