Hostaria dei matti Atripalda
Hostaria dei matti Atripalda
Cucina e Gastronomia

Hostaria dei Matti, dove il mare a tavola è una questione di famiglia.

All'Hostaria dei Matti, ad Atripalda, padre e figlio salernitani, ogni giorno, portano in tavola i sapori della tradizione marinara più autentica della Campania.

Reinventarsi un lavoro a 54 anni per cavalcare i sogni di un figlio che segue le passioni del padre.

Detta così, sembra un arzigogolo.

Ma a conoscerla, l’esperienza di Amedeo e Marco Ferrara, padre e figlio, chef e maitre di sala dell’Hostaria dei Matti di Atripalda, altro non è che una storia di amore e di coraggio.

A lieto fine.

  • Amedeo ha sempre lavorato nel settore della distribuzione di carburante. Un lavoro molto schematico che lascia poco spazio alla creatività. Creatività che non gli manca e che “sfoga” in cucina, preparando manicaretti per familiari ed amici.
  • Marco, invece, ha dalla sua la verve e l’entusiasmo della giovane età. Cresce facendo l’animatore turistico in giro per l’Italia e l’Europa, facendo emergere la sua naturale propensione all’aggregazione, al coinvolgimento, al divertimento.

Due vite che scorrono parallele e che, nel 2014, subiscono una svolta.

Le origini dell’Hostaria dei Matti di Atripalda.

“Era appena nato il mio secondo figlioricorda Marco Ferrara e non ne potevo più di stare sempre lontano da casa. Un amico mi ha convinto a rilevare un pub a Mercato San Severino, ma serviva chi guidasse la cucina. Il mio pensiero è andato subito a mio padre. Ma non è stato facile convincerlo, a 54 anni, a cambiare lavoro e vita. Ci sono riuscito ed è la mia più grande soddisfazione professionale”.

Nasce così la prima esperienza dell’Hostaria dei Matti, che in principio fu  hamburgeria e braceria.

A frequentarla tanti giovani, molti provenienti da Avellino.

“E’ stato allora che ho cominciato a conoscere la cultura avellinese. Mi ha incuriosito e affascinato. E’ proprio vero che giri il mondo e poi non conosci il tuo vicino di casa!

Una sera, alcuni clienti di Atripalda, che nel tempo erano diventati amici, quasi per scherzo mi dissero: ma perchè non ti trasferisci in Irpinia?”.

Da una frase buttata lì quasi per caso arriva l’evoluzione dell’Hostaria dei Matti.

“Decisi di farmi un giro ad Atripalda, che non conoscevo. Mi piacque subito, ma forse il pub non era la soluzione migliore. Mi resi conto che in zona non c’erano ristoranti dediti alla cucina marinara e che, forse, poteva essere quello il territorio da esplorare”.

D’altronde, avrebbe significato rimanere nel solco della tradizione di famiglia.

Hostaria dei Matti, cucina di mare a conduzione familiare.

“Mio padre ha sempre avuto la barca e andava a pescare, portandomi con sé. I contatti con i pescatori di Salerno non ci mancano: veniamo da una famiglia di ristoratori di pesce. Mio zio fondò la “Trattoria Da Sasà” a Salerno, i miei cugini hanno ristoranti a Diamante, in Calabria”.

In pochi mesi, Amedeo e Marco danno vita alla loro nuova avventura ad Atripalda.

Che rafforza la gestione familiare “ingaggiando” mamma Carmen, che si occupa della pasticceria, e il cugino Umberto, addetto alla friggitoria.

A distanza di poco più di un anno dall’inaugurazione, Amedeo e Marco ritengono vinta la loro scommessa.

“Sono sicuro che se invece di Atripalda avessimo scelto Salerno non avremmo ottenuto gli stessi risultati. Questa è dimensione ideale per fare una ristorazione marinara di qualità”.

Che viene apprezzata non solo dagli atripaldesi ma anche dai tanti avventori che arrivano sin qui da fuori provincia.

Come quella signora napoletana che scelse l’Hostaria per festeggiare i suoi 90 anni e che, forse, ha regalato la più emozionante serata ad Amedeo e Marco Ferrara:

“Sono di Santa Lucia – disse – e nella mia vita non ho mai mangiato così bene il pesce come stasera”!

  • Hostaria dei Matti è in pieno centro ad Atripalda, in via Vincenzo Belli, 30/32. Chiuso la domenica sera ed il lunedì.

Per informazioni e prenotazioni: 0825 628076 – Pagina facebook

—-

Leggi anche:

 

 


Spot

Spot

Spot