Home » Prima Pagina » Cesare Gridelli ed Antonietta Polcaro in “Dolci Senza Rimpianti”
Cesare Gridelli ed Antonietta Polcaro
"Dolci Senza Rimpianti" il nuovo libro di Cesare Gridelli ed Antonietta Polcaro

Cesare Gridelli ed Antonietta Polcaro in “Dolci Senza Rimpianti”

Arriva in libreria l'ultimo lavoro del dottor Cesare Gridelli "Dolci senza Rimpianti", edito da Feltrinelli, realizzato con la preziosa collaborazione di Antonietta Polcaro.

Non è vero che tutti i dolci fanno male. A patto che le ricette siano arricchite con nutrienti “buoni” ed impoverite di ingredienti che possono risultare dannosi per la salute.

In che modo? A spiegarlo è il professor Cesare Gridelli, oncologo dell’Azienda Ospedaliera “Moscati” di Avellino con la passione per la cucina che ha appena dato alle stampe, per Feltrinelli, il suo terzo lavoro editoriale su alimentazione e salute dal titolo “Dolci senza rimpianti”, dopo i precedenti “In cucina contro il cancro: 100 ricette per imparare a contrastarlo” e “La cucina salvavita”.

A chiudere la trilogia, un volume interamente dedicato al mondo dei dolci, volume realizzato con il contributo di Antonietta Polcaro, da sempre appassionata di cucina e con una passione smisurata per dolci e lievitati.





Dall’incontro casuale con l’oncologo ne è nata una collaborazione teorico-pratica: Antonietta Polcaro ha messo in pratica 80 ricette, utilizzando il metodo suggerito dal professor Gridelli, sostituendo agli ingredienti classici dei dolci comuni, quali burro, uova, latte vaccino intero, panna, zuccheri e farine raffinate, altri con caratteristiche meno “aggressive”, quali olio extravergine di oliva, zuccheri e farine integrali, frutta e spezie.

“Diciamoci la verità. I dolci sono una tentazione importante nella vita di ciascuno di noi. Ed hanno inevitabilmente effetti sulla salute spiega il professor Cesare Gridelli. Il problema, naturalmente, non è l’occasionalità ma la continuità e la quotidianità. Perchè, a ben vedere, il dolce non lo mangiamo solo la domenica. Ma anche il sabato sera quando usciamo con gli amici ed ogni mattina quando facciamo colazione con il cornetto o i biscotti”.

E quindi? Bisogna rinunciarci?



“Con il nostro libro vogliamo provare a dimostrare che è possibile fare una bella torta, che sia anche saporita, pensando però alla salute, sostituendo ingredienti potenzialmente dannosi con altri più salutari. Sia chiaro: qui non parliamo di dolci che aiutano a guarire, ma diamo un suggerimento che vuole essere un’attività di prevenzione per chi sta bene”.

Quali sono gli ingredienti presenti nei dolci che possono essere considerati nemici della salute?

“Innanzitutto i grassi. Quasi tutti i dolci sono ricchi di burro oppure uova che incidono sul colesterolo. Li possiamo sostituire con l’olio extra vergine di oliva o con altri elementi naturali”.

Per esempio?

“Come addensante, invece delle uova, si può provare ad usare lo yogurt o una mezza banana, che hanno lo stesso effetto. E, poi, usiamo farine e zuccheri integrali, che non sono stati sottoposti al processo di raffinazione, un processo che ad esempio elimina dagli zuccheri i micronutrienti e le vitamine e dalle farine anche le fibre”.

I dolci che proponete nel vostro libro possono essere considerati una piccola rivoluzione gastronomica?



“E’ un fatto culturale, principalmente”.

Alcuni degli ingredienti che suggerite di utilizzare hanno potenzialità antitumorali. Cosa significa in concreto?

“Alcuni ingredienti che si usano in cucina ed anche nei dolci, come la frutta o spezie tipo vaniglia, cannella, curcuma, contengono una serie di elementi antitumorali. Che, attenzione, non significa curativi. Tale attività antitumorale è dimostrata in laboratorio ma ancora non è provata l’efficacia sull’uomo. Gli studi vanno avanti e ci vorrà ancora tempo. Ma la potenzialità è concreta”.

Come nasce l’incontro con Antonietta Polcaro?

“Ci siamo conosciuti in palestra. Ogni tanto portava dei dolci e dei lievitati eccezionali. Io stavo lavorando a questo libro. Avevo già elaborato la parte teorica ma mi mancava la pratica. E non avendo una grossa dimestichezza con la preparazione dei dolci le ho chiesto se se la sentiva di aiutarmi. Devo dire che con grande pazienza ed entusiasmo si è messa all’opera. Ed è venuto fuori un risultato davvero interessante. E saporito, naturalmente”.

Antonietta Polcaro, quali sono state le maggiori difficoltà incontrate nel rielaborare delle ricette classiche con l’utilizzo di ingredienti alternativi?

“E’ stata una bella sfida: cimentarmi con ingredienti che hanno tempi di lievitazione, tempi di cottura e resa diversi da quelli classici. Ci ho tenuto, però, a curare molto l’aspetto estetico, vale a dire a trasferire l’identità di un dolce classico nella nuova versione, realizzata con ingredienti diversi.

Ed ho voluto fornire una serie di consigli pratici dettagliati. Diciamo che ho lavorato con il metro ed il cronometro alla mano, per poter dare le indicazioni precise su misure e tempi”.

E l’effetto finale?

“E’ chiaro che il sapore si può discostare dall’originale, ma quando vedo l’immagine, quella mi deve riportare al ricordo, al sapore, deve predisporre bene verso il morso d’assaggio”.

La presentazione del libro

Giovedì 12 aprile 2018, alle ore 18, presso laFeltrinelli librerie, in via Santa Caterina a Chiaia 23 a Napoli, Cesare Gridelli ed Antonietta Polcaro presentano il loro volume “Dolci senza rimpianti”, sollecitati dagli interventi dei giornalisti Annibale Discepolo e Santa Di Salvo.

Acquista il libro on line

Spot

Spot

Spot

Seguici

Agendaonline.it sui social network

Spot

Booking.com
}